Tuesday, November 21, 2017
Home / Posts Tagged "Vino siciliano"

In occasione della tradizionale festa di San Martino, 11 novembre 2017, Terradamare Cooperativa turistica, in collaborazione con l’associazione Itinerars ed Enoteca Sicilia, organizza le speciali visite serali con degustazione al Museo del Vino, a Palazzo dei Principi di Palagonia.
Dalle 18 a mezzanotte, sarà possibile visitare, oltre al Museo del Vino e della Civiltà Contadina, la Mostra Permanente dei Vini di Sicilia, il Museo Internazionale dell’Etichetta, la Mostra del Collezionismo Enologico e la Biblioteca enogastronomica specializzata: bottiglie storiche con alcuni vini che risalgono alla metà del 1800, etichette (oltre venticinquemila etichette, tra cui quelle dei primi del Novecento del vino Marsala, prodotto dai Florio, dai Whitaker, dai Woodhouse, quella di fine dell’ Ottocento del vino «Zucco», il moscato di Montelepre prodotto dal Principe Ganci, due singolari etichette del Duca di Salaparuta), attrezzi per la vinificazione, cartoline pubblicitarie, manifesti moltissimi altri oggetti legati al tema del vino.
Una grande collezione, frutto del lavoro di raccolta minuziosa di Guido Ferla, sommelier professionista ed enogastronomo che ha dedicato la sua vita a tramandare la storia della cultura enologica di Sicilia. Un viaggio nella storia dell’isola, attraverso le varie fasi ed epoche della produzione del suo vino.
Notte al Museo del Vino e della Civiltà Contadina - palermo (1)
Appuntamento sabato 11 novembre, dalle 18 a mezzanotte (ultimo turno ore 23) a Palazzo dei Principi di Palagonia in via del Quattro Aprile, tra Palazzo Steri, Palazzo Abatellis e la Chiesa della Gancia, nei pressi di Piazza Marina.
Prenotazione obbligatoria, telefonando ai numeri 329.8765958392.8888953 (dalle 9:30 alle 19:30), oppure via mail a: eventi@terradamare.orgwww.terradamare.org/infoline
evento facebook:  www.facebook.com/events/1084775924958337

 

Due parole sul Museo del Vino e della Civiltà Contadina. Mostra Permanente dei Vini di Sicilia
Il Museo, allestito nelle antiche scuderie del Palazzo dei Principi di Palagonia, in via del Quattro Aprile a Palermo, consente al visitatore di acquisire una conoscenza della produzione enologica siciliana più significativa, sia mediante wine tasting (A rotazione vengono proposte le tipologie più significative della produzione isolana: Bianchi di Sicilia, Rossi di Sicilia, Moscati, Passiti, Vini da Meditazione, Marsala), sia con l’ausilio di supporti audiovisivi e telematici.
Il Museo occupa i locali che accoglievano le antiche cantine storiche del Palazzo dei Principi di Palagonia, costruito alla fine del 1400. È esposta tutta la produzione storica, risalente agli anni 70/80, e la produzione più significativa attuale, distribuita nei vari locali.
– Prima Sala – Produzione della Provincia di Palermo; esposizione di francobolli e buste 1° giorno di emissione, cartoline umoristiche, cartoline pubblicitarie, manifesti, etichette, collezione di mignon, di cavatappi, capsule di spumanti e champagne fiaschi, fiaschette, botticelle e “caratelli”
– Seconda Sala – Produzione delle Province di Trapani e Agrigento; collezione di etichette siciliane, internazionali e in pannelli tematici, contenitori per il vino, per l’olio e per le granaglie. Infine, una vetrinetta tutta da ammirare con bottiglie storiche risalenti alla metà del 1800 e piccoli strumenti di lavoro di particolare interesse tecnico.
– Terza Sala – è dedicata interamente alla civiltà contadina, agli attrezzi del mastro bottaio e per la vinificazione, ai mestieri siciliani connessi alla viticultura e a quelli di uso quotidiano nelle case contadine.
– Quarta Sala – Produzione delle restanti Province. Riproduzioni di “pani – dolci – cibi di Sicilia” tratte dal volume di Giuseppe Coria “Sapori di Sicilia”. L’esposizione viene ulteriormente arricchita da “Il vetro e le sue forme nel vino e dintorni”, collezione di bottiglie in vetro nelle più svariate forme, alcune di esse anche molto antiche. Sui tavoli l´evoluzione grafica nel mondo del vino con particolare riguardo all´editoria e alla pubblicità (documentazione in avvicendamento).
– Quinta Sala – ln stile “liberty”, dedicata al marsala, ai vini da meditazione e ai vini sperimentali dell´Istituto Regionale della Vite e del Vino.
– Sesta Sala – dedicata al wine tasting.
La biblioteca enogastronomica specializzata (in fase di catalogazione).
– Settima Sala – sala riservata ad eventuale piccolo shopping.