Thursday, June 27, 2019
Home / Posts Tagged "treno storico"

Viaggiare nel tempo e nella bellezza. Dopo il grande successo delle passate edizioni, torna sui binari siciliani il Treno del Barocco, che percorrerà, come di consueto, la tratta Siracusa – Noto – Ragusa. Gli eventi sono organizzati dalla Fondazione FS Italiane con il patrocinio dell’Assessorato Regionale al Turismo della Sicilia e dei comuni interessati dal transito dei treni. Il primo appuntamento è in programma domenica 30 luglio 2017: una D445 storica, trainerà le antiche carrozze centoporte, con sedute in legno, verso le stazioni di Noto e Modica, dove sono in programma delle escursioni guidate riservate ai passeggeri del treno. I biglietti che consentono l’accesso al Treno del Barocco sono già disponibili per l’acquisto su tutti i canali Trenitalia (biglietterie di stazione, App, sito internet ufficiale, agenzie di viaggi abilitate). Per tutte le informazioni di viaggio è possibile contattare il numero di telefono 3138719696 o scrivere una mail a info@fondazionefs.it

Ecco il calendario dettagliato degli eventi in programma, con visite guidate gratuite nei centri storici di Noto, Modica, Scicli e Ragusa:

– 30 luglio: Siracusa (p. 08:30 – a. 19:00) – Noto (a.09:00 – p. 12:30) – Modica (a.12:30 – p.17:30)

– 06 agosto: Siracusa (p. 08:30 – a. 19:20) – Scicli (a.09:50 – p. 11:50) – Ragusa (a.12:25 – p.17:30)

– 20 agosto: Siracusa (p. 08:30 – a. 19:00) – Noto (a.09:00 – p. 12:30) – Modica (a.12:30 – p.17:30)

– 03 settembre: Siracusa (p. 08:30 – a. 19:20) – Scicli (a.09:50 – p. 11:50) – Ragusa (a.12:25 – p.17:30)

Dopo il successo dello scorso anno, Fondazione FS Italiane e Ferrovie Kaos ripropongono il treno storico Scala dei Turchi Express domenica 28 maggio 2017. La partenza del treno è prevista alle ore 9.30 circa dalla stazione di Palermo Centrale e saranno effettuate le seguenti fermate fino a Porto Empedocle Succursale: Bagheria (9.56), Termini Imerese (10.12), Roccapalumba (10.37), Cammarata/San Giovanni Gemini (11.00), Campofranco (11.20), Aragona Caldare (11.35), Agrigento Bassa (11.45), Tempio Vulcano (11.53), Porto Empedocle (12.05).
Giunti nella cittadina marinara, un bus garantirà i collegamenti con la Scala dei Turchi dove sarà possibile fare il primo bagno della stagione. Il ritorno è programmato sempre da Porto Empedocle alle ore 18.15. I viaggiatori che preferiscono al mare la Valle dei Templi, potranno scendere alla fermata Tempio Vulcano e trascorrere una intera giornata immersi nella natura tra le rovine dell’Antica Akragas.

PRENOTAZIONI E INFO DI VIAGGIO
Il costo del biglietto è di 25 euro per gli adulti e 15 euro i ragazzi di età compresa tra i 4 ed 12 anni. I passeggeri che saliranno dalle stazioni di Cammarata/S.Giovanni Gemini, Campofranco e Aragona pagheranno 15 euro (adulti) e 10 euro (ragazzi); da Agrigento Bassa solo 10 euro (adulti) e 5 euro (bambini) ma senza garanzia del posto a sedere. La quota comprende: viaggio A/R in treno storico su carrozze centoporte; transfer in bus GT da Porto Empedocle alla Scala dei Turchi e viceversa. Eventuali biglietti di accesso ad altri siti sono da acquistare autonomamente. L’accesso al sito della Scala dei Turchi avviene per mezzo di una scala dalla strada panoramica per Realmonte. In alternativa, è possibile raggiungere il sito dalla spiaggia di Punta Grande, percorrendo a piedi circa 2 km.
Attenzione! L’eventuale discesa a Tempio Vulcano, per la visita della valle dei templi, va comunicata anzitempo all’organizzazione.
I biglietti possono essere acquistati presso i seguenti punti vendita:
Agenzia di viaggi GLOBALSEM Via Giusino 51 Palermo www.globalsemviaggi.it tel 091.7848420
ATC – Termini Imerese, Tel. 3480894872

Ferrovie Kaos donerà una parte dei ricavati all’AISLA di Palermo per sostenere la ricerca sulla Sclerosi Laterali Amiotrifica.

GESTIONE PRANZO
Per chi deve recarsi in spiaggia si consiglia pranzo a sacco. In presenza di comitive numerose (minimo 25 persone) che volessero effettuare il pranzo a Porto Empedocle prima di raggiungere la Scala dei Turchi, sarà possibile concordare con l’organizzazione ogni dettaglio.

Per tutte le info: info@ferroviekaos.it 3471024853; 3493163178

Raggiungere la Scala dei Turchi, la stupenda scogliera bianca e abbacinante di Realmonte, su un treno storico? Sì, è possibile. Domenica 22 maggio 2016, Fondazione FS Italiane, in collaborazione con Ferrovie Kaos, e con il supporto di Treno D.O.C., organizza il primo “Treno della scala dei turchi”: da Palermo C.le (ore 7.50) a Porto Empedocle Succursale (arrivo ore 11.00 circa). Arrivare in questo luogo su un convoglio d’epoca, nel pieno della primavera siciliana.

IL PROGRAMMA COMPLETO 

La partenza è per le 7.50  di domenica 22 maggio 2016 dalla stazione di Palermo C.le. Il treno storico, inoltre, effettuerà fermata nelle stazioni di Bagheria, Termini Imerese, Roccapalumba / Alia e Cammarata / San Giovanni Gemini. Prevista anche una fermata presso la stazione di Agrigento Bassa. Da qui inizierà la discesa nella Ferrovia turistica dei Templi. I viaggiatori, una volta scesi, saranno accolti dal personale del Giardino della Kolymbetra. Subito dopo il treno ripartirà alla volta della stazione di Porto Empedocle Succursale con arrivo previsto alle 11 circa: dopo una breve pausa di 10 minuti, degli autobus condurranno i visitatori fino alla spiaggia della Scala dei turchi, distante circa 8 minuti dalla stazione. Alle 18.05 si torna in carrozza: dalla stazione di Porto Empedocle Succursale, ubicata in pieno centro, il treno ripercorrerà la Ferrovia turistica dei Templi per far ritorno a Palermo C.le, ove giungerà alle 21 circa.

PRENOTAZIONI E INFO DI VIAGGIO

Il treno fermerà sia all’andata, che al ritorno, nelle seguente stazioni (tra parentisi l’orario di partenza): Palermo C.le (7.50), Bagheria (8:03); Termini Imerese (8:22);Roccapalumba Alia (8:58); Cammarata San Giovanni Gemini (9:26); Agrigento Bassa (10:09),Vulcano – Valle dei Templi (10:18)  Porto Empedocle Succursale (11:00). Ecco gli orari relativi al ritorno: Porto Empedocle S.le (18:00), Vulcano – Valle dei Templi  (18:35), Agrigento Bassa (18:35); Cammarata San Giovanni Gemini (19:26); Roccapalumba Alia (19:59);Termini Imerese (20:35), Bagheria (20:54) Palermo (21:00)

La quota di partecipazione è di EURO 25 per adulti e di EURO 15 per minori di anni 13 accompagnati da un genitore, a prescindere dalla stazione di partenza. Attenzione: l’eventuale discesa a Tempio di Vulcano, per la visita al parco archeologico, va comunicata in sede di prenotazione.

Punti vendita (con possibilità di acquisto online tramite bonifico, paypal o carta di credito):

Palermo : GlobalSEM Viaggi – Via Giusino, 51,  Telefono:091 784 8420 www.globalsemviaggi.it

Per informazioni sul viaggio e prenotazioni contattare esclusivamente i recapiti 091 784 8420 (Palermo), oppure 348 0894872 (Termini Imerese). Per i servizi aggiuntivi è possibile contattare il 3471024853

Cordialmente

Associazione Treno D.O.C.

Area degli allegati

Alla sagra del mandorlo in fiore di Agrigento, che punteggia di rosa la stupenda Valle dei Templi, in una commistione incredibile di storia e petali, si potrà arrivare a bordo di un treno storico. Si ripete una felice nuova abitudine, domenica 13 marzo, l’iniziativa dell’associazione Treno Doc che non manca di riscuotere interesse fra curiosi e appassionati.

Le linee a scartamento ridotto delle ferrovie siciliane, infatti, collegavano il deposito delle locomotive di Palermo, a Sant’Erasmo (adesso centro eventi vicino alla foce dell’Oreto), con la stazione di Corleone e durante il tragitto era prevista una sosta nella stazione della Ficuzza. Mi raccontano che i treni non erano particolarmente veloci, e proprio per i tornanti della Ficuzza mantenevano una velocità che permetteva ai viaggiatori non solo di individuare stormi di quaglie accasciate al suolo – stremate dalla fatica della migrazione – ma di scendere, acchiapparle (probabilmente con l’idea di cucinarle al forno, ahimè) e risalire al tornante successivo. Si utilizzava la stessa tecnica anche se si riconoscevano asparagi e finocchietto selvatico lungo il percorso.

locandina

Da Palermo, adesso, usando questi antichi binari – il primo treno storico partì nel ’95 – partirà un convoglio composto da una locomotiva risalente agli anni Sessanta oltre a carrozze degli anni Trenta, come la famosa “Centoporte”.

La partenza sarà dalla stazione centrale alle ore 08:20, con fermate intermedie a Bagheria (08:41), Termini Imerese (09:16), Roccapalumba-Alia (10:02), Cammarata S. Giovanni Gemini (10:26), Aragona Caldare (11:08) Agrigento Bassa (11:20) ed arrivo a Agrigento Centrale alle ore 11:30. La ripartenza da Agrigento è prevista per le 17.45.

E chi vorrà, oltre ad assistere agli spettacoli della settantunesima sagra del mandorlo, potrà raggiungere la Valle dei Templi e godere dello spettacolo dei Templi e del famoso giardino della Kolymbetra, con corsa riservata, su un altro mezzo storico, con carrozze ALn 668 le cosiddette “littorine”.

Tra i servizi anche la possibilità di acquistare un cestino pranzo.

Il costo dei biglietti è di 22 euro per gli adulti e di 12 euro per i giovani fino a 12 anni, si viaggia gratis sotto i 4 anni

Il ticket è acquistabile presso la sede della Globalsem Viaggi sita a Palermo in Via Giusino 51 Tel. 0917848420 o mediante acquisto ondine sul sito www.globalsemviaggi.it.

Per contattare l’associazione Treno Doc www.trenodoc.it  – info@trenodoc.it – tel. 328.7319985 – 329.9613691