Wednesday, June 26, 2019
Home / Posts Tagged "trekking" (Page 4)

“Ricuciremo” con i passi il territorio ibleo con un impegnativo quanto affascinante trekking attraverso l’altopiano ragusano ripercorrendo quelle vie di comunicazione che un tempo univano e in parte
uniscono ancora il capoluogo ibleo a Scicli, uno dei più ricchi e affascinanti borghi barocchi del Val di Noto.
Un tracciato che, partendo dall’immediata periferia di Ragusa in C.da Pizzillo, segue l’orografia del territorio in un susseguirsi di sali-scendi alternato a suggestivi panorami e, attraversando varie contrade, arriva nella media valle dell’Irmino per poi proseguire attraverso il demanio forestale di C.da Mangiagesso e la Fiumara di Scicli e arrivare infine nel cuore della città barocca.
Lungo il percorso emergono evidenti gli aspetti rurali tipici di questa parte degli Iblei che nel corso dei secoli ne hanno modellato l’aspetto. La presenza di numerose masserie e di nobili ville, di un infinito intreccio di muri a secco, di immensi carrubbeti e ampie “ciuse”dove pascolano ancora la vacca modicana e l’asino ragusano sono il segno di una cultura contadina tramandatasi nel tempo e che per certi aspetti ancora vive di questo passato.
Inoltre l’autunno ibleo sprigiona una miriade di colori e odori che solleticano l’animo del camminatore di curiosità e appagamento …

Si tratta di un percorso in linea per camminatori esperti (3 orme) di circa 20 km in parte su piste forestali e mulattiere in parte su sentiero e asfalto secondario, con dislivello massimo in salita di 250 mt. Presenza di un guado impegnativo con pietre scivolose (in alternativa si può guadare camminando
in acqua bassa con calzature specifiche).

Per contatti: info@kalura.org

Unendo le due escursioni programmate per questo fine settimana escursionistico la prima sabato 12 novembre a Rocca di Novara e la seconda domenica 13 novembre alla Grotta del Lauro e Rocca Calanna ad Alcara Li Fusi, ecco spuntare un weekend al quale aggiungere la visita del borgo di Alcara Li Fusi e una serata da passare assieme tra buon cibo e nuove amicizie. In ogni caso potete partecipare anche alle singole giornate.
12 novembre 2016 – ROCCA DI NOVARA, CERVINO DI SICILIA
Da molti chiamata il Cervino di Sicilia per la sua somiglianza con questa vetta alpina, dai novaresi è detta la Rocca Salvatesta, la Rocca di Novara è una delle cime più alte e più riconoscibili dei peloritani. Alta 1340 metri offre una bella escursione che permette di circumnavigarla e scalarla. Una domenica di trekking per ammirare il panorama che spazia dall’Etna, a Tindari, al Golfo di milazzo, allo Stretto di Messina.
13 novembre 2016 – Grotta del Lauro e Rocca Calanna
Sulle Dolomiti di Sicilia, le Rocche del Crasto per scoprire uno dei suoi luoghi più particolari, la Grotta del Lauro, una grotta di origine calcarea da esplorare ed ammirare. Bello l’itinerario che partendo dai piedi di Rocca Calanna, passa sotto il nido dell’aquila tra le splendide pareti rocciose ed arriva all’ingresso della grotta. Poi due ore all’interno tra stalattiti e stalagmiti calcarei che creano effetti speciali da vivere. Alla fine pronti per la discesa magari scrutando il volo dell’aquila o dei grifoni. Il tutto ad Alcara Li Fusi all’interno del progetto Alcara Borgo Natura
Per chi volesse può partecipare anche all’escursione di sabato a Rocca di Novara e poi pernottare ad Alcara li Fusi e partecipare la domenica a questa escursione.
Guida: Attilio Caldarera, 349 7362863, attiliocaldarera@gmail.com –www.vaicoltrekkingsicilia.com – www.attiliocaldarera.com
Quota: € 30,00 (guida, assicurazione e organizzazione delle 2 escursioni)
Altre Spese: € 50,00 (comprendono pernottamento ad Alcara Li Fusi, cena, colazione)
I costi non comprendono: pranzo a sacco di sabato e domenica
Ritrovo: sabato 12 novembre 09,30, Novara di Sicilia (ME).
Fine escursione: domenica 13 novembre ore 16,30 Alcara Li Fusi (ME).
Viaggio: utilizzo auto propria. Difficoltà: Media
Attrezzatura necessaria: abbigliamento da trekking.

Il buio della notte non è assoluto, consente di camminare anche senza torcia, ma è sufficiente a nascondere molti particolari del paesaggio. Luoghi familiari possono apparire diversi o misteriosi e il nostro pensiero cambia centro. Il cielo notturno e le stelle, per noi eterne e immutabili, suggeriscono un ritmo diverso al cammino e al pensiero. L’esperienza della notte nel bosco oggi non è molto diversa da quella che può aver provato un “pastore errante dell’Asia” qualche secolo fa e come allora ispira letteratura e poesia. La notte ed il bosco, un “tempo” e un “luogo”, in poesia proiezioni d’eccellenza di desideri e paure. Camminare in un bosco, di notte è un’esperienza, comunque vada, non indifferente.

Succede sabato 23 luglio.

Programma

Partenza alle ore 16.00 da Piazzale Lennon a Palermo per Ficuzza e Rifugio Alpe Cucco (Secondo appuntamento a Ficuzza di fronte la Casina di Caccia alle 17.00). A piedi al tramonto per Valle del Fanuso che è una radura isolata da rilievi boscosi. Cena al sacco o zuppa condivisa in attesa del buio, lettura di alcuni “notturni” (ciascuno può contribuire con una propria proposta). Rientro all’Alpe Cucco alla luce delle stelle (e qualche torcia…) intorno alle 23.00. Un gruppo prevede di cucinare sul posto una zuppa di legumi con fornellino da campo chi aderisce deve comunicarlo per tempo.

Equipaggiamento: piatto rigido e posate per chi condivide la zuppa o pranzo al sacco, torcia elettrica (!), stuoia per sedersi o sdraiarsi sul prato di Valle Fanusi.

Scheda Tecnica
Natura del percorso: sentiero e terreno naturale;
Dislivello: circa m200;
Lunghezza complessiva km4 circa;
Difficoltà: facile, un omino;
Equipaggiamento: Scarponi da montagna, flauto o armonica per chi vuole.
Quota di partecipazione: €8,00, salvo una quota ulteriore (circa €2) per la zuppa di legumi.
Condivisione spese di viaggio (per chi fruisce di passaggio): € 3,00;

La prenotazione è necessaria telefonando alla guida Giuseppe:3403380245;

Artemisia, società cooperativa a r.l. per il turismo sostenibile e l’educazione ambientale. Via Serradifalco, 119 – 90145 Palermo.
http://www.artemisianet.it/

Appuntamento con le Notti in Tenda di Vaicoltrekking Sicilia per vivere questa esperienza unica immersi nella natura…ma con le atmosfere ed i confort giusti. La natura in tutte le sue meraviglie è protagonista delle notti ma anche delle giornate da vivere in un posto magico. Nel Parco dei Nebrodi, sulle Rocche del Crasto in un accampamento di tende “a 5 stelle”, con letti, lenzuola, coperte, servizi, ma soprattutto con atmosfere naturali per un completo benessere di natura. Escursioni serali e passeggiate giornaliere sulle Rocche del Crasto, al Lago Bivierealla Cascata del Catafurco. Cucina e sapori dei Nebrodi deliziano il tutto. In questo weekend tra una escursione e la vita al campo scopriremo lo yoga tra tramonti, prati e natura da respirare dentro e fuori.
Guida: Attilio Caldarera349 7362863attiliocaldarera@gmail.com –www.vaicoltrekkingsicilia.com – www.attiliocaldarera.com
Quota e costi complessivi: € 130,00 La quota comprende: guida, assicurazione, organizzazione il pernottamento in tende a 4 posti, le cene di venerdì e sabato, i pranzi e le colazioni di sabato e domenica.
Ritrovo: venerdì 29 luglio, ore 16,00 Longi (ME).
Fine escursione: domenica 31 luglio, ore 17,00 Longi (ME).
Viaggio: utilizzo auto propria. Difficoltà: Media.
Attrezzatura necessaria: abbigliamento da trekking.

Appuntamento di luglio con le Notti in Tenda di VaicoltrekkingSicilia. La natura in tutte le sue meraviglie è protagonista delle notti ma anche delle giornate da vivere in un posto magico. Nel Parco dei Nebrodi, sulle Rocche del Crasto in un accampamento di tende “a 5 stelle”, con letti, lenzuola, coperte, servizi, ma soprattutto con atmosfere naturali per un completo benessere di natura. Escursioni serali e passeggiate giornaliere sulle Rocche del Crasto, al Lago Bivierealla Cascata del Catafurco. Cucina e sapori dei Nebrodi e in questo weekend tra una escursione e la vita al campo animeremo serate e luoghi con le danze e ballettu di Margherità Badalà che coinvolgerà tutti.
Guida: Attilio Caldarera349 7362863attiliocaldarera@gmail.com –www.vaicoltrekkingsicilia.com – www.attiliocaldarera.com
Quota e costi complessivi: € 130,00 La quota comprende: guida, assicurazione, organizzazione il pernottamento in tende a 4 posti, le cene di venerdì e sabato, i pranzi e le colazioni di sabato e domenica.
Ritrovo: venerdì 15 luglio, ore 16,00 Longi (ME).
Fine escursione: domenica 17 luglio, ore 17,00 Longi (ME).
Viaggio: utilizzo auto propria. Difficoltà: Media.
Attrezzatura necessaria: abbigliamento da trekking.

Le escursioni di Acquatrek sono particolarmente adatte al periodo estivo.

Che significa acquatrek? La risalita a piedi e a volte a nuoto dei meravigliosi torrenti dell’altopiano Ibleo.

Uno di questi è il torrente Santa Chiara, affluente del fiume Asinaro, che nasce a Nord Ovest di Noto in contrada Montagna D’Avola ed è alimentato da alcune sorgenti perenni. Il poco conosciuto torrente è uno dei più belli ed affascinanti dell’intera zona. Con le sue acque trasparenti, nei millenni, ha scavato affascinanti Urvi (marmitte) ricchi di vegetazione ripale tipica degli ambienti fluviali siciliani.

Quella che offre Kalura per il 3 luglio è un escursione breve, di circa 5 Km, ma intensa e affascinante. Riscenderemo il torrente per un tratto fino ad una spettacolare cascata che ne spezza il corso e si camminerà a “mollo” per tutto il tempo. Escursione “adatta a tutti” …quelli che hanno un po’ di acquaticità (saper nuotare è il minimo).

Oltre al classico equipaggiamento da escursione estiva e cioè scarponi da trekking o in alternativa scarpa bassa comoda e chiusa, zaino piccolo (capacità max consigliata 30 lt., preferibilmente a tenuta stagna),cappello
per proteggersi dal sole, crema protettiva solare, mantellina per la pioggia, acqua e pranzo a sacco si raccomanda costume da bagno o muta/mutino, scarpe da scoglio o anfibie, ricambi vari da tenere in auto.
Si consiglia di proteggere il contenuto dello zaino con sacchetti a tenuta stagna, di facile reperibilità, o in alternativa con il classico e sempre troppo disprezzato sacchetto di plastica nera.

Appuntamento per la partenza alle 8,30 in Piazza Libertà a Ragusa.
Prenotazione obbligatoria. Per eventuali altri luoghi e orari d’incontro vi preghiamo di contattarci per stabilirli di comune accordo.

Per maggiori info e prenotazioni: segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org

La Sicilia è attraversata dalla cosiddetta “via del sale”, un tragitto di 29 chilometri che si snoda da Trapani a Marsala lungo la SP21. È lo Stagnone, che dal 1984 è riserva naturale orientata e costituisce una tappa significativa di questo percorso che affonda nelle tradizioni dell’isola. Dallo Stagnone – dall’acqua stagnante, appunto – si ricava il sale che viene ammonticchiato in cupolette coperte da tegole. Non stupitevi se vedrete dei mulini, qui fanno parte del processo di estrazione del sale, considerato fondamentale per lo sviluppo della zona. La laguna comprende quattro isole: l’isola Longa (o lunga), la più grande; Santa Maria, coperta di vegetazione; San Pantaleo, il nome nuovo di Mothia, la più importante, e Schola, che si chiama così perché ospitava una scuola di retorica durante l’epoca romana.

Giorno 26 giugno 2016 (domenica), Associazione Arma Aeronautica Sezione di Trapani Nucleo di Alcamo e
Gruppo Trekking organizzano un’escursione presso l’Isola Lunga (Stagnone di Marsala). Che, condizione meteo permettendo, userà come riferimento, punto di partenza e ritorno, San Teodoro. Come racconta l’evento condiviso su Facebook ,https://www.facebook.com/events/249808398720754/ “Vi si trovano oggi alcune saline in stato di abbandono, un bosco e alcune spiagge di sabbia fine. Ospita una delle poche popolazioni esistenti di Calendula marittima”.

PROGRAMMA
Ore 09.00 Raduno Stazione Ragattisi c/da San Leonardo
(piazzale cantina Sociale Birgi)
“ 09.15 Partenza per torre San Teodoro.
“ 09.30 Arrivo a San Teodoro.
“ 10.00 Inizio escursione.
“ 13.00 Pranzo (colazione a sacco).
“ 17.00 Fine escursione

-Percorso: San Teodoro, percorso Isola Lunga , ritorno San
Teodoro (Lungo il percorso non ci sono fonti di
acqua Potabile).
-Lunghezza del percorso: Km. 10 circa (percorso misto).
-Tempo di marcia: Ore 7 circa (con varie soste).
-Natura del percorso: Strada sterrata + Sentiero.
-Rischio del percorso: Basso “T”.

-Si fa presente che la partecipazione è a numero chiuso, massimo 20 persone. Per prenotarsi: Tel.339 8104796 Salvatore, o pure e-mail aaa-alcamo@libero.it Comunicare nome e cognome.
(Le adesione sono valide se confermate per e-mail, telefono, messaggio privato ecc., non si terrà conto del semplice “parteciperò” su FB).

L’esperienza del cammino, di condividere posti magici e di attraversare la natura. Di dormire in tenda, di ascoltare la notte sotto un cielo stellato. Lo propone l’associazione Kalura il 18 e 19 giugno. Due giorni di trekking nel territorio di Monterosso Almo, un borgo suggestivo che ricade in provincia di Ragusa, con pernotto in tenda sulle sponde del fiume Amerillo godendo della luce della luna (quasi) piena e del fuoco di bivacco.

Programma
Sabato 18
Ore 15,30 appuntamento a Monterosso Almo in Piazza San Giovanni.
Partenza per l’escursione lungo i camminamenti che ci porteranno fino a
contrada Casasia nella media valle dell’Amerillo.
Arrivo e sistemazione campo (montaggio tende, preparazione fuoco di
bivacco…)
Cena alla brace… arrusti e mancia e vino sincero….
Pernotto
Escursione adatta a tutti (1 orma), della lunghezza di circa 6 km su
sentiero, sterrato e un breve tratto di asfalto secondario con dislivelli in
salita irrilevanti.

Domenica 19
Sveglia, colazione e smontaggio campo
Partenza per l’escursione lungo la dorsale nord degli Iblei ragusani fino a
ritornare a Monterosso.
Pranzo lungo il cammino degustando prodotti locali
Ore 17,00 circa arrivo a Monterosso.
Saluti, baci e abbracci
Escursione, per camminatori abituali (2 orme), della lunghezza di circa 10 km
su sterrato e sentiero con dislivelli in salita che non superano i 150 mt.

Quota di partecipazione € 65,00 comprende:
-Cena del 18, colazione e pranzo del 19
-Servizio giuda
-Assicurazione
-Logistica
-Segreteria

Per le escursioni consigliamo sempre il classico equipaggiamento da
escursione giornaliera primaverile e cioè: Scarponi da trekking a collo
alto, zaino piccolo da escursione giornaliera (capacità max consigliata 30
lt), mantellina o giacca per la pioggia, cappello per proteggersi dal sole,
crema solare, borraccia o 2/3 bottiglie da mezzo litro
Per il pernotto è necessario il sacco a pelo e lo stuoino, vettovaglie
(gavetta o piatti rigidi, posate e bicchiere) non usa e getta, una torcia
elettrica (possibilmente frontale), necessario per l’igiene personale
(asciugamani compresi) e il pernotto, pile o felpa,ricambio.
Facoltativa la tenda, che in ogni caso forniamo noi.

E’ richiesta la prenotazione.
Le prenotazioni dovranno pervenire alla segreteria di Kalura entro e non
oltre venerdì 17 giugno.
Numero minimo partecipanti: 10

Info e prenotazioni:
segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org

Camminare sotto la luna. Eh, sì, in notturna cambiano i paesaggi, punteggiati dalle fioche lucine, cambia la prospettiva sulle cose e sui luoghi, tutto si ammanta di mistero e regala emozioni nuove.  Per sabato 21 maggio Kalura propone una passeggiate lungo le strade di C.da Maltempo, ad est di Chiaramonte Gulfi. Un procedere al chiar di luna che indicherà la via illuminando le bianche sterrate e la grigia timpa della campagna. Se amate camminare il buio non vi spaventa, vi aspetta una passeggiata suggestiva immersi nella natura, fra profumi di fiori appena chiusi.

Percorso ad anello, adatto a tutti (1 orma), della lunghezza di circa 9,5 km su sterrate, mulattiera e asfalto secondario con dislivelli in salita che non superano i 150 mt.

Si raccomanda equipaggiamento da escursione notturna primaverile: scarpe da trekking a collo alto, zaino piccolo (max capienza 30 lt), giacca e berretto, cenetta a sacco, acqua, torcia elettrica da usare
solo in caso di necessità e binocolo a infrarossi…

Appuntamento alle ore 20,30 al parcheggio del Foro Boario (dove si svolge la Fiera del Mediterraneo) sulla SP 10 Ragusa- Chiaramonte G. e spostamento in auto fino al luogo di partenza dell’escursione.
Per info e prenotazioni segreteria Kalura 327.0069217 email: mailto:info@kalura.org

Da Palermo, con il consueto appuntamento a piazzale Giotto (adesso intitolato al Beatles Lennon), si può partire per una piccola avventura di trekking. Se volete superare il concetto tradizionale di gita fuoriporta o picnic del Lunedì dell’Angelo, ecco una pasquetta, utile a ricongiungersi con l’amore per la natura in rinascita. Un’escursione su una delle più belle cime di Sicilia. In dialetto la chiamano “a ramusa”, il riferimento è all’intrico di rami, il significato è “quella cosa ricca di rami (d’albero)” tradotto dai “piemontesi” in Alpe Ramosa. Il torrione isolato si trova nei pressi del Bosco della Ficuzza e Rocca Busambra, a vederlo è un colpo d’occhio, un frammento di lecceta sospeso nel vuoto, circondato da altissime pareti di roccia (prediletto dagli arrampicatori). Nonostante l’aspetto inaccessibile esiste una via d’accesso, non facilissima, ma neppure troppo complicata, attarverso cui le guide di Artemisia condurvi.
http://www.artemisianet.it/ramusa.htm

Programma

Partenza da Piazzale Lennon alle 7,30 per Ficuzza e Contrada Bufarera. a Piedi per sentiero e pendio erboso fino alla Fonte Ramusa e poi Sella Ramusa, quindi per sentiero roccioso alla Rocca. Ritorno alle auto compiendo il periplo della Rocca. Per chi volesse partecipare, ma non avesse voglia di percorrere il tratto roccioso del sentiero, può aggregarsi fino alla erbosa sella ai piedi della Ciacca di Bifarera. Pranzo al sacco proprio. Rientro a Palermo previsto per le 18.00.

Quota di partecipazione €8;
Contributo spese carburante per chi fruisce di passaggio: €4;

Necessaria prenotazione telefonando a Giuseppe: 3403380245;

Scheda tecnica

dislivello: m 500;
lunghezza de percorso: km 10;
difficoltà: media, due-tre omini;
natura del percorso: sterrata, sentiero, pendio erboso, breve tratto di sentiero roccioso;

Artemisia, società cooperativa a r.l. per il turismo sostenibile e l’educazione ambientale. Via Serradifalco, 119 – 90145. Palermo. Tel. 3403380245; E-mail: artemisianet@gmail.com Sito: http://www.artemisianet.it/