Saturday, March 23, 2019
Home / Posts Tagged "Torre di San Nicolò"

La meravigliosa vista serale sulla città di Palermo, che si può godere dalla terrazza della Torre medievale di San Nicolò a Ballarò, la luce delle candele, un brindisi di benvenuto, una pesca di poesie e la persona amata, saranno la cornice della sera più romantica dell’anno.
I turni avranno la durata di un’ora, per permettere di partecipare alle visite assistite, osservare il panorama e scattare foto. Per questa particolare occasione, la Torre sarà illuminata da tantissime candele.
L’appuntamento con le suggestive visite serali alla Torre medievale di San Nicolò per la notte di San Valentino a lume di candela sui tetti di Palermo è giovedì 14 febbraio 2019 dalle 17, in via Nunzio Nasi, 18 (a pochi passi dallo storico mercato di Ballarò). Costa solo 5 euro. Turni disponibili: 17:00,18:00, 19:00, 20:00, 21:00, 22:00, 23:00.
Prenotazione obbligatoria: 329.8765958 – 392.8888953 –  www.terradamare.org/infoline
Programma della serata
√ brindisi di benvenuto
√ ascesa alla Torre;
√ visita assistita;
√ la vista più bella di Palermo;
√ una pesca di poesie;
√ un dolce omaggio;
√ l’amore visto dall’alto.
Il ticket di € 5 si riferisce al costo del biglietto della visita assistita alla Torre fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il panorama notturno
sul centro storico di Palermo.
_____________
Torre di S. Nicolò di Bari all’Albergheria del XIII sec. 
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema
difensivo della città. Fatta edificare dalla universitas palermitana per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava
svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”, forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto,
applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa e severa
Sicuramente, tra gli elementi principali che caratterizzano la Torre, è il superbo paesaggio che è possibile ammirare dalla sua terrazza, da destra verso sinistra i
monumenti del centro storico di Palermo: Cupola della Chiesa del Carmine Maggiore e Mercato di Ballarò, Cupola Chiesa del Gesù, cupola Chiesa di Santa Caterina
D’Alessandria, cupola Chiesa di San Giuseppe dei Teatini, Castello Utvegio e monte Pellegrino, cupola Chiesa di Sant’Ignazio, Teatro Massimo, Cupola chiesa
Santissimo Salvatore, cupola Chiesa di Santa Chiara, Liceo Benedetto Croce(ex Ospedale Fatebenefratelli), Palazzo Conte Federico, Palazzo Sclafani, Cattedrale,
Porta Nuova, Palazzo Reale, Chiesa di San Giuseppe Cafasso, Chiesa di San Francesco Saverio.

Scriveva il poeta Arthur Rimbaud: Ho teso corde da campanile a campanile; ghirlande da finestra a finestra; catene d’oro da stella a stella, e danzo. Ecco, anche per noi un’occasione di danza, di vita, nella notte più romantica, quando l’universo sembra aprirsi e piangere cascate di stelle. Giovedì 10 agosto, in occasione della notte di San Lorenzo sarà possibile visitare dalle 18:00 a mezzanotte, la Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria.
I turni avranno la durata di un’ora, per permettere di partecipare alle speciali visite serali, osservare il cielo stellato sul centro storico, scattare foto e lanciare il proprio palloncino luminoso.
Sarà possibile infatti ritirare presso la biglietteria un ticket per un palloncino a elio illuminato per il lancio dei desideri.
Appuntamento alla Torre medievale di San Nicolò, Via Nunzio Nasi, 18 – Palermo. Ticket: € 3 (bambini fino a 12 anni € 1). Palloncino luminoso (facoltativo): € 3
La prenotazione è obbligatoria, contatti: 3298765958 – 3207672134 – eventi@terradamare.org – www.terradamare.org/infoline
Evento facebook:  www.facebook.com/events/1048665251936014

Il ticket di € 3 si riferisce al costo del biglietto della visita assistita alla Torre fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il panorama notturno sul centro storico di Palermo.
I palloncini luminosi saranno dotati di un biglietto, sul quale ognuno potrà scrivere il proprio desiderio, prima del suggestivo lancio di gruppo.

notte stellata torre

Torre di S. Nicolò di Bari all’Albergheria del XIII sec. (Certificato di Eccellenza TripAdvisor 2016)
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema difensivo della città. Fatta edificare dalla universitas palermitana per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”, forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto, applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa e severa. (www.terradamare.org/torre-di-san-nicolo)

torre-di-san-nicolo-2

Sabato 8 luglio: nuova apertura straordinaria serale della Torre medievale di San Nicolò 
Appuntamento dalle 18 a mezzanotte in via Nunzio Nasi 18 (a due passi da piazza Ballarò, Palermo).  Turni disponibili: uno ogni ora. Ticket € 3
Durante la serata avranno luogo le visite assistite della Torre fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il panorama notturno sul centro storico, la vista più bella di Palermo.
Prenotazione obbligatoria: 329.8765958 – 320.7672134 – eventi@terradamare.org– www.terradamare.org/infoline
torre_2
Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria del XIII sec. (certificato di eccellenza Trip Advisor 2017)
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema difensivo della città. Fatta edificare dalla universitas palermitana
per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”, forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto, applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa e severa.

torre_3

La meraviglia del panorama notturno di Palermo: visita serale alla Torre medievale di San Nicolò
via Nunzio Nasi, 18 – ticket: € 3 | sabato 28 gennaio dalle 18 a mezzanotte
› prenotazione obbligatoria: 329.8765958 – 320.7672134eventi@terradamare.orgwww.terradamare.org/infoline
(per prenotare occorre indicare orario scelto per la visita e un contatto telefonico)
Sabato 28 gennaio: apertura straordinaria serale della Torre medievale di San Nicolò dalle 18 a mezzanotte.
Turni disponibili: uno ogni ora.
Il ticket si riferisce al costo del biglietto della visita assistita alla Torre fino alla terrazza, dalla quale sarà possibile ammirare il panorama notturno
sul centro storico, la vista più bella di Palermo.
All’interno della Torre: la mostra fotografica #tesoridipalermo, con le 20 foto finaliste della prima edizione dell’omonimo concorso
www.terradamare.org/tesoridipalermo-fotofinaliste
Torre di San Nicolò di Bari all’Albergheria del XIII sec. (certificato di eccellenza Trip Advisor 2016)
Attaccata alla chiesa sorge una slanciata costruzione quadrangolare con conci ben squadrati, si tratta della trecentesca torre civica facente parte del sistema difensivo della città.
Fatta edificare dalla universitas palermitana per difendere le mura del “Cassaro”, non faceva parte delle strutture della chiesa ma risultava svincolata ed isolata. “Torre d’eccellenza”,
forse la più alta di Palermo, perduto il significato di difesa, se ne volle ingentilire e perdere il suo austero aspetto, applicandole al secondo livello delle bifore arricchite da una cornice d’intarsi.
La torre, articolata in quattro livelli, è stata edificata con pietrame a grossi conci, utilizzando massi tufacei squadrati, che le conferiscono una linea rigorosa ed severa.