Sunday, September 22, 2019
Home / Posts Tagged "scuola di mummiologia"

Una scuola di mummiologia nascerà a luglio a Santa Lucia del Mela. La prima in tutto il mondo, proprio qui, in Sicilia, patrocinata dal Comune del messinese e dall’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Sicilia.

Si tratterà di un corso estivo condotto da Dario Piombino-Mascali, paleonantropologo messinese di concerto con l’università di Vilnius e Karl Reinhard, scienziato forense dell’Università del Nebraska, al quale parteciperanno studenti americani e di provenienti da altre università consorziate.

Ricordiamo che in nessuna nazione come negli Stati Uniti, infatti, la paleopatologia rappresenti una disciplina scientifica di grande rilevanza, che specie in ambito forense offre enormi contributi.
Il corso si articolerà in un approccio  teorico concernente lo studio delle mummie, come l’anatomia, la tafonomia, la parassitologia e la palinologia, sia sull’aspetto che riguarda la conservazione e musealizzazione dei reperti.

mummie2

Molto interessante sarà inoltre la parte del corso che interesserà lo studio e l’analisi di antichi virus e batteri estrapolati da resti mummificati. Discipline affascinanti che chiariscono abitudini e usi, e cause di morte per esempio di gruppi umani come nel caso delle mummie egizie di età dinastica a quelle delle torbiere del nord Europa o ai corpi delle chiese lituane. A quelle della famiglia Medici di Firenze o più semplicemente alle reliquie dei santi.

La Sicilia proprio per la presenza di un cospicuo patrimonio mummiologico disseminato nei siti di Palermo, Piraino, Savoca, Gangi e Santa Lucia del Mela, rappresenta una meta di grande interesse per gli studiosi stranieri.

Come dichiarato dallo studioso e conservatore Piombino-Mascali «La scuola sarà il trampolino di lancio degli studiosi che intendono approfondire un settore particolare come la mummiologia. La scelta sul dove ospitare gli studenti è ricaduta sullo storico convento dei Cappuccini di Santa Lucia del Mela, di grande suggestione e rilevanza architettonica, anche per la presenza del corpo incorrotto del Beato Antonio Franco e delle mummie esposte nella cripta del convento stesso.»
A questo scopo, la parte teorica del corso satrà integrata alla visita dei siti del Sepolcro dei Sacerdoti di Piraino e delle Catacombe dei Cappuccini di Palermo.