Thursday, June 27, 2019
Home / Posts Tagged "Petralia Soprana"

La porzione settentrionale-orientale delle Madonie offre un paesaggio molto contrastato con alte creste e profonde valli che originano un complesso mosaico di ambienti e una non comune diversità vegetale. Questa escursione è dedicata ad una breve dorsale sempreverde che culmina nel Pizzo di Corcò (m1357) e nel Pizzo Verde (m1101), isolata da due torrenti affluenti del Fiume Pollina: Il Torrente Vicaretto a nord-ovest e il Vallone dell’Annunziata a sud est. Sempreverde è la lecceta fitta che caratterizza quasi ininterrotta la vegetazione arborea del Bosco Cava.
Il Pizzo Verde è un punto quotato immerso nella fitta lecceta, nessuno è mai sicuro di esserci arrivato per davvero. Vedremo…
Programma
Raduno alle 8,00 a Piazzale ex Giotto/Lennon a Palermo e partenza con auto proprie alle ore 8,15 per Petralia e Portella di Mandarini (m1206). A piedi su sterrate e sentiero fino al Pizzo Verde e ritorno ad anello per il versante nord-occidentale. Prima del rientro passeggiata filosofico-culturale al centro storico di Petralia Soprana. Rientro a Palermo previsto per le 19.00.
Scheda tecnica: Punto di Partenza: Portella di Mandarini (m1206); Lunghezza del percorso: km 8 circa; Dislivello: m 300 complessivi circa in salita e discesa; Percorso: sterrata, sentiero, terreno naturale; Tempo di percorrenza: 3 ore circa; Difficoltà: facile (un omino).
Quota di partecipazione: €8. Condivisione spese di viaggio (per chi fruisce di passaggio): €20 ad equipaggio.
Equipaggiamento: scarpe da montagna.
Per prenotazioni ed informazioni telefonare a Giuseppe 3403380245;
Artemisia, società cooperativa a r.l. per il turismo sostenibile e l’educazione ambientale. Via Serradifalco, 119 – 90145 Palermo. Tel 3403380245 E-mail: artemisianet@gmail.com www.artemisianet.it
Giuseppe Ippolito

Non si tratta di fare viaggi esotici ma di cambiare il proprio punto di vista sulle cose. Una pratica che passa dal’osservazione. Scrivere, dipingere, si muovono da questo. Ecco, questa è l’anima dello Sketch trekking. Io personalmente l’ho visto fare, con i lavori di Giorgio D’Amato che rendono tutto l’incanto di alcuni scorci. Ed è bello procedere con lentezza, mettersi seduti e dipingere quello che il nostro occhio coglie.

In un momento storico in cui non si fa altro che correre tenere un taccuino, disporsi a dipingere, invece che scattare una foto con il cellulare, significa imprimere un nuovo significato al nostro tempo.

Acquarelli, matite, collage sono strumenti utili a costruire un proprio taccuino di viaggio. Petralia Soprana in occasione della Notte romantica dei Borghi più belli d’Italia, propone un evento organizzato nell’ambito del progetto di eccellenza Rete Ecosistemi Madoniti-REM percorsi da sogno. Il 25 e 26 giugno si percorre il borgo armati di taccuini, matite e acquerelli o altre tecniche di disegno a seconda delle esperienze e delle preferenze personali, e si raccontano le emozioni.

Programma:
Sabato 25 Giugno
Ore 17,00 Presentazione a Palazzo Pottino
Ore 19,00 Consegna della mappa con istruzioni
Ore 19.30 Visita guidata con tasting tour “A Casa del Marchese Pottino” per la Notte romantica dei Borghi più belli d’Italia
Domenica 26 Giugno
Ore 9,00 Raduno dei partecipanti a piazza Duomo
Ore 9,30 Inizio attività “In cammino- sketch trekking”
Ore 13.30 Degustazione con prodotti tipici a Villa Sgadari
Ore 15,30 Ripresa attività “In cammino- sketch trekking”
Ore 18,00 Esposizione dei diari di viaggio a Palazzo Pottino

La partecipazione allo Sketch trekking è gratuita con prenotazione sino a max. 50 partecipanti. La prenotazione è richiesta anche per la Visita in notturna con Tasting tour che prevede il pagamento di un ticket di €. 5,00 a persona

Info e prenotazioni:
www.itimed.org
info@itimed.org – mob.+39 3483394617

 

Un fine settimana sul comprensorio delle Madonie, fra storia, tradizioni e un cammino con le ciaspole. Zaino in spalle e vento in faccia, occasione di incontrare la neve, avvistare qualche animale, vedere volare qualche maestoso rapace. Respirare natura a pieni polmoni e riempire gli occhi e l’anima di panorami pieni di luce.

Le ciaspole (chiamate anche racchette da neve) sono dei “zatteroni” che, attaccati sotto gli scarponi da montagna, permettono infatti come di galleggiare sulla neve fresca evitando di finirci dentro, mentre dall’altro grazie ai ramponcini metallici che si trovano nella suola fanno in modo che non si scivoli sulla neve quando questa è dura.
L’escursione di cui stiamo parlando è organizzata dall’associazione Kalura in collaborazione con Madonie Outdoor. Si snoda intorno alla stazione sciistica più amata dai palermitani, Piano Battaglia, un appuntamento invernale atteso, per concedersi sciate e slittate, e arriva fino al più lontano dei paesini della Madonie, Petralia Soprana.

Petralia è un gioiellino di vicoli e putie, con l’aria fresca e fine e un’accoglienza indimenticabile, farcita di cibi e sapori tipici del luogo.

Sabato 20 febbraio
– ore 6,30 partenza da Ragusa, appuntamento parcheggio Piazzale Zama. Per chi e di Catania o Siracusa, appuntamento “bivio” Madonnuzza. innesto SS 290 con SS 120 alle ore 9:30. Per raggiungere Madonnuzza percorrere l’ autostrada A19,(Catania /Palermo) direzione PA, uscire allo svincolo Irosa, tra gli svincoli di Resuttano e Tremonzelli, che collega i paesi Bompietro, Locati, Blufi, e le Petralie. Direzione Petralie, superare centro abitato di Blufi e dopo 6 km si giunge a Madonnuzza, sotto Petralia Soprana.
– ore 10.00 arrivo a Petralia Soprana e incontro con l’Ass. Madonie
Outdoor;
– ore 10:30 partenza per la ciaspolata
– Pranzo a Sacco
– ore 17:30 rientro in struttura Hotel Residenza Petra (Petralia Soprana), sistemazione in camera (doppia, tripla, quadrupla).
– ore 20.00 cena
Domenica 21 febbraio
– ore 8.45 partenza con i mezzi propri per raggiungere Piano Battaglia ….
– ore 9.30 arrivo all’attacco del sentiero
– ore 9.45 inizio ciaspolata
-Pranzo a Sacco
– ore 15.30 fine escursione e rientro in struttura.
-ore 17,00 rientro a casa

Si raccomanda un equipaggiamento adatto a un’escursione sulla neve e cioè scarpe da trekking a collo alto, zaino piccolo (capacità massima consigliata 30 lt), abbigliamento caldo e impermeabile, ghette, giacca a vento, bastoncini, guanti, berretto di lana o fascia collo, occhiali da sole o occhialoni, acqua, medicine e accessori personali.
Importante: Chi porta l’auto deve essere fornito di catene da neve a bordo o pneumatici invernali.

N.B. In assenza di neve, si farà l’escursione senza ciaspole. Il programma può subire variazioni a causa del meteo e imprevisti vari non imputabili all’organizzazione.

Quota di partecipazione € 90,00

La quota comprende:
– servizio guida escursionistica e logistica
– assicurazione
– Pernotto in mezza pensione (cena del sabato e colazione della domenica)

La quota non comprende:

– Trasporto e carburante
– Il pranzo al sacco del sabato e della domenica
– Eventuali visite a musei
– Affitto ciaspole (€ 10,00 al giorno)

Prenotazioni:
segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org
Informazioni:
Maurizio Roccuzzo 335.1790462