Thursday, June 27, 2019
Home / Posts Tagged "Maximilien Pasini"

Ogni conchiglia ha un suono e se la raccogli in un lungomare siciliano, la annodi ad altre e ci aggiungi ‘gioielli’ trovati per caso in una spiaggia, ecco che questa miscela si trasforma in magia per sconfiggere le negatività.

Nascono i ‘Giochini di vento’ di Maximilien Pasini (in mostra per un mese presso la Bottega di Arti Applicate alla Discesa dei Giudici 27/A, Palermo), affascinanti oggetti per arredare ambienti che l’artista ha creato dopo aver raccolto e assemblato conchiglie, semi, sassi, piastrelle levigate dal mare.

Somigliano tanto agli acchiappasogni, ma per Maximilien sono i ‘giochini di vento’ appunto. “Li chiamo così – spiega l’artista – perché rappresentano un modo per dare il benvenuto in una casa, le conchiglie producono dei suoni molto particolari e assemblate con altro, ne rivelano dei nuovi che sono di buon auspicio. Ho vissuto – prosegue – per dieci anni a Siracusa e ho raccolto innumerevoli pezzi cercando di farne un buon uso”. Nella collezione dell’artista siculo-francese si possono ammirare, dai semplici acchiappasogni, sostenuti da pezzi di legno trovati in riva al mare, ad emozionanti ‘giochi’ da appendere al soffitto e composti da: trame vegetali di fico d’india e corda, modellati come fossero vele di barca, e miriadi di conchiglie annodate a piastrelle levigate dal mare, perline, boe di pescatori, pietre e pezzi di vetro.

Perché tenere le nostre conchiglie nel solito vaso di vetro, che poi è sempre un ingombro? Il lampo di genio viene proprio da li. “Lo studio di un oggetto che già esiste ma che deve essere solo rielaborato e creato con tanta pazienza – prosegue Pasini – e messo in esposizione nella propria casa come simbolo per dare il benvenuto. È proprio questa la funzione dei miei Giochini di vento, conchiglie che al tocco del vento, sbattendo fra loro, producono un suono per ogni tipologia, il tutto per allontanare le negatività…”.

La sua pagina fb https://www.facebook.com/Giochinidivento/?fref=ts