Wednesday, April 25, 2018
Home / Posts Tagged "Licata"

Venerdì 30 alle 22.00 appuntamento pasquale di DrogheLive, la rassegna musicale della Drogheria di Licata. Questa volta, protagonista sarà la band toscana La Notte, che inizierà il tour siciliano proprio partendo dalla Città del Mare. 

La Notte è una band nata a Firenze.

Il loro omonimo disco d’esordio, uscito l’8 dicembre 2015, con la produzione artistica di Karim Qqru (The Zen Circus), registrato e mixato da Manuele Fusaroli, viene candidato al premio Tenco come miglior Opera Prima 2016 raccogliendo favori di pubblico e critica.

Il tour promozionale dell’album colleziona date da nord a sud Italia e vanta aperture ad artisti blasonati quali Ministri, Fask, Giorgio Canali, CalcuttaGhemon, Rachele Bastreghi (Baustelle).

Dopo quasi due anni di lavoro esce il secondo disco “Volevo fare bene”, con la produzione di Andrea Marmorini, in  uscita nel 2018 per Woodworm Label. Il tour che ne seguirà è curato da Locusta. 

Appuntamento, quindi, a venerdì 30 marzo, alle 22.00 alla Drogheria, in corso Roma 22 a Licata.

Niente cambia niente (associazione spontanea che si occupa di riqualificazione urbana) ci ha spedito una lettera, si tratta di una risposta allo stato della città, una replica intrisa d’amore e soprattutto, come dicono loro ricca “di segnali estetici”. Ragazzi e ragazze giovani, preparati, che con passione creano legami tra passato e presente, per un futuro in cui l’individualità e il benessere di un luogo sia lo specchio di una ricerca comune.
Niente cambia niente. Non è solo logica, ma anche riflessione. Lunedì scorso abbiamo pensato che la situazione a Licata non è più tollerabile: questa tragedia greca in cui tutti hanno ragione ma nessuno può fare diversamente deve giungere ad una conclusione.
Abbiamo pensato di rispondere a modo nostro a una crisi sociale, economica, politica e culturale che tocca punti nevralgici della comunità.
Abbiamo pensato di dire la nostra, ma soprattutto di fare; e abbiamo chiesto a un artista da sempre sensibile a queste tematiche di venire a Licata dall’oggi al domani. Abbiamo trascorso un po’ di tempo assieme, camminando e parlando dei problemi che si sono accumulati come sacchi di spazzatura sui bordi delle nostre strade; alla fine lui ha realizzato un’opera per questa città, che esprime le sensazioni e le informazioni accumulate in questi pochi giorni.
Lui è Poki, e a questo muro ognuno di noi può dare il senso che preferisce; ma il gesto che ci ha portato a realizzarlo, e che è anche quello che vorremmo si propagasse tra le persone, resta sempre e solo uno: se una cosa si vuole fare, si può fare: l’importante è la volontà.
Noi abbiamo pensato di denunciare questo stato di cose donando un altro muro alla Marina, e di combattere costruendo.
Ringraziamo la gente che ci sostiene sempre, l’artista e Rimural, azienda che ha sposato appieno la nostra causa. Oggi più che mai saremmo felici se diventasse la causa di ogni licatese che fa e unisce, invece di dividere, polemizzare e distruggere.
Alla prossima!
Niente cambia niente

L’idea della manifestazione nasce dalla riflessione circa la straordinaria ricchezza e varietà della tradizione enogastronomica locale, quale risultante di molteplici contributi stratificati nel tempo. Insomma Licata, da millenni terra di partenze e approdi, crocevia di genti, può essere, dal punto di vista culinario e non solo, il luogo dove si mescolano e si incrociano tante culture mediterranee.

Programma
Sabato 8 luglio:
ore 17.30 gara di pasticceria per la scelta del miglior dolce di derivazione araba.

Parteciperanno: Abibata Konate, “Mamma Africa”; Giuseppe Antona di American Bar; Ibram Kelliny; Vittoria Vullo, Raffaella Valenti e Genny Marini di Associazione Testefuse progetto Calapasta; Calogero La Mattina del Bar La Mattina; Rossana Ciulla e Luisa Terranova del Ristorante Etnic; Mareme Cisse del Ristorante Ginger People & Food

Ore 19.30 premiazione

Ore 20.00 Talk su accoglienza, integrazione e conservazione delle identità culturali

Ore 20.30: degustazioni con gli stand di: Olio di Fousseni; Premiata Pizzeria Sardasalata; Azienda Agricola Quignones; Mangia con Gusto di Giancarlo Graci; Azienda Agricola La Lumia; La Rotonda Ristorante Pizzeria; Abibata Konate, “Mamma Africa”; Vittoria Vullo, Raffaella Valenti e Genny Marini di Associazione Testefuse progetto Calapasta; Mangia con Gusto di Giancarlo Graci; Calogero La Mattina del Bar La Mattina; Rossana Ciulla e Luisa Terranova del Ristorante Etnic; Mareme Cisse del Ristorante Ginger People & Food

Domenica 9 luglio:
ore 20.30 degustazioni con gli stand di: Olio di Fousseni; Premiata Pizzeria Sardasalata; Azienda Agricola Quignones; Mangia con Gusto di Giancarlo Graci; Azienda Agricola La Lumia; La Rotonda Ristorante Pizzeria; Abibata Konate, “Mamma Africa”; Vittoria Vullo, Raffaella Valenti e Genny Marini di Associazione Testefuse progetto Calapasta; Mangia con Gusto di Giancarlo Graci; Rossana Ciulla e Luisa Terranova del Ristorante Etnic; Mareme Cisse del Ristorante Ginger People & Food

Ore 21.30 Beija Flor live

POST TAGS:

I fari sono costruzioni luminose e affascinanti, immensi ciclopi dialogano attraverso i fasci di luce e segnalano le insidie del mare e le rotte giuste ai naviganti. Sono costruzioni di riferimento, che rinfrancano e danno sicurezza complice la capacità di dominare gli elementi naturali.

L’amministrazione comunale di Licata, grazie alla collaborazione con il comando MARIFARI territorialmente competente, comunica che sarà nuovamente possibile visitare i locali interni del faro San Giacomo di Licata e ammirare il Belvedere dalla cima – da qui si domina tutta la costa da est ad ovest, con un panorama mozzafiato – nelle date:

Sabato 15 aprile e sabato 6 maggio

Dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Il faro è uno dei simboli del paese, la visita diventa un motivo in più per partecipare al pacchetto di soggiorno promosso dal Comune: Licata Weekend Go.
A questo link tutte le info. http://www.licatainrete.it/