Wednesday, December 13, 2017
Home / Posts Tagged "libri"

È cominciato il conto alla rovescia. Mancano pochi giorni per scatenare il Kaos, che riempirà Agrigento di libri, parole performance e musica il 9 e 10 dicembre 2017.

Quest’anno la carovana del Kaos, diretta da Peppe Zambito, approderà presso l’Accademia di belle Arti Michelangelo diretta da Alfredo Prado, nella nuova sede di via Bac Bac 7.

Dopo le consuete consultazioni – ricordiamo che il premio della giuria popolare verrà consegnato durante la manifestazione – la rosa dei riconoscimenti assegnati a personalità isolane, da consegnare durante il Kaos, festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana, è stata stilata.

Il Festival Kaos, per le sue caratteristiche, ha scelto i suoi candidati ideali in base a criteri evidenziati nelle attribuzioni, come per i premi “Identità siciliana” conferiti a: Andrea Bartoli, ideatore della Farm Cultural Park di Favara; Giacomo Pilati, scrittore e organizzatore di importanti eventi culturale e a Nicolò D’Alessandro, memoria artistica e storica dell’isola.

Dove il lavoro personale, la ricerca e sperimentazione dei vincitori è confluito fortemente nello sviluppo, nel contributo fattivo e nella promozione della bellezza del territorio.

I Premi speciali conferiti da Kaos in occasione del 150° della nascita del drammaturgo Luigi Pirandello vanno a: Gaetano Aronica, Francesco Bellomo, Gianfranco Jannuzzo, tre agrigentini che con costanza promuovono il teatro Pirandelliano in tutta Italia con il “Berretto a sonagli”; Felice Cavallaro, giornalista e ideatore della Strada degli scrittori; Enzo Alessi e Antonella Morreale, che si sono distinti per l’impegno culturale e soprattutto con una costante attività teatrale.

Il Premio “Gesti e parole di legalita” va al: Comune di Joppolo Giancaxio, promotore della marcia e della giornata della legalità; e allo scrittore Giacomo Cacciatore, autore di “Uno sbirro non lo salva nessuno” (Dario Flaccovio editore).

Il Premio “Rita Atria” andrà a: Angelo Sicilia (autore e ideatore dei Pupi antimafia) e all’Associazione Gammazita, per l’utilizzo della creatività in azioni di recupero e rivisitazione della tradizione come strumento di riscatto sociale.

Il Premio speciale Kaos “Alessio Passalacqua” va alla poetessa Giuseppina Mira, da sempre impegnata nella promozione culturale del territorio.

Mentre il Premio “Salvatore Coppola”, in ricordo dell’editore trapanese, va ad: Ezio Noto, musicista e scrittore, per il libro “Mio padre non conosce la mia musica” (ed. Medinova).

Le pagine social dell’evento:

Instagram: Kaos Festival

Twitter: @kaos_festival

Facebook: https://www.facebook.com/kaosnews/

Seguiteci su Fattitaliani.it al link http://www.fattitaliani.it/search/label/Kaos

Il 9 e 10 dicembre si svolgerà l’edizione 2017 della manifestazione Kaos festival dell’editoria, della legalità e dell’identità siciliana nei locali dell’Accademia Michelangelo di Agrigento. Ci saranno come ogni anno incontri con autori, mostre e performance teatrali e musicali, per una contaminazione culturale ricca di appuntamenti. Fra i cinque finalisti per la narrativa c’è Ignazio Bascone con il romanzo La spiaggia insanguinata edito da Libridine: “Quando mi sono ritrovato tra i finalisti del premio Kaos – ammette l’autore – la gioia è stata immensa. Per la prima volta ho avuto un riconoscimento”. L’intervista.

Ignazio Bascone, finalista Kaos

Ignazio Bascone, finalista Kaos

Non se l’aspettava proprio…

La spiaggia insanguinata non è il mio primo romanzo, segue Tommaso l’Omu cani e Petralia, entrambi editi da Libridine. Sebbene i primi due libri, ritengo, siano stati importanti per Mazara in quanto, grazie a loro, la vicenda del barbone Tommaso, sotto le cui spoglie poteva nascondersi Majorana, e di Vincenzo Modica, partito fascista per la guerra e diventato comandante partigiano in Piemonte, abbiano assunto la dimensione di storia ed entrati nella memoria collettiva della città, (a Petralia, prima sconosciuto, è stata intitolata la sede locale dell’ANPI), sono stato sempre guardato con diffidenza e trattato con scarsa considerazione. Non che avessi pretese, però un minimo di soddisfazione…

kaos-finalisti1

Se dovesse presentare ai futuri lettori il suo romanzo in tre frasi che cosa scriverebbe?

La mia è una scrittura d’istinto con un vago pensiero preordinato. Solo in un secondo, terzo, quarto… tempo, faccio ordine. Per presentare il mio romanzo, sforzandomi, direi:

La spiaggia insanguinata parla della Sicilia e di certi Siciliani.

– È una storia raccontata con uno schema inconsueto che non si pone sulla scia attuale dei romanzi noir.

– È scritta con uno stile moderno ma che sa d’antico, con una fluidità che spinge il lettore a consumare i capitoli.

Quali sono le sue fonti d’ispirazione?

L’intervista firmata da Giovanni Zambito continua su Fattitaliani, cliccare qui.

 

S’intitolerà GenerAzioni. La storia siamo noi. Nessuno si senta escluso, Naxoslegge, conta la sua VI edizione, e a cadenzare gli incontri previsti un mese dal 2 settembre al 2 ottobre, ci sarà il tema della necessità della memoria storica, intesa anche come confronto generazionale.

Spostandosi lungo la provincia Jonica siciliana, da Giardini Naxos, Messina, Mandanici, Motta Camastra, Capo d’Orlando e altri luoghi, Naxoslegge proporrà diversi eventi, confermando la sua vocazione ad essere un festival diffuso in cui acquista notevole importanza la specificità dei luoghi prescelti.

Si conferma il ruolo centrale dei giovani, sia quelli del liceo Caminiti di Giardini, partner e luogo storico del festival, come quelli dell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos, accanto alla presenza delle tante altre scuole partecipi attivamente con le Maratone di lettura, sia, novità di questa edizione 2016, i tanti giovani della associazione Idee in movimento, divenuta partner del festival.

Spazio alla storia, alla legalità, allo sport, alla scienza, alla sociologia delle comunicazioni,al mondo dell’infanzia e della adolescenza, al linguaggio della graphic novel, alla geopolitica e alla custodia della bellezza, tema questo molto caro a Naxoslegge che, di recente, nell’ambito del festival Nostos ideato da Fulvia Toscano, ha realizzato la I edizione delpremio Custodi della Bellezza, cosegnato il 4 giugno a Moncef Ben Moussa, direttore del Bardo di Tunisi.
Nei giorni 30 settembre /1-2 Ottobre il festival si sposta a Motta Camastra per dar vita alla nuova sezione VOX POPULI, dedicata alla memoria popolare, eventi realizzato in collaborazione con il comune alcantarino, dove Naxoslegge ha già avviato il progetto Il borgo delle storie/ residenza di scrittori e artisti. Tantissimi gli ospiti previsti tra scrittori,giornalisti, studiosi e artisti, coinvolti per tutto il mese in incontri,dibattiti, bookperformance e tanto altro. A breve i dettagli del programma con calendario e nomi degli ospitiGrande spazio, come di consueto, al mondo delle donne, cui e’ dedicata la sezione Le donne non perdono il filo, nell’ambito della quale il premio La tela di Penelope sara’assegnato, il 3 settembre, a Chiara Vigo, ultimo maestro del bisso. Tutti gli eventi sono realizzati in collaborazione con tante associazioni partners, tra cui ricordiamo le collaborazioni storiche con Altra meta’di Taormina, gruppo UNICEF di Giardini Naxos, ACVA anti racket Giardini Naxos Valle Alcantara, AGE di Giardini Naxos, accanto a cui va evidenziata la collaborazione con svariate aziende sponsor che supportano il festival, interamente autogestito.

“Il delitto peggiore non è bruciare i libri, è non leggerli”.
Questa è in nuce la frase simbolo J. Brodskij, scelta da Naxoslegge per il maggio dei libri, in omaggio al grande poeta russo, di cui ricorre, quest’ anno, un importante anniversario. Ed è il motto con cui il Festival nell’anniversario dei 2750 anni dalla fondazione di Naxos, nel segno  de L’Ombra di Dioniso, lo scorso fine settimana ha avviato eventi culturali legati ai libri,  alla scrittura e al teatro.

Naxoslegge ha dunque un calendario molto fitto che impegnerà tutto il mese di maggio. Ecco gli eventi in programma più importanti:

10 maggio: Presentazione del libro “Storia del viaggio in Sicilia” (Edizioni di storia) di Carlo Ruta. Con l’autore interverranno Franz Riccobono e Fulvia Toscano
Messina-Feltrinelli point, ore 18.30;

12 maggio: Presentazione del  libro “Polittico del silenzio”(Editoria e spettacolo) di Tino Caspanello.
Con l’autore interverranno Vincenza Di Vita e l’editore Maximilian La Monica.
Coordina Fulvia Toscano.
Help Center-Associazione Penelope di Santa Teresa di Riva, via Cristoforo Colombo, ore 18.00;

Dalla seconda metà di  maggio a settembre , per  L’Ombra di Dioniso, “Classico con Brio”. Serie di incontri e conversazioni sulla cultura classica, con degustazioni di vini e prodotti siciliani, in collaborazione con Enoteca gastronomica Ti consiglio di  Giardini Naxos-lungomare Tysndros ( calendario degli incontri in fieri)

17 maggio: per l’Ombra di Dioniso,  in collaborazione con AICC( Associazione italiana di cultura classica) deleg.Messina, CLE (Centrum Latinitatis Europae-Me. Speciale Musica antica) e MOISA ( International Society for the Study of Ancient Greek e Roman Music and its Cultural Heritage), presentazione del libro “Armonica di Tolomeo, con Commentario di Porfirio”(Bompiani) a cura  di Massimo Raffa.
Con l’autore interverranno Alba Crea e Giuliana Gregorio.
Coordina Fulvia Toscano
Messina-Feltrinelli point, ore 18.30;

20-22 Maggio : Naxoslegge è partner del Sambuca di Sicilia Festival. Il borgo colore del vino. Vini e letteratura.
Presentazioni di libri, incontri, dibattiti, readings, nel Borgo dei borghi 2016  (luoghi vari-programma in fieri).

29 maggio: per “Aspettando Nostos”, in collaborazione con Museo di Casa Cuseni di Taormina,
“A casa di Daphne”, laboratorio di scrittura autobiografica di viaggio, a cura di Marinella Fiume.
Taormina, Museo di Casa Cuseni
Intera giornata.