Wednesday, September 20, 2017
Home / Posts Tagged "kalura"

Testardo, lavoratore, infinitamente tenero, nell’iconografia classica l’asino è l’ignorante, nella realtà è un animale dai grandi occhioni dolci – talmente empatico da essere usato in pet terapia –  capace di procedere indefessamente lungo strade impervie. Coppola in testa, ecco nell’immaginario il siciliano doc che avanza in sella a un asino. Per ricongiungersi con antiche tradizioni, Kalura organizza trekking con gli asini.

Questa domenica,  12 giugno, delle vere asine ragusane, accompagneranno i partecipanti lungo tutto il percorso che si snoda da contrada Corulla tra muretti a secco, antichi caseggiati, ampie “ciuse” e con la vista del maestoso Mongibello in lontananza, le asine condurranno lungo i vecchi tracciati che un tempo collegavano un paese all’altro. La passeggiata è organizzata in collaborazione con “il Passo dell’Asino”.

Percorso ad anello di circa 7 km, in parte su pista sterrata, in parte su sentiero all’interno della pineta. Per info e prenotazioni segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org

Kalura propone un’escursione a piedi sul margine destro di Cava Grande del Cassibile, quello del Belvedere, da cui ammirare, immersi nella natura, paesaggi meravigliosi. La Cava val bene una visita, in diversi periodi dell’anno.

Si comincia seguendo la prima parte della panoramica la strada carrareccia di Tangi, che costeggia la cava dall’alto per gran parte del suo percorso, giù fino alla piana del Cassibile. Per i camminatori si prosegue tagliando a piccoli
tornanti le pendici dell’altopiano Avolese che qui ha il suo massimo rilievo con i Cugni di Fassio, che vedrete affacciati sulla costa ionica..

E per finire una bella passeggiata nel profumo di zagare di agrumeti in fiore, in visita a mulini abbandonati, affrontando il percorso ai lati del fiume, fino ad arrivare alla foce del fiume Cassibile e quindi al mare.

L’escursione è di media difficoltà (2 orme) per camminatori abituali e “pazienti”, della lunghezza di circa 14 km con un dislivello in discesa che non supera i 250 m., su mulattiere, sterrate e sentieri poco agevoli e
con un tratto di asfalto di circa 4 km. Presenza di un guado..

Non dimenticate gli scarponi da trekking a collo alto, zaino piccolo da escursione giornaliera (capacità max consigliata 30 lt), mantellina o giacca per la pioggia, cappello per proteggersi dal sole, crema solare, acqua e
pranzo a sacco.. Visto che potrebbe far caldo e si arriva fino ala spiaggia del Gelsomineto, non dimenticate di portare con voi anche il costume da bagno. Chissà, potrebbe servire.

L’appuntamento domenica 3 aprile è alle 8,30 in Piazza Libertà a Ragusa. Occorre prenotare.
Per maggiori info e prenotazioni oper stabilire altri luoghi dincontro: segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org

Un fine settimana sul comprensorio delle Madonie, fra storia, tradizioni e un cammino con le ciaspole. Zaino in spalle e vento in faccia, occasione di incontrare la neve, avvistare qualche animale, vedere volare qualche maestoso rapace. Respirare natura a pieni polmoni e riempire gli occhi e l’anima di panorami pieni di luce.

Le ciaspole (chiamate anche racchette da neve) sono dei “zatteroni” che, attaccati sotto gli scarponi da montagna, permettono infatti come di galleggiare sulla neve fresca evitando di finirci dentro, mentre dall’altro grazie ai ramponcini metallici che si trovano nella suola fanno in modo che non si scivoli sulla neve quando questa è dura.
L’escursione di cui stiamo parlando è organizzata dall’associazione Kalura in collaborazione con Madonie Outdoor. Si snoda intorno alla stazione sciistica più amata dai palermitani, Piano Battaglia, un appuntamento invernale atteso, per concedersi sciate e slittate, e arriva fino al più lontano dei paesini della Madonie, Petralia Soprana.

Petralia è un gioiellino di vicoli e putie, con l’aria fresca e fine e un’accoglienza indimenticabile, farcita di cibi e sapori tipici del luogo.

Sabato 20 febbraio
– ore 6,30 partenza da Ragusa, appuntamento parcheggio Piazzale Zama. Per chi e di Catania o Siracusa, appuntamento “bivio” Madonnuzza. innesto SS 290 con SS 120 alle ore 9:30. Per raggiungere Madonnuzza percorrere l’ autostrada A19,(Catania /Palermo) direzione PA, uscire allo svincolo Irosa, tra gli svincoli di Resuttano e Tremonzelli, che collega i paesi Bompietro, Locati, Blufi, e le Petralie. Direzione Petralie, superare centro abitato di Blufi e dopo 6 km si giunge a Madonnuzza, sotto Petralia Soprana.
– ore 10.00 arrivo a Petralia Soprana e incontro con l’Ass. Madonie
Outdoor;
– ore 10:30 partenza per la ciaspolata
– Pranzo a Sacco
– ore 17:30 rientro in struttura Hotel Residenza Petra (Petralia Soprana), sistemazione in camera (doppia, tripla, quadrupla).
– ore 20.00 cena
Domenica 21 febbraio
– ore 8.45 partenza con i mezzi propri per raggiungere Piano Battaglia ….
– ore 9.30 arrivo all’attacco del sentiero
– ore 9.45 inizio ciaspolata
-Pranzo a Sacco
– ore 15.30 fine escursione e rientro in struttura.
-ore 17,00 rientro a casa

Si raccomanda un equipaggiamento adatto a un’escursione sulla neve e cioè scarpe da trekking a collo alto, zaino piccolo (capacità massima consigliata 30 lt), abbigliamento caldo e impermeabile, ghette, giacca a vento, bastoncini, guanti, berretto di lana o fascia collo, occhiali da sole o occhialoni, acqua, medicine e accessori personali.
Importante: Chi porta l’auto deve essere fornito di catene da neve a bordo o pneumatici invernali.

N.B. In assenza di neve, si farà l’escursione senza ciaspole. Il programma può subire variazioni a causa del meteo e imprevisti vari non imputabili all’organizzazione.

Quota di partecipazione € 90,00

La quota comprende:
– servizio guida escursionistica e logistica
– assicurazione
– Pernotto in mezza pensione (cena del sabato e colazione della domenica)

La quota non comprende:

– Trasporto e carburante
– Il pranzo al sacco del sabato e della domenica
– Eventuali visite a musei
– Affitto ciaspole (€ 10,00 al giorno)

Prenotazioni:
segreteria Kalura 327.0069217 – mailto:info@kalura.org
Informazioni:
Maurizio Roccuzzo 335.1790462