Tuesday, September 17, 2019
Home / Posts Tagged "Isole Egadi"

Tutto pronto a Marettimo per la 2^ edizione di Move Marettimo – Fitness con vista Mare, che si svolgerà da venerdì 6 settembre a domenica 8 con il coinvolgimento di addetti ai lavori e cultori dello Sport che allieteranno la tre giorni ai partecipanti, appassionati di benessere e della più lontana delle Isole Egadi.

fitness 3

In pole position già Patrizia Messina, in rappresentanza della palestra FUNZIONALE 33 di Trapani, che a Move Marettimo presenterà e proporrà lo Yogaflex e il Bodytone. Lo Yogaflex utilizza le forme atletiche dello yoga per rendere più forte e flessibile il corpo e aiuta a correggere atteggiamenti posturali scorretti oltre che, attraverso le “asana”, a rilassare la mente e a sviluppare la concentrazione. Il Bodytone è un protocollo di lavoro volto alla tonificazione: esercizi base quali squat, affondi e saltelli eseguiti a tempo di musica rendono piacevole allenarsi anche duramente.
Assieme a Patrizia, pronto per il via anche Danilo Saturno, marsalese, in rappresentanza della palestra MaxMan. Al Move Marettimo 2019 si occuperà del Functional Training, presentando nuove metodiche di allenamento che si adattano a ogni tipologia di utente, a prescindere da età e livello di allenamento. Il Functional Training, o allenamento funzionale, è un’attività che mira allo sviluppo delle funzioni del corpo umano, quali resistenza, agilità, coordinazione, forza e velocità.
Fondamentale anche il contributo di Daniele Calvaruso, del Centro Sportivo Fit For Fun di Alcamo, che porterà all’importante evento sportivo il GroupCycling, un’attività di gruppo praticata in sala su una bicicletta statica del Group Cycle bike. L’istruttore guiderà gli allievi in un viaggio immaginario per salite e pianure. Una sessione di allenamento avrà una durata di circa 50 minuti: si inizierà con una fase morbida di riscaldamento, proseguendo con una parte centrale di lavoro intenso e si concluderà con una fase finale di defaticamento. È un’attività completa dal punto di vista cardiaco. L’alternanza di momenti di sforzo intenso ad altri più leggeri consente di variare la frequenza cardiaca, ottenendo un ottimo allenamento. L’indoor cycling, poi, farà lavorare in maniera omogenea la muscolatura delle cosce potenziandole e rassodandole, rinforzando anche i muscoli delle braccia e offrendo più caratteristiche anaerobiche e di potenziamento in tempi molto più brevi della bicicletta da corsa o della mountain bike. L’altra attività che proporrà è il Functional Kids, una disciplina che permette nelle prime fasi dello sviluppo psicomotorio di apprendere il movimento, attraverso il divertimento, e di sviluppare l’interesse verso le diverse pratiche sportive. La proposta delle attività prevede l’apprendimento degli schemi motori di base come correre, saltare, rotolare, arrampicarsi, lanciare ecc.
Functional Kids unita ai principi della pratica psicomotoria introduce bambini e ragazzi alla pratica sportiva rispettando le delicate fasi dello sviluppo.
Completa il team Fabio Re della Fitness Club di Erice Casa Santa, che proporrà il Reggaeton Fit, un nuovo metodo di aerobica, perché ai passi dell’aerobica si aggiungono i passi del Reggaeton: mescolati uno con l’altro si crea un insieme di fitness musicale che va a lavorare sul cardiovascolare. La lezione prevede, appunto, un insieme di passi fino a creare una coreografia finale che entra nella branca del fitness musicale, nel cui ambito è possibile raggiungere la forma fisica desiderata, divertendosi, sudando e coinvolgendo in modo semplice tutti per dare modo a ciascuno di svolgere questa lezione comprendendo di cosa si tratta.

fitness 2

L’evento è organizzato, come lo scorso anno, dal Trapani Yacht Club con il patrocinio del Comune di Favignana – Isole Egadi.

Ancora una volta a Marettimo lo sport diventerà strumento fondamentale e opportunità di promozione territoriale in una cornice ideale in grado di coniugare, in modo integrato, un momento di benessere e relax con la natura.

Tutte le attività saranno gratuite.

Tutte le Info sulla pagina https://www.facebook.com/movemarettimo/ dove è indicato anche l’indirizzo e mail receptionmovemarettimo@gmail.com, per notizie su soggiorni e prenotazioni.

L’idea è quella di abbellire ulteriormente l’isola, restituendole maggiore decoro, coinvolgendo i bambini della scuola, gli anziani del paese, e i cittadini tutti.

Prende il via così a Marettimo l’iniziativa “Adotta un Angolo del Tuo Paese”, proprio per rendere più gradevoli gli scorci del centro abitato con la sistemazione di aiuole abbandonate, la piantumazione di piante e fiori ormai quasi scomparsi ma legati alla storia di Marettimo, e in genere la cura della più lontana e selvaggia delle Isole Egadi, che viene amata per la sua straordinaria bellezza.

Il primo appuntamento si è svolto ieri con una giornata ecologica in Oratorio Parrocchiale per sistemare il giardino e il campetto di calcio; seguiranno altre giornate  in cui verranno suddivisi i compiti in modo da sensibilizzare tutti i residenti all’attenzione e alla tutela del territorio proprio a partire dai più piccoli che, anche grazie ad altre iniziative legate al mare e alla sua salvaguardia, vengono periodicamente resi protagonisti della difesa ambientale dell’isola. L’iniziativa si sta realizzando con la collaborazione dei residenti che hanno dato vita a una sorta di comitato spontaneo, di tutte le attività presenti a Marettimo, le Associazioni, la Parrocchia e il patrocinio del Comune di Favignana-Isole Egadi e dell’Area Marina Protetta, oltre che con la collaborazione dell’Agesp e di eventuali altri sponsor privati che sosterranno le operazioni in itinere.

Organizzato dall’Istituto Nazionale di Bioarchitettura – sezione provinciale di Trapani – e dal Comune di Favignana – Isole Egadi, si svolgerà per l’intera giornata di venerdì 21 aprile, dalle ore 9 alle ore 19, a Palazzo Florio a Favignana, il convegno internazionale dal tema “Progetto Colore Isole Egadi. Laboratori. Saperi. Armonie”.

L’evento è riconosciuto dagli Ordini degli architetti di Trapani (che ha accordato 8 crediti formativi) e Palermo, degli Ingegneri di Trapani, degli Agronomi e Forestali di Trapani e dei geologi di Sicilia. La Tavola Rotonda  prevede anche la mostra su Tecniche e Materiali “I colori dell’isola” (a cura di Heres s.r.l.) e una visita guidata al Museo della Tonnara di Favignana.

Questo il programma dell’iniziativa:

ore 10,00  Saluto Autorità

 Giuseppe Pagoto – Sindaco Comune di Favignana – Isole Egadi

 Francesca D’Amico – Responsabile dell’Ufficio Speciale SUAP/SUE Comune di Favignana

 Anna Carulli – Presidente Nazionale – Istituto Nazionale Bioarchitettura

 Sebastiano Tusa  – Soprintendente del Mare Regione Sicilia

 Paola Misuraca – Soprintendente Beni Culturali e Ambientali di Trapani

 Stefano Donati –  – Direttore Area Marina Protetta Isole Egadi

 Luigi Antonio Biondo – Dirigente Museo Regionale “Agostino Pepoli”  di Trapani

 Vincenza Mione – Dirigente Istituto Tecnico per Geometri di Alcamo

 Francesco Tranchida – Vice Presidente Ordine Architetti PPC di Trapani

 Andrea Giannitrapani – Presidente Ordine Ingegneri di Trapani

 Giovanni Pantaleo – Consigliere Ordine Regionale Geologi Sicilia

 Giuseppe Pellegrino – Presidente dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Trapani

Vito Maria Mancuso – Presidente Fondazione Architetti nel Mediterraneo “Francesco La Grassa”

Giuseppe De Giovanni – Referente Convenzione UNIPA-INBAR

Mario Vanin – AD Heres s.r.l.

 

ore 11,00 Introduce

Arch. Salvatore Cusumano – Presidente INBAR Sezione di Trapani Componente Ufficio Studi – INBAR Nazionale

Modera

Dott. Aurelio Pes – Drammaturgo e Scrittore

Interventi

ore 11,20

Prof. Giuseppe De Giovanni – Presidente Comitato Scientifico INBAR Sezione Trapani Università degli Studi di Palermo

 

SUGGESTIONI…

 ore 11,40

Prof.ssa Angela Alessandra Badami – Componente Comitato Scien;fico INBAR Sezione Trapani Università degli Studi di Palermo

 

L’UTILIZZO DEL PIANO DEL COLORE COME PROGETTO CONDIVISO DI SOSTENIBILITÀ CULTURALE E AMBIENTALE DELL’URBANISTICA E DELL’ARCHITETTURA

 

ore 12,00

Prof. E. Walter Angelico – Componente Comitato Scientifico INBAR Sezione Trapani Università degli Studi di Palermo

UN VOTO AL BIANCO

ore 12,20

Prof. Santo Giunta – Componente Comitato Scientifico INBAR Sezione Trapani Università degli Studi di Palermo

CARLO SCARPA E L’AZZURRO DEL CIELO

ore 12,40

Visita guidata Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica

ore 15,00

Prof.ssa Falzone – Università degli Studi di Genova

 

RILIEVO E PROGETTO DEL COLORE NELL’ARCHITETTURA E NELL’AMBIENTE. DAL RILIEVO DELLO STATO DI FATTO AL PROGETTO DEL COLORE. IL COLORE COME ELEMENTO D’IDENTITÀ E QUALITÀ AMBIENTALE

 

ore 15,40

Prof.ssa Antonella Mamì – Università degli Studi di Palermo

 

LE SUPERFICI INTONACATE: TRA TECNICHE E ASPETTO. TRADIZIONE, DEGRADO E INTERVENTO

 

ore 16,00

Prof. Dario Russo – Università degli Studi di Palermo

 

COLORE E IMMAGINE COORDINATA

ore 16,20

Prof.ssa Vincenza Garofalo – Università degli Studi di Palermo

 

RAPPRESENTAZIONI DIGITALI DI INFORMAZIONI CROMATICHE

ore 16,40

 

Prof. Peppino (Giuseppe) Sciortino – Grafico Documentarista e Regista Cinematografico

IL COLORE NEL DOCUMENTARIO E NEL CINEMA

ore 16,50

 

Prof. Pejman Tadayon  – Musicista, Pittore, Artista, Danzatore Sufi

 

COLORI SUONI RITI

 ore 17,30

 

Contributi

 

Prof. Andrea Sciascia  – Università degli Studi di Palermo  Direttore Dipartimento di Architettura DARCH   Componente Comitato Scientifico INBAR Sezione Trapani

 

Arch. Lycia Trapani  – Libero Professionista

 

Ing. Roberto Latona  – Libero Professionista

 

ore 19,00

 

Chiusura dei Lavori

 

Arch. Salvatore Cusumano  – Presidente INBAR sezione di Trapani Componente Ufficio Studi – INBAR Nazionale

 

 

 

 

Nell’estate del 2018 si svolgerà una nuova edizione – la 7^ – del Festival Florio a Favignana.

L’importante manifestazione culturale, ideata e proposta dall’Associazione Kymbala del Maestro Giuseppe Scorzelli, che negli anni ha proposto appuntamenti di assoluto rilievo sull’isola, continuerà a legare il proprio nome alle Egadi, così come la storia della stessa manifestazione vuole e così com’è intendimento dell’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Pagoto, che sin dall’inizio ha sostenuto l’iniziativa, promuovendone i diversi appuntamenti e le varie edizioni anche in occasione delle conferenze stampa organizzate alla Borsa del Turismo di Milano negli spazi di pubblicizzazione delle principali attrattive culturali.

L’intesa tra l’Amministrazione e l’Associazione è stata riconfermata nelle scorse settimane con l’intenzione di rinnovare la collaborazione in vista di una nuova stagione di appuntamenti teatrali, musicali e letterari, così com’è stato nelle ultime edizioni di successo a Favignana. La rassegna sarà patrocinata, come sempre, anche dall’Area Marina Protetta “Isole Egadi”.

“In virtù del grande valore riconosciuto all’iniziativa culturale e alla buona collaborazione portata avanti finora con gli organizzatori – dicono il sindaco e l’assessore al Turismo, Giuseppe Pagoto e Giusy Montoleone – riteniamo di dover proporre agli affezionati del Festival una rinnovata edizione di appuntamenti di qualità nell’estate del prossimo anno”.

“Non posso oggi nascondere la mia gioia nel comunicare al pubblico che Ffestival Florio non solo rimane nelle Isole Egadi – dice il direttore artistico – Giuseppe Scorzelli – ma si rafforza ulteriormente. In questi mesi abbiamo avuto modo con il sindaco Pagoto e l’assessore Montoleone di constatare il loro forte e sincero interesse alla permanenza del Festival a Favignana . Si va, quindi, avanti con rafforzata intesa e siamo già al lavoro per l’edizione 2018″.

In moto da giorni la macchina organizzatrice che sta definendo un programma di iniziative per le isole che, così come lo scorso anno, quando le ‘dimensioni’ del Carnevale egadino furono citate con un plauso delle istituzioni persino alla Bit di Milano, sarà in grado di intrattenere con il massimo del divertimento, sia la popolazione locale che quanti vorranno trascorrervi qualche giornata in allegria.

A Favignana le giornate dell’ultimo fine settimana di febbraio saranno organizzate, con il contributo del Comune e dell’Area Marina Protetta, da un Comitato composto dalle stesse associazioni che hanno già dato vita alle iniziative natalizie e di fine anno, ossia Gim, Exursions e la Banda “Nuova Vincenzo Bellini”. In programma l’apertura del giovedì 23 febbraio alle ore 10 in Piazza Matrice con ‘La Maschera della Scuola’, dedicata ai bambini, pomeriggi in Piazza Europa, con la ‘Sagra dell’Hot Dog’, una serata in Piazza Europa con l’apertura ufficiale di “Tutti in Maschera” – e dj set e ancora, degustazione di pane cunzato e la Sfilata dei Carri allegorici, domenica 26 febbraio a partire dalle ore 15 da piazza Europa, oltre che una Mostra dei Carri allegorici e un Gran Finale nel pomeriggio di martedì 28 con ‘Musica e… Sasizzata a partire dalle ore 21.30.

A Marettimo, invece, il COMITATO CARNEVALE MARETTIMO, con il Contributo del Comune di Favignana-Isole Egadi e la collaborazione della Parrocchia Maria SS delle Grazie, ha definito il seguente programma:

GIOVEDI’ 23 FEBBRAIO

Ore 10:30 Animazione per i bambini della Scuola di Marettimo con una “DOLCE” sorpresa

Ore 17:30 “I mascarati” per le vie del paese

Ore 19:00 Degustazione di Salsiccia – Oratorio Parrocchiale

VENERDI’ 24 FEBBRAIO

Ore 21:00 Degustazione chiacchiere – Oratorio Parrocchiale Ingresso in MASCHERA con PREMIAZIONE del costume più originale

SABATO 25 FEBBRAIO

Ore 16:00 Sfilata di dei carri allegorici con gruppi in maschera con il seguente tragitto: Via Telegrafo, Piazzetta Scalo Nuovo, Scalo di Mezzo, Scalo Vecchio, Corso Umberto, Raduno in Piazza

Ore 20:30 Animazione e Degustazione di Pane Cunzato – Oratorio Parrocchiale

DOMENICA 26 FEBBRAIO

Ore 16:30 Sfilata dei carri allegorici e premiazione

Ore 21:00 Degustazione

A Levanzo alcune serate di degustazione e animazione si svolgeranno presso i locali del Centro Sociale.

carnevale2

Diverse, dunque, le giornate di divertimento previste, sia per gli adulti che per i più piccoli, per rendere la popolazione delle isole protagonista del periodo carnevalesco, che si pone come attrattiva di richiamo anche per i Comuni limitrofi.

L’Area Marina Protetta “Isole Egadi” parteciperà alla presentazione dello ‘Smart Islands Project’ – il report finale dello studio che il Comitato economico e sociale europeo (CESE), ossia una sezione della Comunità Europea, ha condotto nelle isole “smart”, le isole intelligenti dove si fa innovazione e tutela ambientale – in programma il 10 febbraio a Bruxelles.

Si tratta della conferenza voluta per illustrare i  risultati del  progetto “Isole  intelligenti”, che saranno presentati sotto forma di relazione alla riunione della sezione TEN e all’Assemblea  plenaria del CESE. La relazione sarà poi trasmessa alle istituzioni europee e a tutte le parti interessate nei diversi paesi dell’Unione. Nel documento sono descritti alcuni dei progetti sviluppati a Favignana nel corso della missione conoscitiva della delegazione del CESE su “Isole  intelligenti” condotta l’inverno scorso sull’isola. Una missione che lo stesso Comitato ha definito “molto  proficua”,  in  quanto ha  consentito al gruppo di studio di  acquisire,  grazie  alle  visite  e  agli incontri  organizzati alla Egadi,  informazioni  dirette  in  merito  ai  progetti  che il territorio sta portando  avanti: le cosiddette “buone  pratiche” che sono state  osservate  a Favignana, per ispirare  altre regioni  insulari  e  ultraperiferiche con l’obiettivo di superare  difficoltà di  ordine  geografico, sociale ed economico. Il 20 aprile scorso, infatti, una delegazione di Membri del CESE della sezione “Trasporti, energia, infrastrutture e società dell’informazione” è stata in missione a Favignana con l’obiettivo di valutare l’uso del territorio delle risorse naturali locali. Accolti dal sindaco Giuseppe Pagoto e da Stefano Donati, direttore dell’AMP “Isole Egadi”, i Membri del CESE hanno avuto un proficuo scambio di opinioni con gli stakeholders locali, includendo anche i cittadini. La delegazione ha preso in esame quattro progetti sviluppati sull’isola: un impianto fotovoltaico gestito dal Comune, il progetto pilota ‘Posidonia’ gestito dall’Area Marina Protetta, il Centro di soccorso per tartarughe marine e l’ex Stabilimento Florio, e infine il progetto Egadi sostenuto dall’Enea, un modello pilota di turismo sostenibile che combina l’approvvigionamento idrico e la riduzione dei rifiuti. Grazie alla missione, i Membri del CESE hanno identificato una diversificazione intelligente dell’economia basata sulle risorse marine, includendo biologia e storia.

“L’Area Marina Protetta prenderà parte con orgoglio a quest’importante iniziativa – dice il direttore, Stefano Donati – per illustrare ai membri del Comitato quanto richiestoci, ossia le  esperienze  da noi  maturate in particolare sull’innovazione  nei   settori  dell’energia,  dei   trasporti,   dell’ambiente e dello sviluppo economico. Un’iniziativa, con costi a carico degli organizzatori, alla quale non potevamo mancare”.

Il report finale dello studio condotto dal CESE (EESC), verrà presentato nel corso del meeting in programma per l’intera giornata di venerdì 10 febbraio, dalle ore 9.30 alle ore 18.

“Un momento di studio prestigioso e importante – conferma il presidente dell’Amp e sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto – che vedrà protagonista l’isola e l’Area Marina Protetta “Isole Egadi” a rappresentare l’Italia. Il report che hanno prodotto ci cita come buona pratica di gestione di una AMP, per ciò che riguarda il contrasto alla pesca illegale, per il Centro di primo soccorso per tartarughe marine che ha sede a Palazzo Florio e per l’Osservatorio Foca Monaca, al Castello di Punta Troia a Marettimo”.

Cosa c’è di più bello di attraversare un arcipelago? Ha anche un significato evocativo, arcipelago significa “Raggruppamento di cose affini tra loro” .

Prendete le Egadi, le distanze fra le isole sono piccole, ma bisogna sempre affidarsi a mani sicure e professionali. Di solito si parte da Trapani si tocca tutto l’arcipelago delle Egadi costituito dagli scogli di Formica e Maraone e le isole Levanzo e Marettimo. Quest’ultime, a loro volta, sono tutte collegate con gli aliscafi e un turista che si rispetti non fa altro che zompare prima su una e poi sull’altra, dato che ognuna è meritevole di visita e reverenza per le ricchezze che ha dal punto di vista naturalistico, geologico
(con tracce di insediamenti umani antichissimi) e gastronomico grazie a infinite combinazioni di cous cous, senza
dimenticare il tonno in tutte le sue varianti (chiedete del frascatole, una specialità del luogo, a base di semola,
brodo di aragosta e pesce fresco: imperdibile quello preparato dalle sorelle Guccione al ristorante delle Egadi di
Favignana). Se volete un giro completo, esaustivo, anche con un suo percorso narrativo prendete n considerazione il tour “Quasi quasi mollo tutto e divento felice”, dal 4 al 10 luglio.

Ecco il programma offerto direttamente da Marsail

Lunedì
Imbarco entro le ore 12:00, sistemazione nelle cabine, poi insieme provvediamo alla cambusa. Tornati a bordo sistemiamo tutto, lo skipper farà un breafing sulla barca, la sicurezza e l’itinerario. Siamo pronti a mollare gli ormaggi, lanostra rotta è Levanzo dove potremo rinfrescarci con un bel bagno ristoratore in una delle calette rocciose che caratterizzano le sue coste. La sera dopo cena possiamo lasciarci cullare dalle onde tra chiacchiere e risate in compagnia o scendere in paese con il tender.

Martedì
Dopo esserci svegliati e aver fatto colazione con l’incantevole Levanzo a riempiere di bellezza i nostri occhi, si può scegliere, per chi lo volesse, di passeggiare fino alla grotta del Genovese, dove sono conservati graffiti e disegni risalenti al Paleolitico, quando le Egadi erano ancora un tuttuno con la Sicilia. Terminata l’escursione torniamo a bordo per una tranquilla veleggiata fino a Marettimo, in cui pranzeremo. Marettimo è ancora un isola poco frequentata per la sua natura poco accessibile, peculiarità questa che la rende ostica ma al contempo molto seducente.
Le guide internazionali la definiscono la “Perla del Mediterraneo” per il blu intenso e limpido delle sue acque. Oggi Marettimo fa parte della riserva naturale delle Egadi che rappresenta il parco naturalistico più grande d’Europa.

Mercoledì
Dopo aver passato una tranquilla notte in una delle baie di Marettimo, prendiamo accordi con qualcuno del luogo per andare a visitare e approfondire la conoscenza di questa bellissima isola visitando qualcuna delle centinaia di grotte presenti sull’isola. Esse infatti sono raggiungibili solo a bordo di piccole imbarcazioni locali. Non lasciarsi sfuggire la Grotta del Cammello e la Grotta del Presepe, imbattibili antri di acqua cristallina. Per chi ama camminare Marettimo offre percorsi per il trekking che parto dal paese per arrivare a Cala Maione e raggiungere Punta Troia lungo sentieri immersi nella vegetazione mediterranea, che in più punti si dirada per lasciar che lo sguardo vaghi sull’intero arcipelago. Al nostro rientro in barca possiamo scegliere la baia più bella per un tuffo rigeneratore, prima di rilassarci con un aperitivo alle luci del tramonto. Rientriamo in porto per una serata nell’incantevole paesino in cui è possibile scegliere di cenare tra i migliori ristoranti della tradizione Siciliana.

Giovedì
Con il favore del dio dei venti, faremo rotta alla volta di Favignana. L’antica Aegusa è la maggiore tra le isole dell’arcipelago. caratteristiche del paesaggio isolano sono le cave di tufo a cielo aperto, sia all’interno dell’isola che sulla costa. Favignana ha ispirato, con i suoi colori, la sua natura e le sue coste lussureggianti i viaggi di numerosi artisti ed esploratori. Oggi è frequentata da un turismo vivace soprattutto nel periodo estivo, quando le acque dalle trasparenze verde/azzurro e la ricchezza delle grotte naturali lungo le coste, si mostrano in tutta la loro bellezza.

Venerdì
Siamo diventati abbastanza esperti nei movimenti in barca e nella navigazione, così che il mattino ci riserva una velleggiata fino a una delle cale di Favignana che sceglieremo in base alle condizioni del vento del momento. Si può scegliere infatti di ridossarci a Nord dell’isola come per esempio a Cala Rossa, famosa per il colore delle sue acque turchesi se abbiamo venti da sud, viceversa, con venti da Nord si va a Sud dell’isola infestata di baiette e insenature una più bella dell’altra. Favignana è un vero paradiso, sia dal punto paesaggistico che naturalistico.

Sabato
Possiamo dedicarci alla scoperta dell’entroterra favignanese. Dopo colazione chi vuole può visitare la Tonnara appartenuta alla famiglia Florio, una delle più antiche tonnare siciliane e certamente una delle più importanti, belle e meglio conservate della regione, dove da aprile a giugno è possibile che venga tenuta la famosa mattanza. Oppure avviarsi verso il monte per una breve passeggiata fino all’ex semaforo, antica postazione d’avvistamento della marina militare ora in disuso, per vedere Favignana in tutto il suo splendore. In alternativa possibilità di noleggio bici o scooter per il giro dell’isola. Trascorriamo la serata a zonzo per il paese per l’ultima notte di festa e musica in terra siciliana.

Domenica
Sveglia di buon ora, e prua a Trapani e, a malincuore, sbarco entro mezzogiorno. Per chi prolunga il soggiorno in città, consigliamo la Cantina Siciliana di via Giudecca o la trattoria Paradiso all’antico Mercato Ittico

http://www.marsail.it/isole-egadi/

___

NEL PREZZO NON SONO INCLUSI
– Cambusa
– Gasolio
– Lenzuola
– Eventuali spese portuali

___

Possibilità di servizio navetta da e per l’aeroporto

___

IMBARCAZIONE:
http://www.marsail.it/afrodite/

Camminare, mangiare, cucinare, assaporare l’aria di mare e cibi di Sicilia. Dal 24 al 26 giugno. Si passeggia immersi nello scenario della Riserva dello Zingaro, preservato dall’asfalto, dalle coste sontuose e dalla natura incontaminata. Poi ci si concede una gita in barca nella più suggestiva tra le Isole Egadi, la farfalla sul mare: Favignana, da esplorare nell’azzurro delle sue calette. Il weekend si conclude con un tripudio di sapori, ecco un’esperienza culinaria cn tanto di cooking class presso il centro di cultura gastronomica ” Nuara”.

Info e prenotazioni Strade del Gusto – Touring Catania
Via Pola 9/d 
Tel 095 5900000
e mail info@touringcatania.it