Wednesday, September 20, 2017
Home / Posts Tagged "Gioacchino De Luca"

Ci sono posti in cui mangiare la pizza assume una sacralità irrinunciabile, per i sapori unici, le materie prime adoperate, e perché no, per quella atmosfera antica e un po’ paesana. Se a questo aggiungiamo la maestria collaudata da anni del pizzaiolo, nonché primo cittadino di un piccolo paesino del palermitano, il gioco e’ fatto. Gioacchino De Luca, sindaco del Comune di Borgetto, infatti, si divide tra una pizza margherita e impegnative sedute consiliari. Il signor Sindaco in questione, classe ’67 e padre di due figli, agghindato con tanto di camicia bianca candida come la farina, inforna le sue pizze dai tanti colori e dal profumo inebriante nel ristorante pizzeria, con attigua sala bowling, che gestisce da moltissimi anni, La Carcara www.lacarcaraborgetto.it (vecchia fornace di calce) a Borgetto in via Partinico. Coadiuvato da un personale di servizio gentile ed efficientissimo nel prendere le comande, il sindaco De Luca, con assoluta disinvoltura si barcamena tra impasti e condimenti, pronto a soddisfare i desideri del vostro palato, solerte come solo i migliori chef. E io, dopo una serata trascorsa davanti alla bocca di fuoco, decido di avvicinarlo per scambiarci due chiacchiere…

Come coniuga il ruolo di primo cittadino con quello di pizzaiolo?
Entrambi sono importanti e non in conflitto, nel primo intendo dare un segnale forte, positivo e concreto ai miei concittadini, per quanto riguarda quello di pizzaiolo, è un’attivita’ che svolgo con passione da 32 anni, e ormai fa parte della mia vita

Avendo spesso “le mani in pasta”con quali situazioni si misura e si confronta giornalmente?
La situazione al Comune, come puo’ immaginare, spesso è difficile per la presenza di problematiche serie di varia natura tra le quali vi è la disoccupazione e i debiti fuori bilancio, quello in pizzeria è un piacere che devo dire mi rilassa.

Qual è la pizza che ha piu’ nel cuore?
La schiacciata tipo sfincione, perche’ racchiude in sé i nostri prodotti locali, il caciocavallo di Borgetto, l’origano di Romitello e la salsa fatta in casa.

Cosa le piace di piu’ del suo ruolo di sindaco e di quello di pizzaiolo?
Nel ruolo di sindaco c’è tutto l’orgoglio e l’onore di rappresentare il mio paese non soltanto qui, ma anche a Whitestone (New York), in cui è presente una comunita’ di 8.500 di nostri concittadini emigrati e dove ad agosto di quest’anno abbiamo effettuato la traslazione temporanea del quadro di Maria SS Addolorata di Romitello. Nel ruolo di pizzaiolo mi piace la costante e crescente gratificazione da parte dei clienti che avvalora il mio motto”qualita’-prezzo, serieta’ e pulizia”!

A noi tutti non resta che libarci di cotante prelibatezze, ma soprattutto di augurare al sindaco un mandato pieno di soddisfazioni.