Saturday, December 16, 2017
Home / Posts Tagged "Giardini Naxos"

Ecco di seguito il programa del convegno. Presso la Sede del Circolo Legambiente Taormina/Alcantara c/o Hotel Palladio, Via Umberto 470, Giardini Naxos.
Introduzione: Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia, Annamaria Nössing, presidente del Circolo di Legambiente Taormina/Alcantara e Caterina Valentino, responsabile della campagna di Legambiente Salvalarte Naxos Taormina Alcantara

SESSIONE I
10.30-13.00: I piani paesaggistici e  I progetti di porto turistico nella baia di Taormina Naxos

  • 10.30 Silvia Mazza, storica dell’arte e giornalista de’ Il Giornale dell’Architettura, Torino, Il Paesaggio, dalle premesse teoriche alle norme di tutela. La pianificazione in Sicilia: il  passo del gambero.
  • 10.45 Mimmo Fontana, responsabile nazionale di Legambiente per l’urbanistica e per le politiche nel Mezzogiorno d’Italia, Il riconoscimento del valore del paesaggio italiano e le contraddizioni delle politiche di tutela. La Sicilia un caso emblematico.
  • 11.00 Michele Buffa, dirigente del Servizio Pianificazione Paesaggistica del Dipartimento BBCCIS, I Piani Paesaggistici nella Regione Siciliana.
  • 11.15 Gianfranco Zanna, Abrogazione degli artt. 48 e 49 della Legge di Stabilità: il documento co-firmato da Legambiente con l’Osservatorio Regionale per la qualità del paesaggio.
  • 11.30 Corrado Giuliano, avvocato di Legambiente Sicilia, Sulla richiesta di impugnazione alla Corte Costituzionale della Legge della Regione Sicilia n.16 dell’11 agosto 2017 , degli artt. 48 e 49.
  • 11.45 Caterina Valentino, La tutela dimezzata: l’ecomostro si faccia un po’ più in là. Speculazioni, celebrazioni e degrado intorno ad un paesaggio storico, icona della Sicilia.
  • 12.00  Gianni Mento, dirigente di Man, Associazione mediterranea per la natura,  già direttore di riserve naturali, L’assalto al Piano Paesaggistico.

Domande dal pubblico e dibattito 12.15-13.00 

 

SESSIONE II
ore 16.00-19.00:  I Parchi archeologici e il Consiglio Regionale Dei Beni Culturali

  • 16.00  Philippe Pergola, Directeur de Recherche au CNRS Université di Aix Marseille; Professore Ordinario di Topografia cristiana e Decano del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana, Paesaggio e parchi archeologici tra ricerca, tutela, valorizzazione e cementificazione. La legislazione francese e il caso di Mariana in Corsica, tra passato e futuro «romanzato».
  • 16.20 Gianfranco ZannaLa Legge  20/2000: recuperare lo spirito e il contenuto di una norma stravolta e inapplicata.
  • 16.40 Silvia MazzaSul ricomposto Consiglio Regionale BBCC e la difettosa attuazione di una legge pionieristica (Legge Granata): la caotica parabola dei parchi archeologici siciliani.

 

Tavola Rotonda, 17.00-18.30. Coordina Caterina Valentino, partecipano:
Michele BuffaCarmela Canzoniere – Assitaliana Architettura del Paesaggio (AIAPP), Mimmo FontanaCorrado GiulianoKristian Göransson, direttore dell’Istituto Svedese di Studi Classici  a Roma,  Vera Greco – direttrice del Parco archeologico di Naxos, Leandro Janni – presidente Italia Nostra Sicilia, Maria Costanza Lentini – direttrice del Polo regionale di Catania per i siti culturali, Daniele Malfitana – direttore Cnr-Ibam di Catania, Silvia MazzaGianni MentoFrancesco Muscolino –  MIBACT – Grande Progetto Pompei, Philippe PergolaGianfranco ZannaFlavia Zisa – professore associato di Archeologia Classica, Università di Enna «Kore».

Domande dal pubblico e dibattito 18.30-19.30

Tutto pronto per la cerimonia di ufficializzazione dei dieci studenti selezionati nell”ambito del Concorso “‘Da questo luogo , da questo tempo”, indetto dalla Biblioteca delle donne del Liceo Caminiti di Giardini Naxos, in sinergia con Naxoslegge e Arianna edizioni di Geraci siculo, che avrà luogo l’ 8 giugno presso l’ auditorium del Liceo di Giardini e che ha visto, per questa prima edizione, come destinataria-protagonista Maria Occhipinti di Ragusa, protagonista del movimento Non si parte.

 Ricordiamo che la biblioteca delle donne del Liceo, inaugurata il 5 marzo 2016, intitolata a Ipazia di Alessandria, è una importante realtà culturale, unica nata in seno ad una scuola, che fa parte di un più ampio progetto di rete delle biblioteche delle donne, promossa in collaborazione con la biblioteca di Nicotera. Il concorso, che ha visto la partecipazione di circa 80 studenti, appartenenti a scuole di tutto il territorio siciliano, mira, attraverso la forma epistolare, a far conoscere ai giovani figure di donne siciliane, spesso dimenticate, che con le loro storie, in vario modo, hanno fatto la Storia. Il premio per i dieci studenti selezionati sarà la pubblicazione delle loro lettere a cui sarà data una risposta, con altrettante missive, realizzate da dieci scrittrici siciliane. Il volume sarà pubblicato dalla editrice Arianna Attinasi, già promotrice con Naxoslegge del progetto Sibille, che ha subito sposato la iniziativa. Le dieci scrittrici coinvolte nel progetto sono: Nancy Antonazzo, Licia Cardillo, Marinella Fiume, Daniela Gambino, Marilina Giaquinta, Gabriella Gullotta,Clelia Lombardo, Dora Marchese, Gabriella Vergato, Lina Maria Ugolino.
Alla serata dell’8 giugno, accanto alla dirigente scolastica del Caminiti-Trimarchi, Dott.ssa Carmela Maria Lipari, ai docenti tutti del Liceo di Giardini, saranno presenti  gli studenti partecipanti con i loro docenti provenienti da tutta la Sicilia, l’editrice e le scrittrici, la Consigliera provinciale di parità di Messina, presidenti e rappresentanti di tante associazioni e progetti  come Posto  occupato, Altra Metà, Toponomastica femminile, Fidapa, UNICEF. Ospite di eccezione Marilena Licitra, la figlia di Maria Occhipinti, insieme a Pippo Gurrieri, l’ editore di Ragusa che ha da poco rieditato “Una donna di Ragusa”, il testo più importante della Occhipinti di cui, proprio nel 2017, ricorre il ventennale della morte. Della Occhipinti saranno proposte alcune poesie, dalla raccolta edita dallo stesso Gurrieri, la cui lettura sarà affidata a Giusy Patane’.
Nel corso della serata sarà presentato, inoltre,  il progetto “Camera con vista”, in sinergia con la Associazione Albergatori di Giardini Naxos, che vede un coinvolgimento particolare delle strutture alberghiere nella promozione della conoscenza della storia delle donne di Sicilia. La serata si chiude con la messa in scena dello spettacolo “Orfeo ed Euridice. Una metamorfosi”, realizzato dagli studenti del laboratorio teatrale del Liceo Caminiti di Giardini Naxos,  coordinato dalle  docenti Messina e Toscano, con la regia di Tino Caspanello,  liberamente ispirato alle Metamorfosi di Ovidio.

S’intitolerà GenerAzioni. La storia siamo noi. Nessuno si senta escluso, Naxoslegge, conta la sua VI edizione, e a cadenzare gli incontri previsti un mese dal 2 settembre al 2 ottobre, ci sarà il tema della necessità della memoria storica, intesa anche come confronto generazionale.

Spostandosi lungo la provincia Jonica siciliana, da Giardini Naxos, Messina, Mandanici, Motta Camastra, Capo d’Orlando e altri luoghi, Naxoslegge proporrà diversi eventi, confermando la sua vocazione ad essere un festival diffuso in cui acquista notevole importanza la specificità dei luoghi prescelti.

Si conferma il ruolo centrale dei giovani, sia quelli del liceo Caminiti di Giardini, partner e luogo storico del festival, come quelli dell’Istituto comprensivo di Giardini Naxos, accanto alla presenza delle tante altre scuole partecipi attivamente con le Maratone di lettura, sia, novità di questa edizione 2016, i tanti giovani della associazione Idee in movimento, divenuta partner del festival.

Spazio alla storia, alla legalità, allo sport, alla scienza, alla sociologia delle comunicazioni,al mondo dell’infanzia e della adolescenza, al linguaggio della graphic novel, alla geopolitica e alla custodia della bellezza, tema questo molto caro a Naxoslegge che, di recente, nell’ambito del festival Nostos ideato da Fulvia Toscano, ha realizzato la I edizione delpremio Custodi della Bellezza, cosegnato il 4 giugno a Moncef Ben Moussa, direttore del Bardo di Tunisi.
Nei giorni 30 settembre /1-2 Ottobre il festival si sposta a Motta Camastra per dar vita alla nuova sezione VOX POPULI, dedicata alla memoria popolare, eventi realizzato in collaborazione con il comune alcantarino, dove Naxoslegge ha già avviato il progetto Il borgo delle storie/ residenza di scrittori e artisti. Tantissimi gli ospiti previsti tra scrittori,giornalisti, studiosi e artisti, coinvolti per tutto il mese in incontri,dibattiti, bookperformance e tanto altro. A breve i dettagli del programma con calendario e nomi degli ospitiGrande spazio, come di consueto, al mondo delle donne, cui e’ dedicata la sezione Le donne non perdono il filo, nell’ambito della quale il premio La tela di Penelope sara’assegnato, il 3 settembre, a Chiara Vigo, ultimo maestro del bisso. Tutti gli eventi sono realizzati in collaborazione con tante associazioni partners, tra cui ricordiamo le collaborazioni storiche con Altra meta’di Taormina, gruppo UNICEF di Giardini Naxos, ACVA anti racket Giardini Naxos Valle Alcantara, AGE di Giardini Naxos, accanto a cui va evidenziata la collaborazione con svariate aziende sponsor che supportano il festival, interamente autogestito.