Tuesday, November 21, 2017
Home / Posts Tagged "Ex Stabilimento Florio"

Con  l’approdo della “Meta Gondola Fisica Redentore” si aprire venerdì 3 novembre 2017 alle 18, all’interno degli spazi dell’Ex Stabilimento Florio delle Tonnare a Favignana, alla presenza di Luigi Biondo, direttore del Polo Regionale Museale di Trapani e Marsala e del sindaco di Favignana, Giuseppe Pagoto, il primo epilogo della retrospettiva in progress dal titolo “Disegno Realtà / Drawing Reality”  di Marco Papa.

Quasi duecento le opere, tra sculture, fotografie, installazioni e disegni, che si snoderanno nelle sale del primo piano della Tonnara di Favignana a testimoniare il poliedrico e multiforme linguaggio che da sempre contraddistingue il percorso dell’artista.

Si chiude così il viaggio, iniziato a Venezia, della “Meta Gondola Fisica Redentore” realizzata da Marco Papa in fibra di carbonio unidirezionale (lunga 12 metri e pesante 330 chili). L’opera/scultura appartiene alla collezione “Oggetti Dipinti”, una serie cioè di sculture modellate sulle misure dell’uomo.

Varata nel bacino di San Marco a Venezia il 15 luglio scorso in occasione della Festa del Redentore, l’approdo dell’Opera/Gondola apre a Favignana la prima edizione del ciclo espositivo “Al Di Là Del Mare…” curato dall’Associazione Culturale L’Uomo sulla Terra fondata da Marco Papa a San Cusumano, Erice (Trapani). Ciclo espositivo concepito come una serie di incontri con artisti nazionali ed internazionali che si confronteranno  sul rapporto tra arte e territorio nel contesto del Polo Regionale Museale di Trapani e Marsala e dei suoi siti culturali, diffusi in tutta la provincia di Trapani.

 

Opera eccezionale nel suo genere ha al suo interno una seduta in bronzo raffigurante il pugile statunitense Michael Gerard “Mike” Tyson in una posa che è un omaggio alla scultura bronzea “Il Pensatore” di Auguste Rodin. Il pubblico sedendo nella gondola e indossando le maschere VR per la realtà virtuale, rivivrà lo spettacolo pirotecnico realizzato a Venezia nella  notte dedicata al Redentore.

“L’opera – spiega Marco Papa – è un omaggio alla metafisica e all’origine della sua concettualizzazione che penso sia avvenuta in Sicilia, terra dove, come accade nella metafisica, la sospensione tra tempo e spazio perde i suoi confini. Una sospensione che vivo quando da Erice guardo le isole Egadi e il mare, la terra si frastaglia nel mare, il mare nelle isole, le isole nelle nuvole, le nuvole nel cielo al sole. La gondola per la sua forma, l’essenzialità e l’impossibilità, essendo un mezzo antico, è l’oggetto più estremo che rappresenta la dimensione della sospensione”.

Per Marco Papa la Gondola, intesa  come oggetto da trasformare in opera d’arte grazie alle sue forme sinuose, slanciate ed eleganti,  è emblema della metafisica e del mistero, ma anche elemento di redenzione dalla decadenza sociale e culturale. La Gondola, ripresa da un vecchio esemplare del 1600, è stata realizzata in fibra di carbonio presso l’azienda Mako Shark a Dolzago (Lecco) trasportata fino al cantiere di Marghera, (che si affaccia sulla  gronda lagunare). Forte il richiamo Gondola/Souvenir che in terra Siciliana acquista una prospettiva  dechirichiana.  A Favignana infatti la Meta Gondola è posizionata sulle vasche di cottura dell’ex  Stabilimento Florio, sovrastate dalle tre ciminiere. L’opera-scultura è  finanziata dal veneziano Jacopo Nani Mocenigo. L’apertura della retrospettiva di Marco Papa è l’occasione per presentare il catalogo bilingue a colori di 230 pagine, con saggi e contributi critici di Alan Jones, Ara Merjian e Lut Pil, primo volume della collana editoriale “Al Di Là Del Mare…”.

 

Sabato 4 novembre a partire dalle 11.30, oltre una cinquantina di alunni del Liceo Artistico Michelangelo Buonarroti, Istituto d’Istruzione Superiore Statale Rosina Salvo di Trapani saranno i protagonisti della performance Black Gene, performance dedicata allo straordinario ballerino Gene Anthony Ray, alias Leory Johnson, protagonista del film Fame (Saranno Famosi) di Alan Parker e dell’omonima serie cult degli anni Ottanta. La performance è il primo atto di Trilogy on the Verge.

“Ho pensato ad una sorta di totem – racconta Marco Papa – una scultura che si scompone, idealizzazione del personaggio che diventa un ossimoro: il peso del granito e la leggerezza del gesto atletico. Una collettività viene chiamata a sollevare un peso invisibile, compiendo così un’azione di cui ignora la finalità formale, ma conscia del gesto generoso che realizza per il resto dei visitatori”.

 

Trilogy On The Verge, è un progetto artistico iniziato da Marco Papa nel 1999 e tuttora in progress. Attraverso una serie di opere l’artista ritrae l’essere umano in tensione nel viaggio verso la scoperta di se stesso utilizzando differenti media, quali disegno, scultura, video, installazione, performance concepita in una trilogia, richiama la struttura tripartita della Divina Commedia di Dante Alighieri e l’Odissea di Omero, per contenuti, grandezza e per le imprese affrontate dall’artista e da coloro che fanno parte del progetto per realizzarlo.

Ciascuna delle tre fasi del progetto, che riprendono il concetto dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso dantesco, ha come protagonista un diverso personaggio pubblico e come contenuto uno specifico tema che riguarda un aspetto sociale/psicologico/spirituale che ognuno dei protagonisti ha dovuto affrontare.

 

Retrospettiva “Disegno Realtà / Drawing Reality di Marco Papa

A cura de L’Uomo sulla terra e Courtesy Fratelli M., Roma

Al Di Là Del Mare

Polo Regionale Museale di Trapani e Marsala

3-4 Novembre 2017 / 30 settembre 2018

Ex Stabilimento Florio delle Tonnare a Favignana

La retrospettiva sarà visitabile su appuntamento

Tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17

Per info e prenotazioni ph +39 342 7616748

 

Website: www.trilogy-ontheverge.com – www.papahome.it

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCJ4WLZY9_akDN7mTHeJ_cfw

Instagram: marco_papa_official

Dal 1° giugno l’ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica prolunga l’orario di visita del sito museale, dalle ore 10 alle ore 17, tutti i giorni in modo continuato. Domenica 4 giugno, poi, l’ingresso sarà gratuito, essendo anche la prima domenica del mese in cui, secondo l’iniziativa introdotta in tutta Italia con la promozione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, si aprono gratis le porte dei luoghi della cultura statale.

Con l’avvicinarsi dell’estate e l’incremento delle visite e delle presenza turistiche sull’isola gli orari diventano più flessibili, fino a raggiungere, nei mesi di luglio, agosto e settembre, l’apertura dalle ore 10 alle ore 13.30 e dalle ore 17 alle ore 23. Ad ottobre, l’orario di fruizione tornerà dalle 10 alle 17, e l’ex Stabilimento chiuderà al pubblico il prossimo 5 novembre.

Il biglietto d’ingresso è di 6 euro e l’ingresso è gratuito per i minori, fino a 18 anni. La visita guidata multilingue, per conoscere il passato legato alla popolazione locale e alla tonnara, è gratuita. I biglietti sono in vendita solo presso il museo. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare al 3245631991.

Numeri da record, intanto, sono stati registrati ad aprile per l’ex Stabilimento Florio, che ha registrato 2.528 visitatori a fronte dei 1.600 dello scorso anno. Il polo museale è stato riaperto al pubblico dal 1° aprile inizialmente solo nei weekend, e dal 15 aprile tutti i giorni, per la consueta apertura stagionale.

L’importante sito museale tornerà ad essere fruibile al pubblico il prossimo week end, 1 e  2 aprile e sarà aperto anche il successivo, l’8 e il 9. Poi da sabato 15 aprile l’ex Stabilimento garantirà l’ingresso tutti i giorni, per la consueta apertura stagionale. Domenica 2 aprile, intanto, sarà anche la prima domenica del mese in cui, secondo l’iniziativa introdotta in tutta Italia con la promozione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, si aprono gratis le porte dei luoghi della cultura statale. L’ingresso, pertanto, sarà gratuito..

Nei mesi di aprile e maggio l’apertura sarà assicurata dalle ore 10 alle ore 14. A giugno, con l’avvento dell’estate, dalle ore 10 alle ore 17. A luglio, agosto e settembre dalle ore 10 alle ore 13.30 e dalle ore 17 alle ore 23. Ad ottobre, l’orario di fruizione tornerà ad essere dalle 10 alle 17. L’ex Stabilimento chiuderà al pubblico il prossimo 5 novembre.

Il biglietto d’ingresso è di 6 euro e l’ingresso è gratuito per i minori, fino a 18 anni. La visita guidata multilingue, per conoscere il passato legato alla popolazione locale e alla tonnara, è gratuita. I biglietti sono in vendita solo presso il museo.

La riapertura dell’ex Stabilimento Florio, tra i musei più visitati, estesi e completi del Sud Italia, porta delle novità nella gestione del sito. Da novembre del 2016, infatti, la competenza è transitata al Polo regionale per i siti culturali della provincia di Trapani diretto dall’architetto Luigi Biondo. La convenzione redatta con la Soprintendenza BB.CC.AA di Trapani continuerà ad avere corso ed è previsto l’incremento delle attività del sito.

“L’arte contemporanea dovrebbe essere il filo conduttore di alcune iniziative di grande interesse – evidenzia proprio l’architetto Biondo – . Si tenterà di rendere fruibile il primo piano dell’edificio centrale per cominciare una raccolta di opere di autori di chiara fama. Saranno accolti, con la formula della residenza d’artista, pittori, scultori e film maker che risiederanno sull’isola e saranno ispirati per la loro produzione dalle straordinarie atmosfere di Favignana. Altra novità sarà uno spazio destinato alla clinica delle tartarughe che, dopo essere state curate presso l’ambulatorio dell’Area Marina Protetta, saranno ospitate per la convalescenza presso alcune vasche da allocare all’interno dello Stabilimento. Il nostro tentativo è quello di incrementare l’offerta di servizi culturali  da estendere a periodi sempre più lunghi”.

“Per la stagione estiva, ormai imminente – dice il sindaco, Giuseppe Pagoto – la struttura è pronta ad ospitare, come di consueto, incontri culturali e iniziative di vario tipo legate alla promozione dell’Arcipelago. L’intesa con il Polo regionale per i siti culturali della provincia e la collaborazione con la Soprintendenza sono per noi garanzia di ulteriori traguardi per la valorizzazione del territorio”.

Jana Cardinale

Musica, divertimento e condivisione. Sono questi gli ingredienti per il Capodanno 2017 alle Isole Egadi, dove fervono i preparativi e il programma delle iniziative è ormai pronto per dare il benvenuto al nuovo anno. Si comincia domani, venerdì 30 dicembre, alle ore 17 all’ex Stabilimento Florio di Favignana, che ospiterà il “Concerto di Capodanno” eseguito dal Corpo Bandistico “Maestro Giuseppe Beninati” diretto da Silvio Barbara. L’evento è organizzato dall’associazione musico-culturale aegusea “Nuova Vincenzo Bellini” con il patrocinio del Comune di Favignana – Isole Egadi.

Circa 50 i musicisti che proporranno una serie di brani natalizi, di musica leggera e sinfonie classiche. Come lo scorso anno il concerto è stato organizzato in orario pomeridiano e non serale per dare la possibilità a tutti gli isolani – soprattutto agli anziani – di assistervi.

In occasione dell’esibizione della banda il Villaggio di Babbo Natale, in piazza Matrice, giorno 30 resterà chiuso.

Sarà, invece, aperto per ospitare l’intera serata e nottata del 31 dicembre, in occasione dello spettacolo di Benvenuto al  2017, che si svolgerà a partire dalle ore 23 in piazza Matrice con l’intervento e l’intrattenimento dei dj dell’isola e degli animatori dello stesso Villaggio di Babbo Natale, che con un brindisi dal palco e il Dj Set allestito per l’occasione saluteranno l’arrivo del nuovo anno. Favignana e’ pronta, dunque, assieme ai residenti e ai turisti che l’hanno raggiunta per le vacanze natalizie e di fine anno, a celebrare un San Silvestro in musica e divertimento con l’organizzazione delle migliori occasioni. A Marettimo la solita suggestiva atmosfera di attesa del nuovo anno che sta per arrivare: a partire dalle ore 17.30 si terrà il “Te Deum” di ringraziamento e la messa di fine anno, e a seguire il brindisi di Benvenuto al 2017 che, a seconda delle condizioni meteo-marine si svolgerà in piazza, all’aperto, o presso l’oratorio parrocchiale.

concerto-di-capodanno