Sunday, December 17, 2017
Home / Posts Tagged "accessori"

Sotto i riflettori l’arte del riciclo, quello di Emilia Tornatore che crea originalissimi accessori per le donne. Dai cappelli vintage ai fascinators, quei piccoli copricapo che si appuntavano con le forcine fra i capelli. Ma nel mondo creativo e variegato dell’artista, ci sono anche singolari patchwork, sia classici che moderni che :”in genere – spiega la Tornatore – faccio riciclando vecchi tessuti e abbigliamento usato,  maglia, uncinetto, chiaccherino, tombolo (poco e male)”. Lei ricama sia a mano che e mano-macchina, modella i cappelli di feltro e si diverte con il riuso; crea accessori fatti con le cravatte e tessuti usati, le piace tanto la manipolazione delle stoffe.

tornatore 1

I suoi accessori si accendono quindi colore, rendendo chi le indossa, decisamente particolare, conferendo fascino e quel pizzico di nostalgica sensualità che nel mondo della moda forse si è un po’ perso.

Bella, bellissima la sua collezione. Noi vi mostriamo alcuni dei pezzi più emblematici, e se volete indossarli contattatela su facebook.

tornatore 5

Un mondo magico fatto di piccoli accessori che ricordano i colori del nostro mare, della nostra frutta e poi le immancabili mini coffe in tutte versioni. È quello di Ciurì, uno dei tantissimi laboratori marchiati Alab, in cui Antonella e Valentina creano dagli orecchini alle collane, dai ciondoli ai tantissimi altri coloratissimi accessori con grande manualità e professionalità.


“Le coffettine – spiega Antonella Picone – sono in cotone, faccio ciondoli per collane, orecchini, portachiavi e calamite, su richiesta li creo anche più grandi come svuotasche, piccoli cachepot”.
Poi ci sono le clic clac, i borsellini di una volta con chiusura a scatto insomma, fatti ad uncinetto, un prio a guardarli tutti insieme, ed ancora i tantissimi orecchini realizzati da Valentina che usa tinte accese, oppure nuance che ricordano le nostre spiagge cristalline.
Questi monili, si vede che sono fatti col cuore, hanno anch’essi un’anima limpida e sono creati senza trascurare il minimo dettaglio, praticamente perfetti, e il bello è che sono fatti a mano.
Il filo conduttore è la bardatura, l’elemento siculo che addobba il carretto siciliano: pendagli, merletti, specchietti, passamanerie tipiche, che Antonella e Valentina applicano nei loro oggetti senza trascurare l’originalità, la maestria e quel tocco in più che le contraddistingue dai soliti accessori di questo filone.
Trovate Ciurì, in corso Vittorio Emanuele 427.