Wednesday, November 14, 2018
Home / #cosedafare  / Palermo: torna ‘Zagara d’autunno’, fiori profumati in mostra

Palermo: torna ‘Zagara d’autunno’, fiori profumati in mostra

Sono l'odore che conduce all'interno di agrumeti, sono il preludio alle luminarie, ai mandarini dolci e succosi, sono il viatico verso l'inverno. XVII mostra Zagara d'autunno, 26, 27, 28 ottobre 2018

Webp.net-resizeimage (4)

Una zagara, per un siciliano, non è solo un fiore, è un periodo dell’anno, è un profumo, è uno stato mentale.

Il nome deriva dall’arabo zahrah, e significa “fiore bianco“. Ogni albero, prima di prepararsi a dare i frutti, si adorna di circa 500 zagare.

Le zagare, amate dalla api, sono la base di un miele, sono un’essenza profumata (da spruzzare in fazzolettini ricamati), sono l’odore che conduce all’interno di agrumeti, sono il preludio alle luminarie, ai mandarini dolci e succosi, sono il viatico verso l’inverno.

I ‘fiori d’arancio’ sono l’augurio di matrimoni e unioni d’amore.

Dal 26 al 28 ottobre prossimi tornerà  tra i viali dell’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Palermo la XVII edizione della mostra-mercato Zagara, dedicata al giardinaggio e al florovivaismo, aperta alla partecipazione di vivaisti-produttori italiani e stranieri, che tornano tra i viali dell’Orto di via Lincoln ad esporre collezioni di piante e fiori rari, indigeni ed esotici.

Durante i tre giorni della mostra-mercato, i cui proventi saranno destinati al sostegno dell’Orto Botanico, il pubblico avrà la possibilità di riscoprire le strutture e gli spazi  dell’Orto, che vanta oltre duecento anni di attività, e di ammirare le sue ricche collezioni di piante.

Lungo i viali dell’Orto, l’esposizione di migliaia di piante tra cui numerose varietà di rose, orchidee, succulente, plumerie, gelsomini, epifite, aromatiche, oltre ad entità tipiche degli ambienti mediterraneo, tropicale e sub-tropicale.

Tra le novità di quest’anno, la presenza di 10 nuovi espositori provenienti da diverse regioni italiane (Piemonte, Toscana, Lazio, Basilicata, Emilia Romagna) e uno dalla Germania. Contribuiranno ad accrescere la qualità dell’offerta con nuove collezioni di salvie, ortensie, rose, acquatiche, bambù, carnivore e piante da frutto. L’elenco completo è in fase di definizione.

Durante la mostra-mercato, saranno organizzate visite guidate, seminari specialistici con la partecipazione di studiosi e tecnici nonché laboratori per adulti sulle tecniche di giardinaggio, sugli innesti, sulle realizzazione e manutenzione dei bonsai per lo più tenute dagli stessi vivaisti.

zagara2

 

 

 

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.