Wednesday, April 25, 2018
Home / 2018 / aprile

Chi l’ha detto che per giocare con gli aquiloni bisogna essere ragazzi? Cosa c’è di più emozionate di trattenere il vento con le mani? Immaginate una spiaggia bellissima, illuminata dai colori degli aquiloni, dal 23 al 27 maggio 2018 tutto questo sarà possibile a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani. famosa per il gelato caldo freddo, per il cous cous, per il mare, per le buganvillee. Ecco che qui, ormai da dieci anni si danno appuntamento aquiloni che hanno solcato i cieli di mezzo mondo. Ed è un vero spettacolo per gli occhi vederli stagliati contro il sole.
Ma anche in mancanza di luce, si vola: nel programma infatti ci sono gli aquiloni pirotecnici che, fluttuando nel cielo notturno, daranno vita a un gioco di luci simile a quello creato dai fuochi d’artificio. E ancora, gara di aquiloni acrobatici che si muovono a ritmo di musica. Una vera e propria danza, come di uno storno in cielo.
Info da “Sicilia in Festa”
San Vito Lo Capo
Sulla costa nord occidentale della Sicilia, distesa e racchiusa nella baia compresa tra le riserve naturali dello Zingaro ad Ovest e di Monte Cofano ad Est, sorge San Vito Lo Capo – Città del Cous Cous, piatto della pace e simbolo di integrazione tra popoli e culture differenti. Distante da Trapani circa 39 chilometri (100 da Palermo), a 6 metri sul livello del mare, San Vito Lo Capo comprende le frazioni di Macari e Castelluzzo.

Borgo di tradizione marinara, si è sviluppato intorno all’antica fortezza saracena, successivamente trasformata in santuario dedicato a San Vito. Oggi l’attività principale è il turismo: il suo clima, la spiaggia, il mare, le viuzze ornate di fiori, il pesce fresco, i profumi intensi e i suoi panorami offrono al turista l’occasione per una vacanza indimenticabile.

Di particolare interesse sono: il Torrazzo, il Santuario e il tempietto di Santa Crescenza, tutti in stile arabo-normanno. Tra San Vito Lo Capo e Castellammare del Golfo i declivi collinari che degradano fino al mare, in una miriade di piccole baie, annunciano l’inizio della Riserva Naturale Orientata dello Zingaro.

Andiamo a conoscere da vicino i cucunci, mangiare pane cunzato, bere cicchetti di Malvasia al tramonto e altre meraviglie. Partiamo per Salina fuori stagione. E riscopriamo la natura e accoglienza più bella alla scoperta di profumi, colori e sapori eoliani. E quindi salperemo per la bellissima e piccolissima Panarea, circondati dal suo microarcipelago, passando dal suo villaggio preistorico che la rende gemella a Filicudi, risalendo anche fino a 420 metri, e poi scendendo per le sue viuzze vip.
Partenza giorno 28 settembre 9,30 o anche dalle 12 in poi. Arrivo e sistemazione in alloggio. Adesso toccherà al walking di Pollara con degustazione di capperi, tramonto e festa del Capone a Rinella, che sarà un presepe anticipato.
Giorno 29 settembre: walking a vallespina con barbecue in rifugio e quindi rientro e cena libera che possiamo benissimo decidere di fare insieme.
Giorno 30 settembre ore 0930 aliscafo per Panarea e qui walking e per chi vuole periplo dell’isola e relax..Ore 1645 rientro a Milazzo.

Per maggiori informazioni e prenotazioni chiamare il +393496419964 o scrivere a info@walkingeolie.com

Experience Salina with its Capone Festival and then walking Panarea the smallest and cosiest island of the arcipelagus. We will walk, taste capers and Malvasia wine, take part to the Capone fish festival, have barbecue in the mountain, enjoy beautiful sunsets and much more…….
Departing Day 28th or 29th from Milazzo 0930 am or later and coming back to Milazzo day 30th at 7 pm.
Transfers may be arranged upon request.

For more information write to info@walkingeolie.com or call Giusi @+393496419964