Sunday, September 22, 2019
Home / 2017 / ottobre (Page 3)

L’Italian Cruise Day è il forum di riferimento in Italia per il comparto crocieristico.

250 i partecipanti da tutto il mondo attesi per un confronto sulle tematiche più rilevanti del settore

Alle 10 di veenrdì 6 ottobre si apriranno i lavori i saluti del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, e del presidente di Assoporti, Zeno D’agostino. Seguirà l’intervento del presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti.

Alla sua settima edizione, l“Italian Cruise Day” è ormai una tappa fissa per i professionisti dell’industria crocieristica nazionale, un appuntamento conosciuto e apprezzato che trova un posto nell’agenda annuale degli operatori del settore.

L’edizione 2017 dell’evento, ideato ed organizzato da Risposte Turismo, è realizzata in partnership con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale e con il supporto di CLIA Europe, l’associazione internazionale delle compagnie crocieristiche.

Al Grand Hotel Villa Igiea la giornata si aprirà con la presentazione dei principali risultati di “Italian Cruise Watch”, il rapporto di ricerca curato da “Risposte Turismo”, esposto dal presidente Francesco di Cesare, che fornirà le previsioni del traffico crocieristico nel 2018 nei porti italiani.

La giornata proseguirà con sessioni di discussioni, presentazioni, keynote speech e altri momenti su temi generali e specifici di forte attualità.

 

POST TAGS:

Dedicato alla Bellezza il progetto teatrale che si lega indissolubilmente al Parco Archeologico di Himera. Dal 6 al 15 ottobre, per due fine settimana, un cartellone di spettacoli, letture e concerti (ad ingresso libero) che si srotolerà tra il nuovo PalaHimera (tensostruttura mobile che verrà installata lungo la circonvallazione di Campofelice di Roccella, in via Falcone e Borsellino) e il parco archeologico di Himera. Il progetto costruito da Angelo Butera, si aprirà domani (venerdì 6 ottobre) alle 21,30 al PalaHimera con un’anticipazione di “Centomila, uno e nessuno. La curiosa storia di Luigi Pirandello”, regia di Giuseppe Argirò con protagonista Giuseppe Pambieri, spettacolo che la settimana successiva andrà in scena al Teatro Biondo. Un viaggio ironico e appassionato nel multiforme universo dello scrittore siciliano, un ritratto inedito disegnato attraverso le figure più significative della sua vita, delle sue opere e del suo pensiero. Giuseppe Pambieriracconta gli aspetti meno noti della vita di Pirandello: dall’affetto per la domestica Maria Stella, alla figura del precettore, al rapporto conflittuale con il padre, al soggiorno tedesco e agli amori tormentati. “La scelta è caduta su Himera perché è un esempio di luoghi da rivalutare, riscoprire, far conoscere, come tanti altri tesori inestimabili che ci circondano – interviene il direttore artistico Angelo Butera -; è il nostro debito nei confronti delle nuove generazioni. Nell’era di Internet in cui tutto è alla portata di tutti, ma soltanto davanti ad uno schermo, qui nascono immagini belle che si concretizzano nella realtà”.

 

Sabato (7 ottobre) tre appuntamenti: alle 18 Michele Placido interpreterà l’atto unico pirandelliano, “L’uomo dal fiore in bocca” sulle note di Giuseppe Milici che interpreterà “Vitti ‘na crozza” in un’inedita versione per armonicaAlle 19, conversazione con Antonio Presti, il mecenate creatore della Fiumara d’arte, che proprio della ricerca e scoperta della Bellezza ha fatto una ragione di vita. Alle 21,30, ritorna in scena Michele Placido, interprete di “Letto ad una piazza”, il viaggio mediterraneo già proposto questa estate nei teatri antichi, un affascinante mondo di letture, personaggi, aneddoti e racconti. Placido interpreterà poesie e monologhi di Dante, Neruda, Montale, D’annunzio, versi di Salvatore di Giacomo, Raffaele Viviani, Eduardo de Filippo. Ad accompagnarlo, Gianluigi Esposito (voce e chitarra) e Antonio Saturno (chitarra e mandolino) che interpreteranno classici napoletani.

Domenica (8 ottobre) prevista una visita guidata al Parco archeologico di Himera alle 17,30 e la performance di Patrizia D’Antona, sulle note del sassofono di Rita Collura, da “Il verbo degli uccelli” di Farid Addin Attar, racconto di uno dei più grandi mistici Sufi persiani dell’antichità. L’avventuroso viaggio di un gruppo di uccelli alla ricerca del loro re, il mitico Simorg, colui che potrà portare l’armonia in un mondo devastato dall’avidità e dal caos. Seguono un monologo di Giuditta Perriera da “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin. E il Cunto della battaglia di Himera del cuntastorie Gaetano Celano. Il programma continuerà nel prossimo weekend: venrdì 13 ottobre alle 21,30 al PalaHimera, Anna Bonomolo e la sua Folkage Etnoband propone il progetto “Sicilian mood”; sabato 14 ottobre tocca aMario Incudine con il suo  D’acqua e di Rosi Acoustic Tour. Chiude il 15 ottobreGiuseppe Milici con una Carte Blanche dal suo repertorio.

 

“Un piccolo progetto sulla Bellezza che è solo un’anticipazione di quello che l’anno prossimo sarà un festival di teatro ad Himera – conclude Angelo Butera –Nell’anno di Pirandello gli rendiamo un omaggio di classe affidato a due grandi attori Giuseppe Pambieri e Michele Placido. L’identità siciliana passa attraverso ilCunto della battaglia di Himera del cuntastorie Gaetano Celano, dalle note di Mario Incudine e dalla voce di Anna Bonomolo che con Folkage propone un omaggio alla canzone siciliana; e dalle scuole di teatro, rappresentate da Patrizia D’Antona e Giuditta Perriera. Nelle vesti di direttore artistico del Castelbuono Jazz Festival, che guido da vent’anni, non potevo dimenticare un concerto jazz e la scelta è ricaduta su Giuseppe Milici che considero uno dei più grandi armonicisti al mondo”. Nella serata di chiusura, il 15 ottobre, verrà consegnato il Premio Himera al Teatro Massimo; al Museo Civico di Castelbuono e al Festival La strada degli scrittori.

Ingresso libero

Cartellone ideato in collaborazione con il Parco Archeologico di Himera e il Polo Regionale di Palermo per i Parchi e i Museo archeologici

 

PROGRAMMA |

 

6 ottobre PALAHIMERA | ore 21,30

GIUSEPPE PAMBIERI Centomila, Uno, Nessuno. La curiosa storia di Luigi Pirandello

Giuseppe Pambieri

 

7 ottobre PALAHIMERA | ore 18

MICHELE PLACIDO    |  L’uomo dal fiore in bocca

ANTONIO PRESTI

MICHELE PLACIDO    | ore 21,30 |  Letto ad una piazza

 

TEATRO AL PARCO ARCHEOLOGICO CON VISITA GUIDATA

 

8 ottobre PARCO ARCHEOLOGICO HIMERA | ore 17,30

PATRIZIA D’ANTONA | Conferenza degli Uccelli

GIUDITTA PERRIERA | Il grande Dittatore

GAETANO CELANO | Il cunto della battaglia di Himera

 

13 ottobre | PALAHIMERA | ore 21,30 | ANNA BONOMOLO & FOLKAGE

14 ottobre | PALAHIMERA | ore 21,30 | MARIO INCUDINE

15 ottobre | PALAHIMERA | ore 21,30 | GIUSEPPE MILICI

Giorno 3 ottobre 2017 si è riunita a Cinisi un’Assemblea di Associazioni che agiscono nel territorio, per dare voce ad una Cinisi che mette al centro la solidarietà, l’interculturalità, l’accoglienza, e per reagire alla campagna mediatica che tramite siti online e social network ha rischiato di dare un’immagine di Cinisi che non le appartiene, quella di città razzista e respingente.

Ci accomuna l’esigenza di conoscenza reciproca e di incontro con le diverse comunità immigrate, le diverse culture ed etnie presenti nel territorio.

Ci proponiamo: di agire nel territorio in solidarietà con tutte le fasce più deboli sia immigrate che locali e di contribuire a favorire l’integrazione e l’interscambio tramite il coinvolgimento diretto nelle attività sociali, culturali e ricreative svolte dalle associazioni.

Siamo uniti contro ogni forma di razzismo, perché ci riconosciamo in un’unica specie umana e riteniamo che con l’incontro, la conoscenza e lo scambio culturale si possa cominciare un percorso comune verso la costruzione di una società libera e migliore per tutti.

 

Associazione Officina Rigenerazione

Associazione LabNovecento45

Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato ONLUS

Libera-mente società cooperativa  sociale

Gruppo 8 Marzo

Azione Cattolica Parrocchia Ecce Homo

Gruppo incontrarsi è cultura

Associazione culturale Peppino Impastato Onlus

Clan del Gruppo Scout Cinisi 1

Associazione Culturale Asadin

POST TAGS:

Arte del gesto nel Mediterraneo è un progetto ideato dal coreografo Virgilio Sieni per la città di Palermo e prevede la creazione di azioni coreografiche destinate a una presentazione pubblica.
Il progetto, che intende coinvolgere cittadini di tutte le età e provenienze dai bambini agli anziani senza richiesta di alcuna competenza tecnica, si articola in una serie di laboratori sul movimento e si sviluppa attraverso creazioni coreografiche rivolte alla scoperta di una nuova frequentazione dei luoghi della città quale fondamento per costruire una Comunità del gesto in cui il professionista e il cittadino si trovano insieme a condividere le pratiche del linguaggio del corpo.

La partecipazione al progetto è gratuita.

si cercano: donne e uomini di tutte le età senza conoscenze specifiche di danza
Li aspetta un’sperienza straordinaria: sessioni di prove con Virgilio Sieni e i suoi assistenti.
Le prove si terranno presso Oratorio Santa Cita, via Valverde n. 3, Palermo

  • dal 24 al 29 ottobre 2017 (massimo due ore al giorno)
  • dal 12 al 30 novembre 2017 (massimo due ore al giorno, prove con cadenza bisettimanale)

Cosa accadrà dopo le prove?
I percorsi di creazione confluiranno in visioni pubbliche che si terrano nei giorni: 1 e 2 dicembre 2017 – in vari luoghi della città di Palermo.

Si può compilare il modulo online cliccando sul link di seguito indicato
COMPILA IL MODULO ONLINE >>>

l vino e l’olio come punto nevralgico della propria esistenza, al punto da farne un “mestiere dei sensi”. Prenderanno il via mercoledì 11 ottobre al Mercure Palermo Excelsior City di Via Marchese Ugo 3 a Palermo, sede della Fondazione Italiana Sommelier Palermo, i nuovi corsi professionali per vino e olio, presieduti per la Sicilia occidentale da Maria Antonietta Pioppo.

Cinquantadue lezioni per conoscere tutti i segreti del vino e dell’olio, per poterne non solo saperne parlare, ma anche consigliare e influenzare.

«I nostri corsi  – spiega Maria Antonietta Pioppo – si rivolgono a chi  per passione e per lavoro vuole conoscere in modo più approfondito il vino e noi. Diamo agli allievi gli strumenti per farlo, oltre ad avere una carta dei vini in degustazione con oltre 160 referenze dai Franciacorta agli Champagne, da Gaja a Sassicaia».

A conclusione del corso e dell’esame saranno consegnati due diplomi: uno da sommelier e uno da sommelier internazionale”

Al via anche, sempre presieduto da Maria Antonietta Pioppo, il nuovo corso dell’olio.

Per informazioni sul Corso Sommelier si può controllare il sito Internet: www.fondazionesommeliersicilia.it/corso-singolo.php?id=57. Per il Corso Sommelier Olio: www.fondazionesommeliersicilia.it/corso-singolo.php?id=58. Si può contattare anche il 346 623 0530 fa iniziava il primo corso in Sicilia, nel nostro capoluogo. Siamo già alla terza edizione».

Per chi la volesse seguire su Facebook, Maria Antonietta Pioppo ha anche una fanpage denominata “lapioppo”, dove è possibile conoscere i segreti del mondo dell’alimentazione, del vino e non solo: www.facebook.com/lapioppowinemaster/.