Saturday, December 16, 2017
Home / #cosedafare  / I battiti musicali delle percussioni: ecco PeaceDrums. Favignana aderisce (e Sant’Alessio pure)

I battiti musicali delle percussioni: ecco PeaceDrums. Favignana aderisce (e Sant’Alessio pure)

PeaceDrums, il concerto diffuso per la pace e il dialogo nel Mediterraneo che inizierà il 23 settembre al tramonto, da Lampedusa, luogo simbolo dell’accoglienza, e che vedrà più di 100 concerti sulle sponde del Mediterraneo

locandina_peacedrums2

PeaceDrums è organizzato in collaborazione con il Festival delle Generazioni e EMMA: la raccolta fondi servirà a finanziare l’evento e a favorire l’acquisto di strumenti musicali per l’Istituto omnicomprensivo Luigi Pirandello e il conservatorio di Damasco. La prima volta che ne ho sentito parlare mi trovavao a Sant’Alessio, in provincia di Messina, che infatti aderirà al ritmo della musica e di migliaia di tamburi che suonano all’unisono, con un ritmo che rimbalza e risponde da costa a costa. “Il 23 settembre 2017 tutti insieme nel Mediterraneo facciamo vibrare un unico grande suono: l’onda della pace!” La spiaggia punto di partenza di un Dialogo. Un ritmo che porta all’essenza ancestrale della vita: le pulsazioni del cuore. PeaceDrums- spiegano gli organizzatori vuole essere lo strumento della nostra consapevolezza che ci incita ad agire per la pace ed il dialogo nel Mediterraneo”. Da Lampedusa verso Venezia, Istanbul, Smirne, Tartus, Beirut, Gaza, Tel Aviv, Alessandria, Bengasi, Tunisi, Malta, Cipro, Gibilterra, Barcellona, Marsiglia, Genova.

Bello leggere che due isole siciliane, come mi informa il comunicato stampa, saranno in comunicazione musicale:

Favignana e Lampedusa insieme, unite dagli stessi “Battiti di cuore per il Mediterraneo”. Anche la maggiore delle isole Egadi, infatti, aderisce, grazie alla presenza dell’Area Marina Protetta “Isole Egadi” – che oltre ad essere partner è anche proponente dell’iniziativa – a PeaceDrums, il concerto diffuso per la pace e il dialogo nel Mediterraneo che inizierà il 23 settembre al tramonto, da Lampedusa, luogo simbolo dell’accoglienza, e che vedrà più di 100 concerti sulle sponde del Mediterraneo rispondere in streaming, con impatto globale da 15 nazioni differenti. L’idea è la realizzazione di un sogno, un’avventura sostenuta dal Comune di Lampedusa e dalle maggiori ONG nazionali e internazionali.

A Favignana l’evento solidale in musica è in programma al tramonto sulla spiaggia della Praia, con inizio alle ore 19. A suonare saranno i bambini della Lustro Percussion Ensemble, Gioele Tammaro, Andrea Lombardo, Antonino Amato, Girolamo Balistreri e Paolo Macchi. Saranno presenti, tra gli altri, il Sindaco delle Egadi e presidente dell’Area marina protetta, Giuseppe Pagoto, e il direttore dell’AMP, Stefano Donati, che ha seguito sin dai primi passi, assieme all’allora sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, l’evolversi del progetto

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.