Saturday, November 25, 2017
Home / #cosedafare  / ViniMilo, enoturismo a Milo fino al 10 settembre

ViniMilo, enoturismo a Milo fino al 10 settembre

ViniMilo 2017 (25 agosto – 10 settembre), 37/edizione della manifestazione dedicata alle produzioni d’eccellenza Etna Rosso Doc e soprattutto Etna Bianco Superiore Doc. Il programma

MILO, 1 Etna Bianco Superiore DOC

Tra degustazioni guidate di vini etnei e non solo, workshop, selezioni per guide gastronomiche, tavole rotonde a tema e cene “vulcaniche” (ovvero con il meglio dei prodotti coltivati fra le sciare dell’Etna) prosegue la seconda settimana di ViniMilo 2017 (25 agosto – 10 settembre), 37/edizione della manifestazione dedicata alle produzioni d’eccellenza Etna Rosso Doc e soprattutto Etna Bianco Superiore Doc (esclusiva del territorio di Milo) coltivate sui terrazzamenti che dal vulcano patrimonio dell’Unesco arrivano fino al mare. Grandi apprezzamenti da parte dei “winelovers”, habitué dello storico appuntamento di Milo di inizio settembre che già nel primo weekend hanno pacificamente invaso il centro storico del borgo di montagna e la sua spettacolare piazza Belvedere, un balcone naturale sospeso tra l’Etna e il Mar Jonio che tanto aveva amato Lucio Dalla. Alla presentazione del percorso enogastronomico, che alla selezione di vini etnei affianca una nutrita testimonianza di presidi Slow Food di tutta la Sicilia, ha preso parte anche l’Assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, che ha apprezzato l’impegno del sindaco Alfio Cosentino per rinnovare e raffinare la formula della manifestazione. https://www.youtube.com/watch?v=XEUOGa9IVUA

In programma, accanto agli eventi “gourmet” organizzati da cantine e aziende partner, degustazioni aperte al grande pubblico nei due weekend e che la domenica, per accogliere i gitanti alla scoperta dell’Etna, cominciano già alle 10.30 del mattino e proseguono fino a sera. Ecco il dettaglio delle prossime giornate (anche su https://www.vinimilo.it/).

Mercoledì 6 settembre. Nel pomeriggio (16.30, Azienda Barone di Villagrande), tavola rotonda “Tutte le strade del Vulcano”. Dopo i saluti del sindaco Cosentino, coordina Carlo Pietrasanta, Presidente del Movimento del Turismo del Vino in Italia. Al centro del dibattito le identità territoriali dei vitigni vulcanici, tema non esclusivo dell’Etna. In Veneto, Toscana, Lazio e Campania esistono infatti delle aree produttive analoghe. “Si parlerà – spiega Aldo Lorenzoni (Strada del Vino Lessini Durello) – di come valorizzare queste specificità sotto il profilo turistico. Un appuntamento, quello di Volcanic Wines, che ripetiamo da quasi dieci anni e che in Veneto ha già portato al riconoscimento di un’area, quella di Soave (Verona), come paesaggio rurale da tutelare, traguardo che speriamo di poter replicare in altre zone d’Italia, come Milo e l’Etna”. In serata (19.30, Az. Barone di Villagrande) “Il Vulcano in Bianco” – Volcanic Wines & Street Food: degustazione libera di 100 vini vulcanici provenienti da 6 regioni e abbinati a cibo da strada dei vari territori. Info 095.708.21.75info@villagrande.it.

MILO, 3 (Vineria dell'Etna)

 

Giovedì 7 settembre. Ore 21 (Osteria ai 4 Archi) Cena vulcanica “a quattro mani” per la quarta edizione della Volcanic Wines & Food Competition. Come nella letteratura pianistica, saranno due gli chef ai fuochi con ricette regionali. Per la Sicilia Raffaella Castorina (Osteria 4 Archi di Milo), per il Veneto Claudio Burato (Hostaria del Durello, Montecchio di Crosara). Info 095 955.566 info@4archi.it.

MILO, 4 (fagiolino di Mascali)

 

Venerdì 8 settembre. Ore 18 (Centro Servizi). Da un’idea di Salvo Foti (Az. I Vigneri) nasce “Etna 10 anni fa”, degustazione guidata di vini etnei prodotti da vitigni autoctoni e “frutto” della vendemmia 2007. Modera il giornalista Fabrizio Carrera, fondatore di Cronache di Gusto. Infoeventi@cronachedigusto.it.

MILO, 5 Etna Rosso DOC

 

Sabato 9 settembre. Gli appuntamenti cominciano al mattino. Ore 9 (Centro Servizi). Convegno “Agricoltura e Innovazione: viticultura di precisione”. Vi partecipano enologi, tecnici ed esperti dell’Università di Catania che si confronteranno sull’analisi dei dati raccolti dalle nuove tecnologie: informazioni visive raccolte da droni o dati raccolti da sensori ed elaborati da appositi software che possono diagnosticare malattie delle piante e supportare i produttori nel dosaggio delle cure e degli interventi. Sarà proiettato il video registrato da un drone che ha sorvolato i grandi terrazzamenti del Barone di Villagrande, storica cantina siciliana che da quasi trecento anni (dal 1727) produce vino sull’Etna. Modera il giornalista Turi Caggegi.

Ecco il link di un segmento video https://www.youtube.com/watch?v=k2ozjzAXX_o&feature=youtu.be

MILO, 24

Dalle 18.30 di sabato riapre i battenti il percorso enogastronomico nel centro di Milo (Piazzale Chiesa Madre, Via De Gasperi, Piazza Belvedere, Piazza Municipio, Madonna delle Grazie, Scalinata Largo dei Mille). Introducono il percorso gli artigiani locali alle prese con “I mestieri di una volta”: fabbri, cestai, falegnami lavoreranno a vista i propri manufatti. L’Isola del Gusto, il percorso gastronomico della ViniMilo 2017, propone poi le degustazioni dei prodotti agroalimentari delle aziende del territorio affiancati dalle proposte dei Presìdi regionali di Slow Food – prodotti di nicchia e sottoposti a tutela – provenienti da tutta la Sicilia. In “Vineria”, stillati in calici di vetro da bottiglie etichettate, le degustazioni dei vini dell’Etna che hanno aderito alla manifestazione; per gli appassionati dei prodotti sani, il Mercatino Bio e a Km zero. Per tutti i visitatori, in Piazza Belvedere, le escursioni gastronomiche fra le prelibatezze della cucina siciliana: da un lato ricette d’autore con gli chef delle aziende partner (piatti della tradizione e piccoli capricci formato finger food); dall’altro lo street food di qualità con proposte a base di carne (salsiccia al ceppo), frittelle di ricotta e verdure e altre ghiottonerie per i vegetariani.

Alle 18.45 (Piazza del Municipio), conferenza “Mitologicamente Vino” con la storica dell’arte Daniela Fileccia (docente al Liceo Gulli e Pennisi di Acireale) che racconterà della simbologia del satiro nel mondo antico accompagnata da un flautista.  Alle 19 (Largo dei Mille) l’Enoteca Letteraria con una selezione di pubblicazioni dedicate al mondo del vino e curate da Giuseppe Maimone Editore. Ore 20 (Museo Multimediale), degustazione guidata di Olii EVO. Ore 20.30 (Piazza Madonna delle Grazie), menu degustazione e calice vino. Ore 20.30 (Centro Servizi) la Fisar (Federazione Italiana Sommelier) propone un focus sul vitigno Grillo e una degustazione guidata di sei vini ottenuti da quella cultivar info@fisarcatania.it.

Solo sabato, infine, fra gli stand figura quello delle casalinghe di Milo che hanno accolto l’invito del sindaco Cosentino per far conoscere ai visitatori della ViniMilo 2017 le ricette della cucina di famiglia: ecco la zuppa di ceci, il macco di fave o il tipico fagiolino mascalese (vera leccornìa per pochi estimatori) accompagnati dal pane fatto in casa con “u criscenti”, il lievito madre che in paese si passa anche oggi da una famiglia all’altra.

 

Domenica 10 settembre si comincia alle 9.00 (Piazza Belvedere) per una escursione a cura del CAI fino al Bosco della Cerrita e alle Case Fichera. Alle 9.30 (Centro Servizi), si parla di viticoltura etnea fra tradizione e innovazione con Rosario Di Lorenzo (Università di Palermo e vicepresidente dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino) e l’enologo Salvo Foti. Dalle 10.30 – quindi punto di ritrovo ideale per chi vuole pranzare a Milo – riapre i battenti il percorso enogastronomico nel centro di Milo con tutti gli stand ospiti, mentre alle 20.00 (Centro Servizi) la FIS (Fondazione Sommelier) proporrà “Dalle colline del Barolo alle terrazze dell’Etna”, un excursus fra i vini delle Langhe (Piemonte) e quelli dell’Etna (347.1315844, 328 0018002 infosiciliaorientale@fondazionesommeliersicilia.it. Sabato e domenica sera musica live con piccole jam session nelle vie di Milo.

 

ViniMilo è un evento organizzato dal Comune di Milo, tramite il Comitato ViniMilo2017, grazie al sostegno degli Assessorati Regionali al Turismo e all’Agricoltura e con il contributo delle aziende partner Barone di Villagrande, Benanti, I Vigneri di Salvo Foti, Tenute di Nuna, Osteria 4 Archi di Milo e Zash Country Boutique Hotel di Riposto. Sponsor della manifestazione: Acqua Cavagrande, Parco Avventura Etna, Punto Edile srl, Unipol Sai Arcidiacono, Arte al Cubo Eventi e Wolkswagen Dynamic. Sponsor tecnologici: Videobank, Electrolux Agm Professional. Evento in collaborazione con Città del Vino, Slow Food Catania, Volcanic Wines, Giuseppe Maimone Editore, Ais, Fisar, Fondazione Italiana Sommelier, Onav, Papillon, Accademia Italiana della Vite e del Vino, Simenza, Cooperativa Apo, Etna Marathon, CAI, Unicef, Lapilli d’Arte, ASD Motoclub Milo, Fondazione FS, Trenitalia, Circolo Enofili Etnei.

INFO: Comitato ViniMilo 2017, cell. 347 991 2851comitato@vinimilo.itinfo@vinimilo.it. Pro Loco 335 666 8755.

 

PRESIDI SLOW FOOD SICILIANI PRESENTI A VINIMILO 2017

Albicocca di scillato (solo il secondo weekend)

Asino Ragusano (latte e cosmetici)

Capra Girgentana (formaggi)

Cavolo Trunzo di Aci

Cipolla di Giarratana

Cuddriredda di Delia

Fagiolo Badda di Polizzi Generosa (solo primo weekend)

Lenticchia di Villalba

Maiorchino

Peperone di Polizzi Generosa (solo primo weekend)

 

COMUNITA’ DEL CIBO SLOW FOOD OSPITI DI VINIMILO 2017

Comunita’ dei grani antichi di Sicilia

Comunita’ del cibo di Slow Food- Arancia bionda di Scillato (solo il secondo weekend)

Comunita del cibo di Slow Food- nocciole dei Nebrodi

Comunita del cibo slow food- nocciole di Polizzi Generosa (solo il primo weekend)

Comunita del cibo di Slow Food- Vastedda cu Sammuco (solo primo weekend)

 

I vigneti dell’azienda barone di Villagrande visti dal drone

https://mail.google.com/mail/u/0/#inbox/15e532867075a9e7?projector=1

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.