Sunday, September 22, 2019
Home / 2017 / maggio (Page 3)

La Macchina dei Sogni, giunta al suo 34° anno di vita, è stato sempre uno strumento di conoscenza e dialogo, in nome della pacifica convivenza tra tradizioni e culture diverse. Quest’anno il festival creato da Mimmo Cuticchio, sottolinea ancor più la sua voglia di confronto, avvicinando l’Opera dei Pupi, alle voci dei popoli del Mediterraneo.
Mercoledì 24 maggio alle 12 nella sede del Museo Regionale di Palazzo Belmonte Riso (corso Vittorio Emanuele), la presentazione della nuova Macchina dei Sogni che si svolgerà dal 31 maggio al 4 giugno tra RISO e piazza Bologni. Saranno presenti Mimmo Cuticchio e il direttore del Museo, Valeria Patrizia Li Vigni.

Sono aperte le iscrizioni per partecipare al corso di formazione gratuito per diventare Guida dei Cammini sul percorso della Magna Via Francigena di Sicilia, un itinerario di circa 160 km lungo l’asse Agrigento-Palermo attraversato per millenni da pellegrini e viaggiatori in età bizantina, islamica e alto medievale e il cui primo cammino inaugurale si terrà il 18 giugno (info su www.magnaviafrancigena.it).

Il percorso di formazione intensivo ha l’obiettivo di fornire tutti gli strumenti utili alla preparazione delle guide turistiche che avranno parte attiva nel progetto promosso dal Comune di Castronovo di Sicilia e dal partenariato diffuso di tredici Comuni, dalla diocesi di Agrigento e con il supporto dall’associazione Amici dei Cammini Francigeni di Sicilia.

Il corso, ad accesso libero ma limitato nel numero a 25 allievi, avrà una durata complessiva di due settimane (dal 29 maggio al 15 giugno, con lezioni per 5 giorni alla settimana dal lunedì al venerdì, 8 ore giornaliere) ed è rivolto a guide escursionistiche e operatori del settore turistico. È possibile iscriversi compilando il modulo al link https://goo.gl/j89frb entro il  27 maggio 2017 alle ore 12: i partecipanti, selezionati tra i primi 25 iscritti, riceveranno durante la stessa giornata una conferma via e-mail di avvenuta iscrizione ufficiale.

La prima settimana di formazione si svolgerà presso l’aula consiliare del Comune di San Giovanni Gemini, mentre la seconda settimana presso l’aula consiliare del Comune di Cammarata. Dal punto di vista dei contenuti, il corso verrà suddiviso in specifici moduli tematici per garantire una formazione completa e di ampio spettro. Grande attenzione verrà inoltre riservata alla specifica problematica dei servizi di supporto destinati ai diversamente abili: verranno attenzionate le criticità legate alla percorribilità delle tratte per tipologie di handicap e la specifica formazione degli operatori, che dovranno operare non soltanto da guide professionali, ma quasi da accompagnatori socio-assistenziali. 

  • Modulo Storico/Contenutistico (25 h. tot)

Argomenti principali

  • Elementi di Storia del cristianesimo e Storia medievale 
  • Elementi di Storia della Sicilia
  • Elementi di Geografia storica
  • Metodologie e tecniche del censimento standardizzato delle informazioni storiche, culturali e logistiche (punti di interesse) dei Cammini
  • Modulo Accoglienza\Escursionismo (30 h. tot.)

Argomenti principali

  • Tecnica del turismo
  • I segmenti della domanda di settore (il turismo religioso, il turismo natura, il sentierismo, il turismo trekking, ecc.)
  • Segnalazione e fruizione dei percorsi (differenziazione fra rotta  principale/rotte secondarie/rote alternative; segnaletica; sicurezza, controllo e manutenzione dei sentieri; punti sosta/ punti ristoro/punti rifornimento, ecc.)
  • Modulo Socio-Assistenziale (25 h. tot.)

Argomenti principali

  • Patologie invalidanti, disabilità, handicap fisici e psichici
  • Psicologia della disabilità e della riabilitazione
  • Elementi di Primo soccorso
  • Accessibilità / usabilità del Cammino e di tutti i servizi collegati (analisi di dettaglio delle tratte e delle criticità potenziali)

Il corso di formazione in programma è una delle attività utili al miglioramento degli standard di qualità nella fruibilità dei Cammini. In particolare è stato adottato come documento “guida” il “Vademecum della Qualità dei Cammini” che sancisce alcune norme fondamentali per garantire un livello di qualità standard dei percorsi religiosi, lavorando in sinergia con enti qualificati e prestigiosi come il Touring Club Italiano, l’Università Bocconi, l’Università IUAV di Venezia, l’Università di Siena e con le Associazioni di categoria. Tutte le azioni previste dal presente progetto sono dunque state ideate e saranno realizzate seguendo le linee guida espresse all’interno di tale vademecum, al fine di garantire un maggiore livello nella qualità del prodotto turistico dei Cammini per l’utenza, ma anche per perseguire l’ottenimento dello “European Heritage Label” o “Marchio del Patrimonio Europeo”.

Siamo entrati ovviamente da Porta Carini ed ad accoglierci ecco le caratteristiche bancarelle dell’ortofrutta: colori accesi e balate lucide a fare da sfondo.

capo15

Vito poi si è addentrato nei meandri del mercato e ci ha fatto approdare al banco del pesce, a quello della carne e finalmente siamo arrivati a quello della “calia e semenza”; anche qui un tripudio di colore, di sacchetti rosa fluo con dentro tutti i i tipi di semi e di frutta secca col sottofondo della folkloristica abbanniata.

A spasso per lo spettacolare e sempre vivo luogo in cui avviene pure il classico ‘arrusti a mancia’, c’erano tanti turisti, signore che facevano la spesa, palermitani che compravano dal pane alla frutta, altra gente che mangiava per strada pescando dal proprio ‘coppo’, cartoni vuoti, cartoni pieni di mercanzia e il banco del ‘pane ‘ca meusa’. Dopo il divertente tour ecco una classica ‘lapa’ piena di cassette di frutta che aspettava solo di essere scaricata.

E insomma, chi l’ha detto che un beagle in certi casi non sia anche meglio di una guida turistica? Almeno il divertimento è assicurato, no?

Seconda edizione del “trekking dei due castelli”, il 10 giugno. Da Vittoria a Donnafugata in treno e poi un trekking per luoghi suggestivi, giù dall’altopiano ibleo sino al castello Enriquez Colonna di Vittoria RG (nuovo percorso). Il castello prima er ala dimora della contessa di Modica, poi divenne carcere e oggi, intitolato al noto grecista Virgilio Lavore, è stato trasformato in Museo Civico Polivalente.

L’evento si concluderà con una degustazione finale di vino Cerasuolo di Vittoria Docg, vino “territoriale” per eccellenza, nasce dalle uve, varietà autoctone di Frappato e del  Nero d’Avola o Calabrese. Per altre info tel.3896461602 o mail a info@grottealte.com

Tappeti di fiori, profumi e colori. Via Corrado Nicolaci diventa un quadro di corolle e petali. Ogni anno la terza domenica di maggio è dedicata all’infiorata, un evento che coinvolge interamente la città di Noto, famosa per il suo trionfo di architetture barocche.

La manifestazione, ormai famosa a livello internazionale, è nata trentasette anni fa dall’incontro di artisti infioratori  Genzanesi e Netini, ed è proprio nella città di Genzano, in provincia di Roma, che si sviluppa questa nuova tecnica pittorica. Un gioia per gli occhi, l’infiorata comincia in alto dalla Chiesa di Montevergini che si contrappone al palazzo del Principe Nicolaci “Villa dorata”, con i balconi che sono stati definiti da molti i più belli del mondo.

A questo link il programma.

 

POST TAGS:

La spiaggia di Torre Salsa è luogo simbolo per la tutela degli ambienti costieri siciliani. Si è cercato qui di raggiungere un equilibrio tra la necessità di tutela del sito e le spinte per la realizzazione di nuove strutture per il turismo. Le grandi strutture ricettive, costruite fuori dai centri abitati e a ridosso di ambienti di grande fascino paesaggistico, sono considerate portatrici di sviluppo economico, ma sono causa di degrado irreversibile e a fronte di altissimi costi ambientali alimentano solo indirettamente l’economia locale. Alternativa preferibile è l’accoglienza turistica nei centri abitati con formule di ospitalità diffusa e paese-albergo lasciando integre le aree di grande pregio naturalistico. Il turismo sostenibile non comporta nuovo consumo di suolo e la ricaduta economica è diretta sulla popolazione locale.

A Torre Salsa il WWF è incaricato attualmente della gestione di una riserva regionale inserita in un più vasto sito di interesse comunitario. Per questo ambiente proponiamo una visita in punta di piedi, attenti alla tutela di habitat importanti per entità faunistiche e botaniche rare e isolate. La Torre Salsa propriamente detta fu una delle torri di difesa militare spagnola della costa siciliana. Il Torrente Salso, poco distante, è un corso d’acqua che, prima della piccola foce sulla spiaggia, si espande a formare un vasto acquitrinio lussureggiante di piante idrofile. Il torrente scorre tra aree coltivate a vigneto, rupi gessose e rupi marnose. Oltre la zona dunale è una magnifica ampia spiaggia di sabbia quarzosa, considerata tra le più belle di Sicilia e potenziale sito di nidificazione delle tartarughe marine. Le falesie e le colline che contornano la spiaggia e il pantano sono interessanti per visualizzare parte della storia geologica del Mediterraneo. Sono evidenti infatti una alternanza di strati di gesso e di argilla datati al Miocene terminale, seguiti stratigraficamente da bianche marne plioceniche. Secondo l’ipotesi affascinante, e ben supportata da prove, del disseccamento del Mediterraneo, avvenuto circa 5 milioni di anni fa, argille e gessi si sarebbero depositati con il Mediterraneo isolato dall’Atlantico ed in forte evaporazione. Le marne, invece, dopo l’apertura dello Stretto di Gibilterra con l’ingresso di acque atlantiche e il ripristino delle normali condizioni di salinità.

A proposito della riserva:
http://www.wwftorresalsa.com/p/la-riserva.html
e della Crisi di salinità:
https://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_di_salinità_del_Messiniano

Programma

Raduno alle 7,30 e partenza con auto proprie, alle ore 7,45 per Sciacca e Montallegro. A piedi su sterrata e sentiero fino alla spiaggia. Proseguimento lungo la spiaggia (anche a piedi nudi) fino alla foce del Torrente Salso e ritorno per lo stesso itinerario. Sosta per il bagno e per il pranzo al sacco. Rientro a Palermo previsto per le 19.00.

Equipaggiamento
Scarpe per l’escursionismo, anche aperte, ma con cinchia al tallone e suola scolpita, zaino con acqua e pranzo al sacco, abbigliamento leggero, costume da bagno, telo da mare, occhiali e cappello per il sole. Si consiglia di portare anche una lente di ingrandimento almeno 10x (contafili o da filatelia) e un binocolo 8X o 10x.

Scheda tecnica
Lunghezza del percorso: km 8 circa;
Dislivello: m 200 circa in discesa ed in salita;
Percorso: sterrata, sentiero, spiaggia di sabbia;
Tempo di percorrenza: 3 ore circa;
Difficoltà: facile (1 omini).

Quota di partecipazione: €8. Condivisione spese di viaggio (per chi fruisce di passaggio): €9 a passeggero.

Per prenotazioni ed informazioni telefonare a Giuseppe 3403380245;

Giuseppe Ippolito

Movimenti di danza e lotta accompagnati dalla musica. Ecco la capoeira, disciplina che in Sicilia è sempre più diffusa, tanto che lo scorso 12, 13 e 14 maggio a Palermo ha avuto luogo il secondo stage nazionale al Foro Umberto ed il secondo e terzo alla palestra Sirenetta di Mondello.

Una sua allieva Anna, ci ha raccontato che l’evento ha attirato l’attenzione di tantissima gente ed è stato spettacolare.

“La capoeira – spiega l’allieva – è un’arte marziale afro-brasiliana in cui sono presenti la musica, movimenti fluidi e di acrobatica, ed è nata dalla lotta degli schiavi intorno al sedicesimo secolo”.

L’evento ha ospitato diverse scuole di capoeira, infatti è stato un vero e proprio raduno. La sede dell’Accademia di Capoeira da Bahia è a Firenze con il Mestre Cabeça, mentre le filiali siciliane si trovano a Palermo, in via caduti dell’8 luglio nella palestra Wellness Academy con l’Istrutor c’è Roda, a Corleone, nella palestra Scuola di danza N.A.G. con l’Istrutor Golfinho e a Trapani con l’insegnante Barrão.

Essenzialmente si tratta di un genere di lotta arrivata a Bahia trasformatasi poi in una pratica spettacolare: i capoeiristi formano un grande cerchio, suonano le percussioni e incitano cantando i lottatori che a due a due si confrontano con una tecnica unica e affascinante, per molti versi simile a una danza”.

 

Ecco la dodicesima edizione del Festival del Viaggio, il primo festival italiano dedicato a chi ama viaggiare, quest’anno con la base principale sempre a Firenze, la seconda casa a Palermo e due nuove città Livorno e Prato.

“Dalle città portuali del Mediterraneo ai borghi medievali della Toscana, che contraddistinguono la pittura dei paesaggi di campagna più famosi al mondo. – dice Alessandro Agostinelli, direttore del festival – E poi un tocco benefico di voglia di movimento che proponiamo quest’anno con la nostra rassegna, ormai punto di riferimento culturale per i viaggiatori e i turisti italiani”.

Quest’anno a Firenze dal 7 all’11 giugno, col tema “Borghi d’eccellenza”; a Palermo dal 9 al 15 giugno, col tema “Disegno e parola del viaggiatore”.

Proprio a Palermo sarà in mostra il mondo incantevole di Anna Cottone, bravissima disegnatrice siciliana, che presenta i suoi taccuini di viaggio: uno sprofondamento nei colori e nelle macchie di tanti Paesi, tra i più stravaganti e intensi della Terra. E poi i racconti orwelliani di Marcella Croce (codirettrice della sessione palermitana del Festival del Viaggio); il nuovo libro di Tito Barbini, “I sogni vogliono migrare” (Edizioni Clichy), presentato all’Orto Botanico, in collaborazione con la rassegna letteraria palermitana “Marina di Libri”; una passeggiata urbana verso e dentro una delle più chiese di Palermo.

Ma l’anteprima del Festival del Viaggio sarà a Livorno, martedì 6 giugno, dove le architette Simona Corradini e Manuela Volpe racconteranno le “Storie delle città d’acqua del Mediteranneo”.

Mentre la parte sostanziosa della dodicesima edizione del Festival del Viaggio si svolgerà, come ogni anno, a Firenze, con tre iniziative di grande rilievo.

La prima riguarda il “Progetto Borghi d’eccellenza” del settore turismo della Regione Toscana che si inserisce nelle celebrazioni dell’Anno dei Borghi, e che vedrà nella Sala Pegaso della Regione, l’assessore al turismo Stefano Ciuoffo, il direttore di Toscana Promozione Turistica, Alberto Peruzzini e lo storico Franco Cardini. La seconda è una tavola rotonda che si terrà alle Murate con i maggiori free press fiorentini che spiegheranno come raccontano al città ai turisti italiani e stranieri. La terza iniziativa riguardo l’outgoing dei toscani che potranno venire allo Spazio Alfieri giovedì 8 giugno, alla “Borsa dei viaggi eccezionali”, per scegliere il loro viaggio speciale per l’autunno/inverno prossimo, con i consigli di quattro importanti tour operator nazionali.

Col patrocinio della Regione Toscana, dei Comuni di Firenze, Livorno e Palermo; in collaborazione con Toscana Promozione Turistica; con la sponsorizzazione tecnica di Unicoop Firenze; col sostegno di Institut Francais di Firenze, Spazio Alfieri Firenze, Fondazione Studio Marangoni Firenze, Le Murate Firenze, Museo del Novecento Firenze, Libreria On the Road Firenze, Una Marina di Libri Palermo, Centro Studi Avventure nel Mondo Palermo, Instituto Cervantes Palermo, Associazione Amici dei Musei Siciliani, Circolo Nautico Orlando Livorno, Sequenze Cultura Livorno.

Tutte le informazioni sul sito web www.festivaldelviaggio.it

Programma

Livorno

Martedì 6 giugno

Martedì 6 giugno, ore 18,30

Circolo Nautico Orlando

COME SOPRAVVIVERE AL CAMMINO DI SANTIAGO

di Fabrizio Ardito

con Alessandro Guarducci (Il Tirreno)

 

Martedì 6 giugno, ore 21,30

Circolo Nautico Orlando

STORIE DI CITTÀ D’ACQUA

di Simona Corradini e Manuela Volpe

con Francesca Morucci (Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Settentrionale) & Professor Manlio Marchetta (Università di Firenze)

e il saluto dell’assessore cultura e turismo del Comune di Livorno

Firenze e Prato

Mercoledì 7 giugno

 

[Incontri]

Mercoledì 7 giugno, ore 17,30

Palazzo Sacrati Strozzi, Firenze

Progetto BORGHI 2017

Borghi che si raccontano, borghi d’eccellenza

Introduzione di Franco Cardini

Interventi dell’assessore regionale Stefano Ciuoffo e del direttore di Toscana Promozione Turistica Alberto Peruzzini

(sono invitati a partecipare alcuni sindaci dei borghi toscani)

 

 [Libri]

Mercoledì 7 giugno, ore 18,30

Libreria On the Road – Via Vittorio Emanuele II (piazza Giorgini), Firenze

L’ESILIO DEI MOSCERINI DANZANTI GIAPPONESI

di Marino Magliani

con Paolo Ciampi

 

[Evento Speciale]

Mercoledì 7 giugno, ore 19,30

Le Murate – Firenze

RACCONTAMI FIRENZE – IL TURISTA IN PRIMA PAGINA

Dalla carta al web, come si racconta la città ai turisti italiani e stranieri

Con Informacittà, Lungarno, Florence Is You, The Florentine, FUL – Firenze Urban Lifestyle

Modera l’incontro Edoardo Semmola (Corriere Fiorentino)

Giovedì 8 giugno

[Incontri]

Giovedì 8 giugno, ore 17

Institut Francais – piazza Ognissanti, Firenze

LE DONNE IN AFRICA

Con Marie-Pascal Vincent

conduce l’incontro Afef Hagi

In collaborazione con Donne Nosotras

 

 [Libri]

Giovedì 8 giugno, ore 18,30

Gabinetto Vieusseux, Sala Ferri – Palazzo Strozzi, Firenze

GUIDA AL GIRO DEL MONDO

di Nanni Delbecchi

con Tomaso Montanari (Libertà e Giustizia) e Stefano Tesi (Global Environment)

 

[Evento speciale]

Giovedì 8 giugno, ore 21

Spazio Alfieri – via dell’Ulivo, Firenze

BORSA DEI VIAGGI ECCEZIONALI

Azalai (Asia)

Kanaga Adventures (Africa)

Tucano Viaggi (Sudamerica)

Baiana Viaggi (Estremo Oriente)

4 tour operator propongono alcuni viaggi speciali

Coordina l’incontro Alessandro Agostinelli

(invitati i soci Coop, soci UBI Banca, dipendenti Publiacqua, dipendenti Toscana Energia)

 

A segire proiezione documenti filmati

GITANI

Pellegrinaggio verso il mare

di Andrea Michele Landini

&

LA GENTE DEI VIAGGI

Con i Gitani a Saint-Marie de la Mére

di Lorenzo Luzzetti e Daniela Pecar

 

Venerdì 9 giugno

 

 [Evento Workshop]

Venerdì 9 giugno, ore 18

Museo Pecci – Prato

COME SI DISEGNA UN VIAGGIO

Incontro-lezione con Gabriele Genini e Lorenzo Montagni

coordina Fabio Cavallucci (direttore Museo Centro Pecci)

 

[Evento]

Venerdì 9 giugno, ore 21

Institut Francais – piazza Ognissanti, Firenze

RESISTENZA E SOGNI

di e con Annet Henneman

monologo teatrale

In collaborazione con Hidden Theater e Donne Nosotras

 

Sabato 10 giugno

 

 [Evento]

Sabato 10 giugno, ore 18

Museo del Novecento – Piazza Santa Maria Novella, Firenze

VIAGGIO IN CARNE E OSSA

Un racconto sul mondo ad personam

Vieni nel cortile del Museo del Novecento. Scegli uno scrittore e seguilo. Ti racconterà il suo viaggio più incredibile. Solo per le tue orecchie.

Con gli scrittori

Martino Baldi

Athos Bigongiali

Bruno Casini

Paolo Ciampi

[Musica Proust’s Driver]

 

Domenica 11 giugno

 

[Evento]

Domenica 11 giugno, ore 11,30

SCALZEGGIATA

Passeggiata a piedi nudi alle Cascine

a cura di Società Italiana dei Viaggiatori

prenotazione obbligatoria: viaggi@festivaldelviaggio.it

 

[Libri]

Domenica 11 giugno, ore 12

Caffè letterario delle Giubbe Rosse

LA MATTONELLA DI CARAVAGGIO

di Dino Falconio

con Cristina Acidini

 

Palermo

 

[Eventi]

Venerdì 9 giugno – ore 18,30

Centro Studi Avventure nel Mondo

Via Danae 15 – Mondello Valdesi

LE TRE SICILIE

Reading dello scrittore siculoamericano Joseph Amato

A cura di Maria Teresa De Sanctis

 

[Mostre – Urban Sketching]

Sabato 10 giugno – ore 17 (inaugurazione)

Villa Niscemi

DISEGNI INTORNO AL MONDO

Taccuini di viaggio

Esposizione disegni e carnet di viaggio (dal 10 al 15 giugno – orario 17/19.30, domenica chiuso)

di Anna Cottone

 

[Presentazioni]

Domenica 11 giugno – ore 18

Orto Botanico

I SOGNI VOGLIONO MIGRARE

Presentazione libro di Tito Barbini e Paolo Ciampi

(in collaborazione con “Marina di Libri”)

 

[Eventi – Passeggiata urbana]

Lunedì 12 giugno – ore 18.15

VISITA CHIESA DEL SS. SALVATORE

Corso Vittorio Emanuele

Visita guidata con vista dalla Cupola

(1.50 euro visita guidata chiesa 2.50 euro cupola con panorama sul centro storico)

In collaborazione con Associazione Amici dei Musei Siciliani

 

[Visioni]

Martedì 13 giugno – ore 19

Instituto Cervantes

Via Argenteria Nuova 33

OMAGGIO ALLA CATALOGNA

Viaggio in Spagna con George Orwell

con Marcella Croce

 

[Incontri]

Giovedì 15 giugno – ore 19

Centro Studi Avventure nel Mondo

Via Danae 15 – Mondello Valdesi

IL GIAPPONE IN SALOTTO

Prenotazione obbligatoria: marcellacroce@gmail.com

 

 

Nessuno tra i musicisti, attori, danzatori, pittori, scrittori coinvolti, saprà con chi si troverà a condividere la scena: buttato lì allo sbaraglio, si amalgamerà al contesto, improvvisando con il collega al fianco, sia che sia un altro musicista o un performer. Tutto questo è la lunga Notte dell’ improvvisazione che domani sera (sabato 13 maggio alle 21 alla Sala Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa, via Paolo Gili 4, a Palermo, ingresso 8/6 euro), sarà il cuore di questa seconda settimana della rassegna che celebra i venti anni di Curva Minore. Durante la serata, si formeranno dei piccoli gruppi selezionati a volte dal conduttore della serata, a volte estratti a sorte dal pubblico (una specie di tombola dell’improvvisazione), ma in ogni caso senza che i partecipanti possano preventivamente conoscere il loro immediato destino. A parte queste pratiche aleatorie, si svolgeranno due conduction, cioè delle improvvisazioni guidate da un direttore/conduttore. Nello specifico: Benedetto Basile realizzerà, seguendo il metodo Butch Morris, la conduction con tutti i musicisti della Sicilian Improvisers Orchestra e del gruppo svizzero della Werkstatt für Improvisierte Music Berneche; Francesco Cusa esperto compositore dotato di un’immaginazione creativa di estrema originalità, realizzerà una total conduction, coinvolgendo non soltanto musicisti,  ma tutti gli artisti previsti dal programma.
curva2
In Sala Perriera saranno ancora visibili le “Pictures at more exibitions” di Paolo Di Vita, Gianni Gebbia, Lillo Nantista, Ernesto Sanfelice, Vittorio Villa e gli scatti di Mauro D’Agati, Roberto Masotti, Sergio Gambino, Davide Carrozza, Ross La Ciura, Alessandro D’Amico, Lorenzo Gatto
Il festival per i 20 anni di Curva Minore è stato realizzato con il supporto di Assessorato regionale al Turismo / Comune di Palermo Assessorato alla Cultura / Goethe-Institut Palermo / Forum Austriaco di Cultura / ISB Internasional Society of Bass / Melqart / Incipit / Liquidcenter / Bio-Life Therapy / Disability Pride Italia /Mo.V.I.S. onlus /  Cantina di Pianogrillo Chiaramonte Gulfi / Cantine Agareno Menfi

E’ Elvira Giuditta La Mattina del Liceo classico annesso al Convitto Falcone di Palermo la vincitrice del primo Premio nazionale “Uno, nessuno e centomila” per il miglior corto teatrale. Il suo “Leonora addio!” ha convinto la Commissione istituita al Miur e coordinata dal prof. Giuseppe Zambito, dell’Ufficio di diretta collaborazione della Ministra Valeria Fedeli. Secondo posto, invece, per un gruppo di studenti dell’Educandato Statale Liceo “Agli Angeli” di Verona per il loro “Di sera un geranio”; terzi, pari merito, il Liceo Statale “Fakhr el Dine” per le Giovani Ragazze di Beirut, Libano, con “La patente della vita”, e Carmine Laudato del  Liceo classico Statale Pietro Colletta di Avellino con “Tu ridi”.  Più di ottanta le scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato alla prima edizione del Concorso letterario nazionale, promosso dal Ministero dell’Istruzione con la collaborazione della Fondazione Teatro Luigi Pirandello, il Distretto Turistico Valle dei Templi e la Strada degli Scrittori. Agli studenti si è chiesto di realizzare il testo di un corto teatrale ispirato ad una novella del drammaturgo agrigentino.

La cerimonia di premiazione, che vedrà la partecipazione dei massimi vertici del Ministero dell’Istruzione –in particolare del sottosegretario Vito De Filippo e del Dirigente della Direzione Generale del MIUR per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione, Giuseppe Pierro –, avverrà nell’ambito del Festival della Strada degli Scrittori, dedicato al Centocinquantenario della Nascita di Luigi Pirandello, giovedì 1 giugno alle ore 10 al Teatro Pirandello di Agrigento.

Ai vincitori sarà consegnato un premio in ceramica realizzato dal Maestro Domenico Boscia dell’Accademia di Belle Arti Michelangelo di Agrigento.

Alla premiazione parteciperanno anche alcune delle scuole italiane all’estero che hanno presentato i propri corti teatrali al concorso. Con entusiasmo hanno già dato adesione all’evento le scuole di Saint Germain en Laye, Istanbul, Madrid, Barcellona, Belo Horizonte, oltreché le studentesse di Beirut. Infatti, su iniziativa del Ministero degli Affari esteri, il concorso ha coinvolto anche le scuole italiane all’estero.  L’organizzazione dell’accoglienza e delle attività è stata affidata all’ITC Michele Foderà della dirigente scolastica Patrizia Pilato, selezionato per l’attuazione del programma per il 150°. Tra le attività previste, i laboratori di scrittura creativa “Pirandello e le generazioni”: le delegazioni degli studenti finalisti, verranno invitate a raccontare agli alunni di Agrigento  la loro esperienza di scrittura ispirata ad una novella di Luigi Pirandello. Gli studenti avranno modo di visitare Girgenti, conoscere i luoghi pirandelliani fino al Kaos, partecipare ad un’estemporanea di pittura, apprezzare il Parco archeologico della Valle dei Templi.

Tutto il materiale raccolto insieme ai corti teatrali finalisti serviranno alla realizzazione di un volume come testimonianza del 150° anniversario di Luigi Pirandello.

Le tele realizzate, nel corso dell’estemporanea  di pittura, serviranno all’allestimento di una mostra presso il MIUR.