Tuesday, August 22, 2017
Home / #cosedafare  / Il festival del libro di Palermo: torna Una marina di libri

Il festival del libro di Palermo: torna Una marina di libri

Si continuerà dunque a camminare per i vialetti dell'orto Botanico, che l'anno scorso, fra il laghetto dove prosperano ninfee e i profumi di gelsomini e fiori tropicali, hanno accompagnato serate all'insegna delle cultura, dell'incontro, dell'arte

Webp.net-resizeimage (2)

Stesso luogo, nuova formula, intanto, un biglietto d’ingresso, un gesto per educare alla fruizione della cultura? Le polemiche non mancheranno, ma il lettore e l’appassionato di libri del Sud  – sì, perché Una marina di libri si candida come festival del Sud, del tutto accessibile e fornito di servizi per diversabili, grazie alla collaborazione con Accessibilis, comunicazione attraverso LIS e audiodescrizioni per non vedenti –  con ogni probabilità non mancheranno di stupire.

Tutto lo lascia presagire l’affollata e partecipata conferenza di presentazione. Il festival è atteso. Nel tempo si è rivelato occasione di crescita professionale e umana del comparto isolano. Prima di allora l’editoria, in una cornice così onirica, non era stata visitata da tantissime realtà, in un clima festoso, vissuto all’insegna dello scambio. Giorni densi, capaci di arricchire ed emozionare, dove confluiscono stimoli e scoperte, talmente vissuti da lasciare strascichi di nostalgia.

Si continuerà dunque a camminare per i vialetti dell’orto Botanico (nato anche come “giardino coloniale”), che l’anno scorso, fra il laghetto dove prosperano ninfee e i profumi di gelsomini e fiori tropicali, hanno segnato percorsi all’insegna delle cultura, dell’incontro, dell’arte di raccontare e del sapere. L’appuntamento è dall’8 all’11 giugno. Di certo si punta a un pubblico più attento e l’obolo d’ingresso conterà come forma di attenzione all’ambiente che ospita la kermesse.

Un po’ di numeri: un tema, l’educazione, che sarà sviluppato in 3 seminari,  91 case editrici partecipanti, un poetry slam, un fitto programma di iniziative dedicate ai bambini (curato dalla libreria Dudi), un incontro quotidiano con la scrittura che manca, ovvero con un autore scomparso, seminari per studenti universitari, una mostra curata dall’accademia di belle arti di Palermo.

marina2

L’ingresso giornaliero costerà 3 euro, il ridotto 2 euro (destinato a 12/18 e over 65), il cumulativo per le 4 giornate sarà un ridotto di 5 euro.

I bambini (0/12 anni) e gli universitari dell’ateneo palermitano entreranno liberamente. Gratis l’ingresso anche giovedì 8 giugno, per l’inaugurazione, si comincia alle 17.30.

marina3

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.