Wednesday, October 18, 2017
Home / #cosedafare  / Palermo: Convegno internazionale di studi a cento anni dalla morte di Pitrè e Salomone Marino, per il Festival di Morgana

Palermo: Convegno internazionale di studi a cento anni dalla morte di Pitrè e Salomone Marino, per il Festival di Morgana

Promosso dalla Fondazione Ignazio Buttitta, l’Associazione per la Conservazione delle Tradizioni popolari - Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino e il Centro Studi filologici e linguistici siciliani.

giuseppe_pitre_dal_gds_del_2010-10-21

Prosegue a Palazzo Steri il Convegno internazionale di studi a cento anni dalla morte di Pitrè e Salomone Marino ( Palermo 23-26 novembre 2016) promosso dalla Fondazione Ignazio Buttitta, l’Associazione per la Conservazione delle Tradizioni popolari – Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino e il Centro Studi filologici e linguistici siciliani.

 

Palazzo Steri, Sala delle Capriate

24 novembre ore 9,30

Sessione II 

Museografia                                                                         

Presiede Mario Giacomarra                               

Pietro Clemente, Università degli Studi di Firenze, Il museo Pitrè: una storia istituzionale drammatica e paradigmatica                                   

Vito Lattanzi, Direzione generale Musei – MiBACT, Giuseppe Pitrè e la museografia etnografica nella prospettiva del Sistema museale nazionale

Vincenzo Padiglione, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Il secolo etnografico. Scommesse vinte e da rinnovare                                           

Sergio Todesco, Ricercatore indipendente, Giuseppe Pitrè e un catalogo di mostra (1891-92)

Gabriella D’Agostino, Università degli Studi di Palermo, Giuseppe Pitrè e la cultura scientifica del suo tempo

 

ore 15,00

Sessione III

Religiosità popolare, etnomedicina, magia

Presiede Elsa Guggino

Salvatore D’Onofrio, Università degli Studi di Palermo, Pitrè vive

Giovanni Pizza, Università degli Studi di Perugia, Il corpo e lo Stato. Una lettura antropologica della «Medicina popolare siciliana»    

Giovanni Isgrò, Università degli Studi di Palermo, La visione scenica di Pitrè e Salomone Marino

Elisabetta Di Giovanni, Università degli Studi di Palermo, Agiografia e religiosità popolare in Salomone Marino

Giuseppe Giacobello, Liceo Artistico F. Arcangeli di Bologna, Codici dell’incantesimo. Storie di trovatura da Pitrè a Camilleri

Mauro Geraci, Università degli Studi di Messina, Il “popolaresco” nell’opera demologica di Pitrè e Salomone Marino: la canzone narrativa dei poeti-cantastorie

a seguire

Un secolo di storia nella canzone narrativa dei poeti-cantastorie di Sicilia

Recital del cantastorie Mauro Geraci e della sua chitarra

Per il XLI FESTIVAL DI MORGANA al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino alle ore 21.15 Il medico e le fiabe Sulle orme di Giuseppe Pitrè di e con Alberto Nicolino e Matilde Politi

C’era una volta nel quartiere Borgo di Palermo il giovane medico Giuseppe Pitrè. Con un piccolo calesse correva di strada in strada a visitare i suoi pazienti. Tra una visita e l’altra tirava fuori carta e penna e scriveva.

Lo spettacolo Il medico e le fiabe si ispira alle opere  dello scrittore palermitano, antropologo e studioso delle tradizioni popolari Giuseppe Pitrè, di cui ricorre quest’anno il centenario della morte,  è una raccolta di anneddoti, narrazioni, letture, ricordi dedicati al mondo delle fiabe popolari e alla figura di Pitrè. Durante la messa in scena dello spettacolo verranno inoltre narrati gli incontri dell’attore con i vecchi contadini siciliani, della loro sapienza nell’arte della narrazione. Senza dimenticare ovviamente le fiabe: La pupattola, La bella della stella d’oro, Il guanto di pidocchio.

 

Alberto Nicolino è un autore ed  attore teatrale, si occupa di tradizioni orali e di fiabe. Le ha raccolte dalla viva voce dei contadini realizzando il cd audio E lu cuntu camina, e il progetto Cunti e tradizioni orali a Camporeale, le ha portate a teatro, con lo spettacolo Kalatrasi e il recital Le fiabe sono vere!, le ha narrate nel programma radiofonico quotidiano Il pifferaio magico della Radio Svizzera Italiana, ne fa il centro di percorsi formativi proponendo workshop rivolti agli adulti sulla narrazione. A Palermo è impegnato nella costituzione del Centro fiaba e narrazioni. La scorsa primavera è stato autore, regista e interprete dello spettacolo prodotto dal teatro Biondo di Palermo Fiabe, morte e miracoli. Il racconto di Giuseppe Pitrè. In questo momento sta conducendo il progetto Ballarò Tale in cui si occupa di raccogliere racconti del quartiere e trasformarli in narrazioni fiabesche

 

Ingresso gratuito con biglietto omaggio fino ad esaurimento posti

Per tutti gli eventi in programma è necessario ritirare il biglietto omaggio presso il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino, da lunedì a sabato dalle 10.00 alle 18.00, chiuso la domenica e i giorni festivi. I biglietti saranno disponibili a partire da 2 giorni prima dello spettacolo.

Info: 091.328060

www.festivaldimorgana.itwww.museodellemarionette.it

https://www.facebook.com/museoantonio.pasqualino

 

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.