Tuesday, June 18, 2019
Home / #cosedafare  / Scoprire Racalmuto, attraverso i luoghi di Leonardo Sciascia

Scoprire Racalmuto, attraverso i luoghi di Leonardo Sciascia

Sciascia amava Racalmuto e Racalmuto ama lui, ne custodisce la memoria e, come può, lo spirito indomito.

e4027ca1-b213-4758-80eb-e12a67bdbe3b

Non è difficile arrivare a Racalmuto se da Palermo procedi verso Caltanissetta (e le sue uscite infinite dall’autostrada – Caltanissetta sud, Caltanissetta nord etc. di cui un giorno chiederò conto per pura curiosità) Racalmuto è un paese dell’agrigentino, ed è il paese di Sciascia. Leonardo Sciascia, lo scrittore dallo sguardo puntuto che tante volte il fotografo Ferdinando Scianna ha colto, saggista, giornalista, che ha svelato all’Italia tutta il significato della parola mafia e di piccoli loschi traffici di “dare e avere” capaci di creare infinite e lunghissime catenine clientelari, condite da saluti, cenni del capo, riti e frasi di circostanza.

Leonardo Sciascia è lì, fra i mattoni e fra le architetture, e il paese gli rende tributo, e riconoscenza.

Fondazione Sciascia, ph. Vincenzo Di leo

Fondazione Sciascia, ph. Vincenzo Di leo

Sciascia amava Racalmuto e Racalmuto ama lui, ne custodisce la memoria e, come può, lo spirito indomito.

Fra gli itinerari, infatti, del territorio, un percorso di turismo culturale che conduce per i luoghi di Sciascia. È interessante capire come il genio di Sciascia, una delle voci più autorevoli – in un’intervista a Fatti Italiani il giornalista Attilio Bolzoni, in occasione del premio Kaos gesti e parole di legalità ha dichiarato che insieme a Pasolini, quella di Sciascia è la voce che più gli manca e ha lasciato un vuoto – fosse contenuto in questi spazi: nella classe dove insegnava nella scuola che adesso porta il suo nome, nel circolo degli Zolfatai e in quello Unione.

76407fa2-ce02-4916-bc0c-749b99fabdfb

Racalmuto gli dedica anche la Fondazione Sciascia, dove si possono leggere i suoi carteggi con Pasolini, Bufalino e altri esponenti della cultura, di cui ci fregiamo, e che è bello ritrovare uomini, intenti a lavorare, ogni giorno, scambiare impressioni, suggerimenti, vederli muovere fra le pieghe della società in cerca di indizi, di rivelazioni, di notizie per sostanziare tesi, intuizioni, idee. Tutto questo a Racalmuto, dove potrete ritrovare un gioiellino minuto e finissimo come il teatro Regina Margherita o mangiare taralli dalla lassa freschissima, che si scioglie in bocca. Nell’Isola, sempre lei, che, qualsiasi cosa accada, è e rimane: un posto da sogno. “Sai cos’è la nostra vita? La tua e la mia? – scrisse Sciascia –  Un sogno fatto in Sicilia. Forse stiamo ancora lì e stiamo sognando.”

1ba0e706-b518-46d6-87af-db359398d639

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.