Tuesday, September 17, 2019
Home / #cosedafare  / Escursioni: scoprire Cava Lazzaro e la tomba del Principe

Escursioni: scoprire Cava Lazzaro e la tomba del Principe

Oltre alle bellezze naturalistiche, l'area di Cava Lazzaro è importante da un punto di vista storico e archeologico essendo stata abitata quasi ininterrottamente nel tempo.

Ph. Salvatore Piccolo

Una passeggiata organizzata per domenica 30 ottobre alla scoperta di una remota propaggine dell’altopiano ibleo che non tutti conoscono: Cava Lazzaro. Si trova lungo la valle di un torrente localizzato tra i comuni di Modica (RG) e Rosolini (SR) poco più a nord della famosa Cava Ispica. La Cava prende il nome da un’immensa cavità naturale conosciuta anche come Grotta Lazzaro abitata in età preistorica e nell’età del bronzo. Su un versante della terrazza calcarea è ubicata la famosa tomba del “Principe”, che sfoggia un monumentale prospetto. Oltre alle bellezze naturalistiche, l’area è importante da un punto di vista storico e archeologico essendo stata abitata quasi ininterrottamente nel tempo. Dentro si trovano tracce di epoca paleocristiana e due oratori rupestri bizantini riutilizzati nel corso dei secoli dai contadini della zona.
La cava assume poi diverse denominazioni , secondo le contrade che attraversa, ma il nome che la comprende tutta è Cava Grande di Rosolini. La percorreremo per intero, dal piccolo avvallamento iniziale che parte a due passi da Modica fino all’eremo della Croce Santa, a pochi passi dal centro
urbano di Rosolini … camminando, ancora una volta, tra natura e archeologia.

Nella cava si trovano i famosi Dolmen, costruzioni megalitcihe semicircolari, indagati e fotografati da Salvatore Piccolo.

Si tratta di un percorso semplice e lineare (1 orma), per camminatori anche poco esperti, della lunghezza di circa 9 km con dislivello poco rilevante, in parte fuori sentiero e per la maggior parte su sentieri di fondo valle. Per giungere alla tomba del Principe bisogna lasciare il sentiero principale e risalire lungo un fuori sentiero con dislivello max di 80 mt. per poi ridiscendere dalla stessa traccia.

Si consiglia sempre il classico equipaggiamento da escursione giornaliera autunnale e cioè: scarponi da trekking a collo alto, zaino piccolo da escursione giornaliera(capacità max consigliata 25 lt), mantellina o giacca per la pioggia, cappello o berretto di lana, acqua e pranzo a sacco.

Appuntamento per la partenza alle 8,30 in Piazza Libertà a Ragusa.
Richiesta la prenotazione. Per eventuali altri luoghi e orari d’incontro si prega di contattare Kalura
per stabilirli di comune accordo.

Per maggiori info e prenotazioni:
segreteria Kalura 327.0069217 – e-mail: mailto:info@kalura.org

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.