Thursday, October 19, 2017
Home / #cosedafare  / Costumi, belli, colorati tecnici, ce li racconta Paola Uberti, immagine del marchio Boneswimmer

Costumi, belli, colorati tecnici, ce li racconta Paola Uberti, immagine del marchio Boneswimmer

Spiega la Uberti: “Non c'è un bikini più gettonato, le richieste sono diverse. Si va dal classico triangolino con i laccetti al brasiliano a fascia

boneswimmer

Tempo d’estate, tempo di mare, di sport acquatici, di tintarella e di costumi da bagno resistentissimi e super tecnici. Ce li racconta Paola Uberti, immagine master del marchio Boneswimmer, vincitrice di diverse medaglie d’oro agli italiani di nuoto e a livello internazionale.

Spiega la Uberti: “Non c’è un bikini più gettonato, le richieste sono diverse. Si va dal classico triangolino con i laccetti al brasiliano a fascia; tra le più giovani  – prosegue – è quello ad incrocio che piace molto perché ha una bella vestibilità nel senso che esalta il seno sia se sei di una misura piccola (fa effetto push up), sia per chi ha un seno importante perché lo sostiene bene”.

costume1

La Boneswimmer acquista ogni anno fantasie a corto metraggio, quindi esaurita una ne compra un’altra in modo che i clienti non vedono il proprio costume addosso a tante persone. “Nella tinta unita – aggiunge la campionessa di nuoto – vanno di moda i colori fluo e la Boneswimmer ti offre anche la possibilità di creare a tuo gusto il costume oltre che ordinarlo in taglie diverse”.

costume2
Per nuotare in piscina l’intero che si chiama Pin up, è il modello olimpionico di punta, “perché oltre ad essere in un tessuto super resistente al cloro, ha una gamma di fantasie bellissime”. Lo stesso costume inoltre si realizza nel bikini piscina chiamato maui che si usa d’estate per nuotare e per abbronzarsi di più. “Questo tessuto in Pbt – aggiunge Paola Uberti – permette di avere un assetto in acqua perfetto in modo da nuotare bene ed ha una durata maggiore rispetto a quelli in lycra che comunque la ditta continua ad avere.

Un giusto compromesso tra mare e piscina è il Dega un trikini molto elegante che davanti sembra un intero e dietro un trikini”.
Mentre per i bambini /e esistono sia gli slip in lycra nelle più svariate fantasie e per le bambine oltre agli interi in entrambi i materiali, anche i bikini piscina che molte di loro amano perché usano la parte di sopra anche come top. “I nostri costumi vengono utilizzati anche dai triatleti perché soddisfano le loro esigenze e sono per tutte le ètà.
Abbiamo anche borsoni per mare, palestra e piscina, cuffie con tante divertenti stampe sia in silicone che in tessuto per quando c’è caldo e occhialini svedesi in silicone che non fanno male agli occhi”. Inoltre il marchio produce teli con stampe molto variegate in un cotone che non scolorisce al lavaggio. Mentre per l’abbigliamento sportivo si spazia dalle felpe alle magliette ai pantaloncini in cotone puro al 100% made in Italy e di altissima qualità, cosa fondamentale. “Sia chiaro – conclude la Uberti – che il brand è nato come marchio piscina quindi per i nuotatori, ma ora spazia anche in altri settori visto i tantissimi modelli mare e i boxer uomo in cotone made in Italy; è conosciuto in Italia dai più forti nuotatori ma anche all’estero”.

La Boneswimmer sponsorizza Silvia Di Pietro nuotatrice di fama internazionale. 

Molte delle fantasie della Boneswimmer sono opera di Marco Amato, vi racconteremo tutto nel dettaglio in un’altra puntata.

A Palermo li trovate da Castriota 4, in via Castriota 4.

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

Sorry, the comment form is closed at this time.