Saturday, March 23, 2019
Home / #cosedafare  / San Valentino: 5 posti dove baciarsi in Sicilia

San Valentino: 5 posti dove baciarsi in Sicilia

Ovunque sarete sappiate che siete immersi in un luogo incantevole, di grande fascino.

Caltagirone

 

Siete in Sicilia? Siete venuti per il week end di San Valentino? Ovunque sarete sappiate che siete immersi in un luogo incantevole, di grande fascino.

Con un occhio al panorama e uno alla storia abbiamo provato a stilare una breve classifica dei luoghi dove baciarsi in Sicilia:

  1. Isola Bella di Taormina. Se deciderete di fare una sosta tra le bellezze mozzafiato dello Jonio, qui non avrete difficoltà a lasciarvi andare a facili romanticismi. I sassi bianchi e l’acqua cristallina sono un continuo invito alla passione. Con un solo sguardo lungo l’orizzonte, che divide il cielo turchino e il mare trasparente, perfino scrittori come Goethe, Guy de Maupassant, D.H. Lawrence, Wilde e Anatole France vagheggiarono pagine nuove. Questo è il luogo che in giorni meno remoti ha fatto innamorare scrittori come Truman Capote. Da sempre crocevia di artisti, scrittori e pensatori Isola Bella è approdo per gli amanti della Bellezza, della Natura ridente e selvaggia. Sosta e fuga ideale per famosi stilisti internazionali e attori hollywoodiani.
  2. La Scalinata di Caltagirone ovvero di Santa Maria del Monte è in tutto il mondo il simbolo di questa suggestiva provincia del catanese. Rappresenta il cuore del paese che si sviluppa in salita abbagliato dalla policromia delle maioliche realizzate dai Maestri Artigiani Calatini per i suoi centoquarantadue gradini stretti dalle nobili facciate che si inerpicano tra i riflessi di luce della città antica.
  3. Cefalù, la città sulla rocca del comprensorio madonita che ha la forma di una testa d’elefante è il posto ideale per una fuga romantica. E’ sinonimo di passeggiate mano nella mano tra le strade del centro arabo-normanno, all’ombra del Duomo sommerso dalla luce mediterranea, tra i vicoli affollati di turisti e botteghe artigiane,  le pasticcerie, il Museo Mandralisca e il lavatoio medievale. All’imbrunire sulla spiaggia sabbiosa tra il luccichìo delle onde e il chiarore fioco delle lampare dei barcaioli che escono per pescare.
  4. Marzamemi, è un sogno, una mèta d’incanto nel sud est della Sicilia, praticamente una piazza affacciata sul mare, un mondo di salsedine, luce abbacinante, di fiori, di geometrie. Un paradiso in una vecchia tonnara, nel borgo marinaro di antichi carpentieri, dove non può mancare una cena romantica a base di pesce spada affumicato, pomodorini di Pachino, Nero d’Avola e granita alle mandorle.
  5. Il porticciolo turistico dell’Acquasanta, è un piccolo gioiello incastonato tra la borgata omonima circondata da Monte Pellegrino e il mare che si estende dal porto fino a Capo Gallo. Si tratta di un porto dalla visuale molto suggestiva, ricco di imbarcazioni, è considerato tra i più importanti a livello turistico in città. Inoltre, gode di una vista preferenziale su uno degli alberghi più belli della città: l’Hotel Villa Igiea. Oggi infatti, da qui è possibile salpare con piccole imbarcazioni turistiche e fare un giro lungo la costa palermitana. Soprattutto all’imbrunire la luce dei lampioni di notte proietta sullo specchio d’acqua la sagoma dell’Hotel e getta riflessi dorati sulla piazza storica e la chiesa parrocchiale.

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT