Tuesday, September 17, 2019
Home / #cosedafare  / Ortigia: itinerario nella magia dei laboratori artigiani

Ortigia: itinerario nella magia dei laboratori artigiani

Ecco un piccolo itinerario che oltre il valore storico, culturale, si lega alle tradizione al territorio, e punta l’attenzione al lavoro artigianale, quello che arriva dalle idee e dalla caparbietà delle persone.

circo_fortuna

Avremmo potuto iniziare questo post parlando di quanto sia affascinante Ortigia. Di quanto la dimensione pigra e maestosa di questa isola immersa nella luce e nel biancore degli intonaci e delle pietre, sia attraente. Potevamo parlare delle bellezze paesaggistiche, dei monumenti e dei vicoli arroventati dal sole. Ma sappiamo che potete trovare tutto questo altrove. Una guida più convenzionale ve lo racconterà di certo. Il Duomo, la fontana Aretusa, il Tempio d’Apollo, sono tappe irrinunciabili, ma un po’ di shopping, qualche curiosità, una volta che vi trovate a Ortigia, ve le volete perdere?.

Preparatevi a un piccolo itinerario che anche, ha un grande valore storico, culturale e si lega alle tradizione al territorio, ma che punta l’attenzione al lavoro artigianale, quello che viene dall’inventiva, dalle idee, dalla caparbietà delle persone. Noi di #cosedafareinsicilia siamo fautori di #salvalabottega. Che intende mettere in circolo le buone pratiche e rendere note le botteghe artigianali che operano in Sicilia. Perché sono le persone a fare la differenza, a dare nuove chance agli oggetti, a inventare nuovi usi capaci di dare sostanza a un sistema più etico, sostenibile e soprattutto per valorizzare una forma più umana di scambio e crescita.

Superato il piccolo ponte che la lega a Siracusa, Ortigia sembra un mondo a parte. Dove si mischiano le lingue di ogni Paese, al profumo di salsedine, mentre biciclette sfrecciano cariche di fiori. A Ortigia la gente vuole fermarsi a vivere, per assaporare la lentezza e un’atmosfera senza tempo.

Se amate i colori, ad esempio, al numero 20 di via Tolomei potrete trovare cuori, anche infranti e a metà prezzo, come recitano le cartoline. Succede da Circo Fortuna.

Ogni piccolo dettaglio di questa piccola bottega, gestita e inventata dall’olandese Caroline Von Riet, vi rapirà, piccole applique e lampade, piattini, piattini, tazze, brocche e portazuppe. Circo Fortuna è anche un B&B, è un modo per ricordarci che Let love be king. Se andate potrà capitarvi di trovare Caroline che ha appena sfornato le sue ceramiche prima di decorarle.

A Ortigia è bella la luce, che si rilette sul mare e sulle facciate delle piccole case così come dei palazzi sontuosi, sono belli i caffè, dove sostare veloci e i pub dove gustare un buon vino, che magari celano un giardino interno bello da togliere il fiato.

Un classico, poi, è certamente l’opra dei pupi, la bottega in cui vengono costruiti i pupi, cesellate le armature e dove Daniel Mauceri, della famiglia di Pupari Vaccaro -Mauceri, lavora a vista si trova in via della Guidecca, poco avanti il teatro e per finire il museo dedicato a questa magia che si compone sulle tavole dei teatri, manovrata dagli uomini.

Anche da Scenapparente si lavora in bottega, a porte aperte, e il laboratorio di scenografia diventa uno spazio per ridare nuovo lustro a oggetti vintage e inventare design. La linea Elementi interni mette in relazioni artisti, architetti e committenti. Il risultato sono arredi originali ma che combinano diverse forme creative con la tradizione.

Scenapparente cura le scenografie di rappresentazioni del teatro greco come Antigone o Edipo Re, solo per dirne alcune. La trovate in via Vittorio Veneto 81/83.

E per finire un parterre di donne, artigiane, artiste, creative. Arriva Chiodo, che ha anche un bel bancone di caffè e dove presto si potrà gustare qualcosa mentre si osservano le creazioni di FerroDolce, gli abiti di Milk e i mobili di Alessia Genovese, un modo delicato di piegare la materia, di dare nuove forme, recuperare materiali e interpretare oggetti di uso corrente come i sellini delle bici con ricami siciliani. Dimenticate la produzione in serie, qui da Chiodo, in via Roma 5, ogni prodotto ha una sua storia e una sua anima.

Comments

comments

Review overview
NO COMMENTS

POST A COMMENT